-
-
1.108 m
718 m
0
2,9
5,8
11,58 km

Visto 182 volte, scaricato 1 volte

vicino Aghezzola, Toscana (Italia)

Panoramica escursione nel complesso Giogo di Casaglia.
Si lascia l'auto lungo SP. 477, oltrepassato il Passo della Sambuca in direzione di Palazzuolo sul Senio, in corrispondenza del cippo degli Alpini. Si puo prendere anche il sentiero che parte in corrispondenza del cippo, noi preferiamo fare il sentiero a monte in quanto più panoramico. Si torna indietro lungo la SP verso il Passo della Sambuca salendo sopra il roccione al belvedere della croce dove si ha uno spledido panorama. Sulle pietre della roccia vi è anche una bella scultura pitturata su pietra, eseguita da anonimo (lungo i sentieri della zona se ne trovano molte altre, ognuna diversa). Oltrepassato la croce troviamo sulla nostra sinistra un sentiero marcato come percorso per MTB, da qui inizia la nostra escursione. Salendo in ripida salita in ambiente boschivo arriviamo sotto il Monte Carzolano al Passo Ronchi di Berna (mt.1103), In questo quadrivia prendiamo il sentiero sulla nostra sinistra che percorriamo incrociando successivamente il sentiero CAI n°505 (SOFT 16). Preso sulla sinistra il sentiero n°505 ci ritroviamo in un punto in cui il bosco si apre consentendoci un primo panorama che in giornate limpide ci permette di vedere anche i grattacieli di Cesenatico e Cervia. Adesso in ripida discesa scendiamo a zigzag incrociando sulla nostra sinistra il sentiero che proviene dal cippo degli Alpini, noi proseguiamo sul n°505, avanti troviamo sulla nostra destra il sentiero n°581. E' da qui che proseguendo sempre sul sentiero n°505 inizia il bellissimo crinale che, con spettacolari panorami, ci fa giungere al Bivacco di Castè. Merita una visita anche la Chiesa di Lozzole, quindi proseguiamo sempre sul sentiero n°505 con altri bellissimi panorami. A Lozzole oltre la bella chiesa vi è anche il Bivacco Lozzole ed un "Circolo del Popolo di Lozzole" sempre aperto, recentemente restaurato da alcuni volontari. Qui a Lozzole vi è presente nella chiesa il sig. Giovanni, custode della chiesa e dei locali adiacenti adibiti a Bivacco (sempre aperto agli escursionisti), disponibile per ogni informazione. Per ritornare al Bivacco di Castè evitiamo di risalire i gradoni che abbiamo fatto passando dal sentiero presente sulla destra, che risale dolcemente il versante boschivo. Da Castè prendiamo la strada sterrata sulla destra che passando dai ruderi di Malafrone prima scende sul fosso di Lozzole per risalire da casa Caselle sulla SP.477. Noi per evitare di percorrere i circa 2,5 Km. di asfalto che ci separano dal posto dove avevamo parcheggiato, abbiamo portato una seconda autovettura nel parcheggio quì presente.

Commenti

    You can or this trail