-
-
1.096 m
870 m
0
2,9
5,7
11,43 km

Visualizzato 398 volte, scaricato 6 volte

vicino a Pianelli, Emilia-Romagna (Italia)

PREMESSA: ottimo itinerario ad anello tra le perle dell'alta Val Tidone: il Pan Perduto e la Rocca Corva. Queste due creste rocciose, immerse nella vegetazione circostante da cui spiccano improvvisamente, consentono di ammirare splendidi panorami sconfinati tra la Val Trebbia (ben distinguibile il Monte Lesima in lontananza) e la Val Tidone (versante Piacentino e Pavese) con il Monte Penice a fare da cornice da cui sorge il Torrente (nei pressi di Casamatti) che da il nome alla vallata. Da un punto di vista tecnico non sussistono particolari difficoltà ed anche le tratte rocciose poste in corrispondenza delle cime restano sempre a debita distanza da strapiombi che potrebbero creare apprensioni a chi soffre di vertigini. Si consiglia comunque di evitare l'effettuazione del percorso dopo consistenti piogge a causa del terreno scarsamente drenante che potrebbe dare origine a pozzanghere o a tratti particolarmente fangosi (il passaggio in alcuni punti di mezzi agricoli e di enduristi accentua ulteriormente tale problematica). Da Maggio a Settembre (oltre al periodo Natalizio) è possibile anche ristorarsi presso il Bar/Rifugio posizionato all'ingresso del Giardino Alpino di Praticchia (metà itinerario). Come ultima annotazione si segnala che sussiste una tratta boschiva priva di sentiero (con alberi caduti a seguito di fenomeni atmosferici avversi) posta poco prima della conclusione dell'anello che è comunque facilmente percorribile andando diritti per circa mt.200 sino a ritrovare un comodo tratturo che riconduce a valle.

AVVICINAMENTO AUTO: il Passo Crocetta è raggiungibile in due modi sia dalla Val Trebbia che dalla Val Tidone ed è possibile parcheggiare l'auto in uno dei tanti spiazzi posti a bordo strada nel tratto asfaltato della SP34 interposto tra il Km.16.800 rf il Km.18.400 (nella nostra traccia la macchina è stata collocata nei pressi di Casa Malosso). Indipendentemente dal punto di parcheggio nel tragitto asfaltato, si segnala l'avvicinamento da entrambe le Valli.
VAL TIDONE: Da Piacenza si procede in direzione San Nicolò e successivamente si seguono le indicazioni per Borgonovo. Una volta raggiunto il Paese si svolta a SX per Pianello che si supera mantenendosi sulla principale. Oltrepassato Trevozzo si giunge a Nibbiano e si seguono le indicazioni a SX per Pecorara. Si oltrepassano Pecorara, Caprile e Cicogni rimanendo sempre sulla Provinciale sino a d individuare sulla SX lo spiazzo relativo al Passo Crocetta. Volendo raggiungere Casa Malosso per effettuare la tratta asfaltata ad inizio itinerario, occorre procedere con l'auto sino al KM.18.400 della SP34.
VAL TREBBIA: Imboccata da Piacenza la SS45, si seguono sempre le indicazioni per Bobbio che si raggiunge dopo circa Km.40. Si svolta a DX al primo svincolo ed, una volta raggiunta la Piazza San Francesco (centro Paese), si svolta nuovamente a DX in direzione del Passo del Penice. Si prosegue sulla Provinciale per circa Km.8 sino ad abbandonarla ad un bivio posto appena dopo la Frazione di Vaccarezza, al quale occorre svoltare a DX seguendo le indicazioni per Cicogni/Pecorara/Nibbiano. Giunti nei pressi di Casa Malosso dopo circa 10 minuti, si può decidere se accostare l'auto al Km.18.400 della SP34 o raggiungere il Passo Crocetta (da questa direzione ovviamente lo spiazzo sarà situato a dx).

