-
-
576 m
205 m
0
4,2
8,4
16,71 km

Visto 442 volte, scaricato 10 volte

vicino Pelago, Toscana (Italia)

PELAGO-FONTISTERNI-PELAGO
Dal sito www.sentieri.toscana.it – con adattamento per il nostro uso
(dalla HP scegliere Pelago o Rufina)
Effettuata il: merc. 9-11-16
Mappa usata: Toscana CTR 1:25.000 e Mappa dei Sentieri Pelago e Rufina
1:15.000 (in distribuzione presso i due Comuni)
Part. e arrivo: Pelago
Percorso tipo: E
Dati GPS rilevati: Ore 6 km 18 disl. m 700
DESCRIZIONE
Si parcheggia nei pressi del centro storico di Pelago e si entra a piedi nell'ampia piazza del mercatale, in lieve discesa. Entrati in via Roma si prendono a sin. le scale che scendono al vecchio ponte sul Vicano. Prendiamo la strada a destra che ci porta ad attraversare la provinciale per poi salire, di fronte, sulla strada in cemento, che ci porterà a Villa Gràssina seguendo il sentiero n. 13.
Arrivati alla Villa di Gràssina si sale ancora per poco sulla strada, per poi piegare sul sentiero che ci porta, per campi e boschi, verso la Casa di Certina. Alla casa prendiamo il sentiero 14A (a destra) che porta in breve al borgo di Ristonchi, dominato dal torrione medievale. Si scende fino a sfociare sulla strada asfaltata che va verso Vallombrosa. Si continua lungo la strada fino ad un Forno-alimentari (chiuso, almeno ad oggi) per prendere accanto al Forno il sentiero 6 che scende, sempre su asfalto, alla Chiesa di Pagiano e poi, diventando sterrata, sfiora la Villa di Melosa.
Il sentiero 6 passa ora nell'oliveta e scende nel bosco fino a raggiungere la strada per Fontisterni. Arriviamo in paese su asfalto, lo attraversiamo e prendiamo la strada per S. Lucia, segnalata col n. 16. La strada, parte sterrata e parte in asfalto, arriva al Colle, dove il sentiero 16 attraversa la strada Carbonile - Paterno. Noi continueremo sulla strada sterrata, arrivando di fronte alla Villa di Altomena. Da qui scendiamo sulla strada di mezzacosta, una sterrata che ci porta alla Casa della Pieve (maneggio). Poco dopo (attenzione) abbandoniamo la strada e il sentiero 16, per scendere verso il torrente Vicano col sentiero 16A, che passa sull'unico ponticello pedonale, vero elemento chiave di questo percorso. Attenzione: il ponticello è nascosto dalla vegetazione e bisogna cercarlo.
Giunti sull'altra sponda del torrente, prendiamo il sentiero 11 che sale nel centro storico di Pelago. In questo tratto la vegetazione (anche di rovi) è abbondante: sono utili i bastoncini per farsi largo.
Un’alternativa potrebbe essere non abbandonare la strada e il sent. 16°, ed arrivare così sulla strada asfaltata nei pressi di Pelago.

Commenti

    You can or this trail