-
-
1.155 m
607 m
0
5,9
12
23,68 km

Visto 1265 volte, scaricato 8 volte

vicino Assergi, Abruzzo (Italia)

_ Partenza dalla piazzetta del Santuario “San Pietro della Jenca “(Assergi-L’Aquila) dove è presente un fontanile con abbondante acqua
Con le spalle alla chiesa, prendere un breve tratto di strada asfaltata in forte discesa e successiva carrareccia in direzione Assergi.
_ Dopo circa 3 km. si raggiunge a destra la chiesa di San Clemente in Fratta e si prosegue sempre sulla stessa carrareccia sino a raggiungere il fontanile denominato Fonte della Pietà.
_Si prosegue sulla stessa carrareccia e dopo aver transitato sotto il ponte dell’autostrada A24 , si raggiunge il cimitero di Assergi e le prime case del paese.
Da questo punto il fondo stradale sarà un’ alternanza di tratti in asfalto e tratti in porfido. Un punto di particolare interesse è rappresentato dal il vecchio borgo di Assergi in parte distrutto dal terremoto e in fase di parziale ricostruzione.
_Si giunge quindi alla piazza del paese (dove è presente una fontana circolare) dove si erge la chiesa di Santa Maria Assunta.
_Si prosegue a destra della chiesa su un tratto in forte discesa pavimentata a porfido. Finita la discesa e poco prima di raggiungere la S.S.17 bis, si prende uno stradino a destra (100 metri circa in asfalto) che prosegue per circa 4 Km (tratti in carrareccia e tratti di sentiero ) e che, lasciando sulla sinistra il torrente Raiale, raggiunge l’abitato di Camarda . all’altezza dell’incrocio della SS.17 bis.
_ Sulla destra possiamo rifornirci d’acqua al fontanile denominato le Forranie.
_ Percorrere con molta attenzione un tratto della strada statale per circa 700 mt e poi girare a sinistra in direzione ristorante Elodia (cartello indicatore), percorrere quindi il tratto asfaltato che a destra costeggia un fossato sino ad arrivare ad un bivio.
_ Al bivio prendere a destra e seguire un altro tratto asfaltato costeggiato da una recinzione metallica alla fine della quale bisogna prendere nuovamente a destra , dove inizia una carrareccia.
Dopo circa 1.200 metri incrociamo nuovamente la S.S. 17 bis .
_ Imboccare la statale girando a sinistra fino a raggiungere una breve galleria scavata nella roccia
Sulla sinistra, incastonata nella montagna vediamo la chiesa della Madonna d’Appari;
L’attraversamento a piedi della galleria risulta pericoloso quindi, prima del fornice attraverso una scaletta in pietra (che troviamo a sinistra ) scendere su un viale selciato e percorrerlo per circa 200 metri fino ad un fontanile
_ Dopo qualche metro, si accede nuovamente alla strada statale percorrendo la quale si raggiunge l’abitato di Paganica
Al primo incrocio girare a sinistra e raggiungere la zona denominata “La Villa Comunale” (qui troviamo dei bagni chimici , delle panchine e una fontanella).
_ Proseguire quindi in direzione della chiesa di San Giustino (cartello indicatore) e del cimitero.
_Dopo circa 500 metri (fine del tratto asfaltato), si raggiunge un ponticello sul fiume Vera e attraversato il quale prendere la carrareccia centrale
Proseguire sino a raggiungere le ultime casette abitate dove la carrareccia termina.
_ A destra inizia il sentiero in salita che nel primo tratto è poco pendente ma successivamente diventa più ripido e poco individuabile. Questo tratto risulta abbastanza faticoso ma è comunque breve.
_ Si raggiungono quindi le prime case dell’Aquila in località Vasca Penta dove si trova un fontanile con abbondante acqua.
_ Proseguendo lungo una viuzza asfaltata si sbuca di nuovo sulla SS 17 bis Attraversarla e percorrerla verso sinistra in direzione L’Aquila passando su un comodo marciapiede.
_ Proseguire per circa un chilometro sino a raggiungere il Cimitero. Qui è importante proseguire sul marciapiede mantenendosi sempre a destra.
Proseguire passando davanti alla Caserma dei Vigili del Fuoco ,alla Questura dell’Aquila fino a giungere ad una grande rotatoria con in mezzo un monumento. Fare molta attenzione al traffico e prendere quindi verso il centro della città dell’Aquila (a sinistra e in salita).
Si passa quindi davanti all’ingresso dello Stadio Fattori eper giungere poi alla piazza della fontana Luminosa.
Proseguire lungo il corso principale ormai in pieno centro storico e raggiungere quindi Piazza del Duomo. Proseguire ancora per il Corso fino alla Villa Comunale. Superati i giardini della villa girare a sinistra e attraverso un ampio vialone raggiungere la Basilica di Santa Maria di Collemaggio.

Commenti

    You can or this trail