• Foto di Parco di Veio - Ponte sodo - La tomba delle anatre
  • Foto di Parco di Veio - Ponte sodo - La tomba delle anatre
  • Foto di Parco di Veio - Ponte sodo - La tomba delle anatre
  • Foto di Parco di Veio - Ponte sodo - La tomba delle anatre
  • Foto di Parco di Veio - Ponte sodo - La tomba delle anatre

Tempo  2 ore 49 minuti

Coordinate 924

Uploaded 18 febbraio 2016

Recorded febbraio 2016

-
-
125 m
40 m
0
2,5
5,1
10,17 km

Visto 2091 volte, scaricato 42 volte

vicino Isola Farnese, Lazio (Italia)

Anello che percorre i sentieri 1 e 2 del parco di Veio con una deviazione per vedere lo spettacolare Ponte Sodoche e' una galleria di circa 80 metri, larga circa 8 ed alta 7, scavata nel banco di tufo, che serviva per regolare il flusso del torrente Cremera a NE di Veio La stessa toponomastica identifica la radice del nome della città di Formello con la parola latina forma riferendosi ad un canale artificiale o a condutture.
NOTA: PER ARRIVARE A VISITARE PONTE SODO E' NECESSARIO ATTRAVERSARE UNA PROPRIETA' PRIVATA E QUINDI E' OBBLIGATORIO RICHIEDERE L'AUTORIZZAZIONE AL TRANSITO.
Il Parco Naturale Regionale di Veio, con i suoi 14.984 ettari, è il quarto parco per estensione del Lazio ed è stato istituito alla fine degli Anni ’90 (legge regionale n. 29 del 1997). Si estende a nord di Roma tra la via Flaminia e la via Cassia e comprende il cosiddetto Agro Veientano, in un territorio dove le componenti naturalistiche e storico-culturali si fondono in un paesaggio di particolare valore. Nel Parco sono presenti nove Comuni: Campagnano di Roma, Castelnuovo di Porto, Formello, Magliano Romano, Mazzano Romano, Morlupo, Riano,Sacrofano ed il XV° Municipio del Comune di Roma; quest’ultimo con una superficie di 7.000 ettari ricopre quasi la metà dell’area protetta. Il Parco si inserisce nel settore nord della capitale andando a lambire il confine della Riserva Naturale dell’Insugherata. A ovest confina con il Parco Naturale di Bracciano – Martignano e a nord con il Parco Naturale della Valle del Treja. Questa cintura verde intorno a Roma produce un effetto mitigante sul clima e garantisce una continuità dell’ambiente naturale, a tutela della biodiversità. Il Parco di Veio, pur avendo subito in passato processi di urbanizzazione, risulta nel complesso ancora integro ed ha quindi conservato un elevato valore paesaggistico. Il percorso ad anello segue i sentieri 1 e 2 del parco raggiungendo diversi luoghi di interesse storico e naturalistico, tra cui alcune tombe etrusche e la piazza d'armi etrusca. NOTA: per chiudere l'anello e' necessario percorrere un tratto di circa 500mt strada asfaltata di rapida percorrenza (Via Formellese) quindi prestare molta attenzione. Se portate con voi bambini conviene munirsi di due macchine. non ci sono punti ristoro durante il percorso

Commenti

    You can or this trail