Tempo  5 ore 35 minuti

Coordinate 952

Caricato 26 marzo 2020

Registrato dicembre 2019

-
-
943 m
438 m
0
3,1
6,2
12,46 km

Visualizzato 185 volte, scaricato 5 volte

vicino a Salecchio, Toscana (Italia)

Bella e panoramica escursione sui crinali che separano le valli ove scorrono i fiumi Senio e Lamone.
Inizio il mio trekking dal Passo Carnevale (mt. 701) lungo la Strada Provinciale 306 Casolana - Riolese che collega i paesi di Marradi e Palazzuolo sul Senio. Il sentiero CAI n°505 si inoltra lungo il crinale, segue una comoda carrareccia dalla quale posso osservare i paesaggi sulla Valle del Lamone, a breve supero i ruderi di casa S. Lucia (mt.710). Sul sentiero, che adesso ha le caratteristiche di una mulattiera, proseguo la mia ascesa lungo lo spartiacque, con la vista sulla campagna circostante supero Poggio Cavalmagra (mt.911), sulla mia sinistra il sentiero n°529/A (Anello di Marradi) che discende verso Camurano. Continuo sul CAI n°505 (Anello di Marradi), bello il paesaggio sulla valle del Senio che mi accompagna, oltrepasso Poggio Renzuola (mt.932) ed arrivo sul Monte Prevaligo (mt.956), la massima quota di questa escursione. L’ampio panorama su entrambe le valli e la catena appenninica che le circonda mi accompagna lungo il sentiero n°505 (SOFT 16 – Anello di Marradi) durante la discesa verso il rifugio di Lozzole. Antico borgo montano, ne sono stati recuperati alcuni edifici fra cui la restaurata chiesa di San Bartolomeo apostolo, risalente al 1782 (costruita probabilmente su una precedente struttura del XIII secolo). Vi è anche un edificio adibito a rifugio, sempre aperto per gli escursionisti di passaggio e non solo, con posti letto, caminetto, cucina con stoviglie, acqua, bagno, elettricità, etc.; nell’adiacente canonica altro punto per la sosta gestito dal signor Giovanni. Ritorno sui miei passi sul sentiero n°505 per circa 1,2 km. in direzione del Monte Prevaligo, poco prima della cima prendo il sentiero sulla sinistra che dopo circa 400 metri si innesta sul sentiero CAI n°685 (SOFT 16) in corrispondenza del rifugio recentemente costruito dai cacciatori, ubicato in un ampio prato adibito a pascolo. Scendo l’ampio displuvio, la vista spazia adesso sulla Valle del Senio, il bel sentiero prosegue fra antichi pascoli, trovo la diroccata casa le Fosse (mt.735), più in lontananza i ruderi del Castello degli Ubaldini(mt.638), chiamato anche il Castellaccio. Del Castello rimane la torre, una vasca interrata e la cisterna, ormai interrata anche quella. Il tratto finale del sentiero passa sul versante laterale della cresta dove è situato il Castellaccio, un viottolo sul crinale conduce alla base dei ruderi. Il panorama sul borgo di Palazzuolo sul Senio mi accompagna fino al parcheggio di Via piazza del Mulino dove termino la mia escursione. Inserito fra i Borghi più belli d’Italia, Palazzuolo sul Senio merita certamente una visita. https://borghipiubelliditalia.it/borgo/palazzuolo-sul-senio/
Foto

.

Foto

.

Foto

.

Foto

.

Foto

.

Foto

.

Foto

.

Foto

.

Rifugio non gestito

RIFUGIO LOZZOLE

Rifugio non gestito

RIFUGIO

Commenti

    Puoi o a questo percorso