PARTENZA: dal punto in cui si è parcheggiata l'auto ci si dirige verso il Passo Crocetta (Km.16.800 della SP34) che si individua facilmente dalla presenza di un ampio spazio sterrato da cui partono alcuni sentieri. Si imbocca senza indugi il sentiero CAI 101 in direzione del Passo Penice svoltando a SX su un evidente tratturo in leggera salita. Si svolta a SX al primo bivio che si incontra nella risalita seguendo sempre il segnavia che che accompagnerà in questa prima fase si itinerario. Giunti ad un incrocio a "tee" proprio al termine di una salita, si svolta a DX su tratta inizialmente in falso piano che consente di tirare il fiato per qualche istante. Dopo una tratta di discesa (Km.3.6 di percorrenza dal punto di partenza), si giunge ad un incrocio dove occorre tenere la destra su ampio sentiero pianeggiante abbandonando questa volta il segnavia biancorosso che da sx condurrebbe ripidamente alla Pietra Corva. Mantenendosi sempre sul sentiero principale, dopo circa altri Km.1.5 di percorrenza si raggiunge l'asfaltata presso la quale occorre svoltare a SX per raggiungere, dopo ulteriori mt.800 l'accogliente Rifugio Pietra Corva (0383/580698 per aperture) inerente il Giardino Alpino (visitabile a partire dalla stagione primaverile). Superato il Rifugio dopo un eventuale sosta, si prosegue diritto seguendo per un attimo le indicazioni per Pozzallo/Casa Matti. Percorsi pochi metri si raggiunge un ulteriore incrocio dove occorre tenere la SX oltrepassando una sbarra metallica seguendo le indicazioni per la "Sorgente del Tidone". ci si mantiene a SX anche all'incrocio successivo seguendo, per l'ultima volta, l'indicazione per la Sorgente. Dopo qualche ulteriore decina di metri, si svolta ancora a SX all'incrocio seguendo, questa volta, un rudimentale segnavia rosso posto su dei tronchi che consente comunque di riconoscere con facilità la via da percorrere. Dopo aver svoltato per l'ennesima volta a SX ad un incrocio si arriva, al termina di una significativa salita, ad una sella presso la quale sussistono partenze di vari sentieri come ben indicato dalla segnaletica CAI. il nostro percorso (svolgendosi in senso antiorario) prevede di svoltare ancora a SX ritrovando il sentiero 101 in direzione del Pan Perduto. Dopo aver percorsi 400 metri su tratta pianeggiante si incontra la deviazione verso la vetta del Pian Perduto che si raggiunge in circa 10 minuti di ripida salita considerando che poi occorrerà ritornare sui propri passi sino al punto in cui si trova in questo momento. Una volta ridiscesi dalla cima, si svolta a DX sul primo sentiero in direzione del Passo Crocetta. Giunti alla successiva sella, occorre ancora una volta effettuare un'andata/ritorno per raggiungere la cresta della Pietra Corva da cui è possibile ammirare un magnifico panorama. Ritornati sui propri passi, occorre andare diritti all'incrocio imboccando l'unico sentiero privo di segnavia. Al primo bivio che si incontra si tiene la SX su sentiero più stretto e si continua a proseguire senza incertezze sino a giungere in una tratta falcidiata da alberi caduti presso la quale il sentiero tende a perdersi. Senza perdersi d'animo, è sufficiente proseguire più o meno diritti per circa mt.200 sino ad incrociare un evidente tratturo che riporta a valle. Immettendosi in esso con la svolta a DX in discesa in circa 15 minuti si raggiunge l'asfaltata nel punto in cui si è parcheggiata l'auto.
Waypoint

Sx

Waypoint

Dx

Waypoint

Sx

Waypoint

Dx

Waypoint

Sx

Waypoint

Sx

Waypoint

Dx

Waypoint

Sx

Waypoint

Dx

Waypoint

Sx

rifugio custodito

Waypoint

Waypoint

Diritto

Waypoint

Sx

Waypoint

Sx

Waypoint

Sx

Waypoint

Diritto

Waypoint

Sx sentiero cai 101

Waypoint

Deviazione x la cima

fotografia

Pan Perduto

fotografia

Pietra Corva da Pan Perduto

picco

Foto

Waypoint

Dx verso Passo Crocetta - giardino Alpino

Waypoint

Sx deviazione cima

fotografia

Pan Perduto da Pietra Corva

Waypoint

Diritto sentiero non segnato

Waypoint

Sx

Waypoint

Dx

Waypoint

Sx

Waypoint

Dx

Commenti

    Puoi o a questo percorso