-
-
1.730 m
1.408 m
0
1,7
3,4
6,72 km

Visualizzato 1318 volte, scaricato 14 volte

vicino a Pertuso, Emilia-Romagna (Italia)

PREMESSA: L'anello qui proposto ricalca uno digli itinerari più classici e famosi della Provincia con il bellissimo Lago Nero e l'omonima Cima che fa da cornice. I paesaggi sono favolosi con panorami a 360° su tutta l'alta Val Nure con le sue famose Cime (Monte Ragola, Monte Bue, Monte Maggiorasca su tutte). Da un punto di vista tecnico, la prima parte non presenta alcuna difficoltà in quanto si svolge su sentieri ampi, ben marcati privi di pendenze significative. Dal Lago al Monte Nero le pendenze si fanno più incisive con alcune tratte rocciose che potrebbero costringere a mettere "giù le mani" in un paio di punti. Per la discesa occorre fare solamente un pò di attenzione al fondo scivoloso ma non sussistono pericoli.

AVVICINAMENTO: Dalla tangenziale di Piacenza, giunti in zona Stadio, si seguono le indicazioni per BETTOLA/VAL NURE sulla SP654. Si superano in serie i paesi di: Podenzano, Vigolzone , Ponte Dell'Olio, Bettola, Farini, Ferriere, Selva di Ferriere e si giunge al Passo dello Zovallo (tabella stradale) che delimita il confine tra le Province di Piacenza e di Parma (Km.70 circa).
Si parcheggia senza problemi nell'ampia area presente alla SX del Passo.

PARTENZA: Dal lato opposto del parcheggio si notano subito le tabelle CAi indicanti il sentiero n°001 che occorre seguire. Dopo aver percorsi 600 metri si incrocia il n°003 proveniente dal Monte Nero da cui si farà ritorno. Mantenendosi quindi sullo 001, senza particolari problemi di orientamento si arriva dopo circa KM.3.00 nei pressi del Lago Nero. Effettuata la doverosa sosta si riparte tenendo il Lago alla propria sx procedendo DIRITTO al termine di esso sempre sullo 001. Dopo aver effettuato un tratto di dura salita, si arriva ad un'ampia radura (pian dei cavalli) al quale occorre svoltare a SX verso nuovo sentiero CAI n°003 diretto verso il Monte Nero. Facendo attenzione ad alcune tratte di crinale lievemente esposte, in poco tempo si arriva sulla Vetta contraddistinta dalla tipica Croce Religiosa. Effettuata la sosta godendo del favoloso panorama sul Lago e sulle cime circostanti, si riparte mantenendo la direzione cominciando a scendere. Dopo aver oltrepassato un tratto boschivo con fondo sdrucciolevole, si giunge nuovamente all'incrocio dell'andata innestandosi a DX sullo 001. Percorsi i 600 metri già effettuati alla partenza si giunge al Passo ritrovando l'auto.

Commenti

    Puoi o a questo percorso