-
-
132 m
50 m
0
3,2
6,3
12,61 km

Visualizzato 105 volte, scaricato 7 volte

vicino a Isola Farnese, Lazio (Italia)

[ Molte informazioni sull'area sono dettagliate qui: https://it.wikipedia.org/wiki/Veio ]
Subito in partenza si passa davanti alla mola di Isola Farnese e in corrispondenza di una bella cascata si supera il ponticello sul fosso Piordo, le cui acque alimentano il mulino (www.tesoridellazio.it/tesori/roma-rm-loc-isola-farnese-la-cascata-del-fosso-piordo-alla-vecchia-mola/).
Si passa davanti all'ingresso dell'area archeologica Santuario dell'Apollo di Portonaccio (https://it.wikipedia.org/wiki/Santuario_di_Portonaccio).
Saliti pochi metri, ci si trova a camminare accanto alle due aree archeologiche di Campetti (http://www.romasotterranea.it/sito-archeologico-di-veio--campetti-.html) .
Si cammina su un tratto della via Francigena e sopra il Ponte Sodo, una galleria di circa 80 metri, larga circa 8 ed alta 7, scavata dagli etruschi nel tufo per canalizzare le acque del torrente Cremera (http://www.parchilazio.it/schede-341-ponte_sodo).
Al km 4,2 una piccola deviazione porta ad una interessante tomba Etrusca, la tomba Campana (www.parchilazio.it/schede-340-tomba_campana).
Si continua a costeggiare dall'alto il torrente Cremera e gli ampi campi agricoli della zona.
Al km 6,5 si passa davanti alla tomba a Tumulo della Vaccareccia (http://wikimapia.org/35745613/it/Tumulo-della-Vaccareccia).
Al km 8 si scende al livello del torrente Cremera per il tratto più selvaggio del percorso: quì è anche previsto un guado che richiede un buon equilibrio nel passare su un masso e un tronco non perfettamente stabile.
Risaliti un po' di quota, volendo si può allungare verso l'acropoli naturale (e area archeologica) di Piazza d'Armi (https://it.wikipedia.org/wiki/Veio#Piazza_d'Armi_(acropoli_di_Veio) ). Altrimenti si prende la sterrata che attraversa il Piano della Comunità, nel quale sono presenti altri scavi archeologici (www.antichita.uniroma1.it/node/5899), per poi rientrare al punto di partenza del percorso.
Variante corta: per chi vuole ridurre l'impegno, non ha tempo o crede di non voler affrontare il guado, al km 8 è possibile accorciare il percorso a 10,7 km totali (per 170m di dislivello complessivo) tirando dritto al ponte sul torrente Cremera e proseguendo sulla sterrata via Prato della Corte fino a Isola Farnese.

Commenti

    Puoi o a questo percorso