Scarica

Distanza

14,69 km

Dislivello positivo

793 m

Difficoltà tecnica

Medio

Dislivello negativo

793 m

Altitudine massima

1.885 m

Trailrank

68 4,3

Altitudine minima

1.148 m

Tipo di percorso

Anello
  • Foto di Nurietta e laghi di Cornino e Rascino
  • Foto di Nurietta e laghi di Cornino e Rascino
  • Foto di Nurietta e laghi di Cornino e Rascino
  • Foto di Nurietta e laghi di Cornino e Rascino
  • Foto di Nurietta e laghi di Cornino e Rascino
  • Foto di Nurietta e laghi di Cornino e Rascino

Tempo

7 ore 14 minuti

Coordinate

1287

Caricato

20 aprile 2015

Registrato

aprile 2015
  • Valutazione

     
  • Informazioni

     
  • Facile da seguire

     
  • Paesaggio

     
Lascia il primo applauso
2 commenti
 
Condividi
-
-
1.885 m
1.148 m
14,69 km

Visualizzato 1821 volte, scaricato 82 volte

vicino a Corno, Lazio (Italia)

Itinerario affascinante e, se affrontato ad inizio primavera, molto completo. Si passa per ameni pianori con fioriture di violette, piacevoli sterrate nel bosco con ruscelletti, panoramiche creste innevate e ruderi storici di antichi castelli. Sicuramente si tratta di una delle zone piu’ selvagge e solitarie a confine tra Lazio e Abruzzo. Uscendo dall’A24 a Valle del Salto, si segue la Salto-Cicolana fino a Gamagna, per poi continuare in direzione Altopiano di Rascino, indicato da vari cartelli. L’ultimo tratto di strada (sterrata) conduce alla piana di Rascino, che improvvisamente appare in tutta la sua ampiezza. Si parte imboccando una sterrata verso W, che presto entra nel bosco in ambiente molto piacevole. Si incontra una piccola radura (seguire a dx), poi un bivio (a sx), inoltrandosi con salita piu’ accentuata verso il Nurietta. Dopo un po’ si incontra un ulteriore bivio con delle “R” rosse segnate su cartelli e alberi nella diramazione a dx. Occorre proseguire dritti, perche’ questa sterrata verra’ ripresa al ritorno e conduce al Piano di Cornino. Continuando nel bosco si esce ad una piccola sella dove appare la cresta N del Nurietta, che sara’ il prossimo obiettivo. Proseguendo, si scende una decina di metri e si percorre un ampio valloncello boscoso che termina alla base della cresta. Si puo’ gia’ salire da qui, oppure proseguire piu’ avanti con un giro piu’ ampio e meno diretto. La cresta e’ molto panoramica, con vista totale sui due pianori e sulle principale vette della Marsica. Per il ritorno, si segue il percorso fino al bivio con la sterrata (waypoint “Bivio a sx. A dx ritorno per Rascino”) che conduce al pianoro di Cornino. L’ambiente e’ molto suggestivo, con il lago omonimo racchiuso tra la cresta del Torrecane, il Colle della Fungara e il Nurietta. Si prende la sterrata a S sopra il lago che, passando per un bel bosco, in discesa conduce al bivio con le rovine del castello di Rascino. Effettuata un eventuale visita, si prende il sentiero (segni rossi su sassi a terra) che percorre a mezzacosta il lato N dell’altura dove si trova il castello, passa tra zone coltivate e sbuca in prossimita’ del Lago di Rascino. Costeggiando il lago, sempre per sterrata si ritorna al parcheggio.
Per una ulteriore salita al Nurietta, dal Lago della Petrella, si può eventualmente consultare la mia traccia https://it.wikiloc.com/percorsi-escursionismo/anello-nurietta-dal-lago-della-petrella-87221484
Waypoint

Bivio a sx

Waypoint

Bivio a sx. A dx ritorno per Rascino

Waypoint

Bivio sentieri 2sx 4dx

Waypoint

Lago di Cornino

Waypoint

Lago di Rascino

Waypoint

Nurietta

Waypoint

Piccola radura. Andare a dx

Waypoint

Sentierino a mezzacosta

Waypoint

Uscita su Piano di Cornino

2 commenti

  • elisabetta.visalberghi 10 giu 2021

    Ho seguito questo percorso  verificato  Mostra di più

    Bellissima gita, in particolare con la piana tutta fiorita. Il percorse è meglio segnalato di quanto non fosse in passato. Ma la traccia mi è stata utilissima.
    Non so perchè, ma sul lago di Rascino il cellulare non prende neanche il segnale GPS!! Basta spostarsi verso l'inizio della percorso e prende. MISTERO:

  • Foto di mauriziogps

    mauriziogps 10 giu 2021

    Ciao. Ti ringrazio per aver verificato la traccia e per i tuoi commenti. Le piane fiorite del Cicolano in questo periodo sono molto suggestive, sia quella di "Sopra Campo di Trevi", tra il Nuria ed il Nurietta, che quelle dei laghi. I sentieri risultano meglio segnati perchè è uscita da qualche anno una nuova mappa più aggiornata di quella, storica, della Comunità Montana, per lungo tempo l'unica disponibile. Per quanto riguarda la scarsità del segnale telefonico, è vero, con qualsiasi operatore è comunque scarso..ma dimostra che questa zona, bellissima, ancora conserva quell'atmosfera selvaggia della vera vita in montagna.. Il GPS, come apparecchio indipendente (non quello del cellulare), non ha mai avuto problemi (per esperienza personale). Probabilmente, se quello del cellulare è impostato per ricevere solo il segnale via internet, allora sono probabili delle difficoltà di ricezione e posizionamento. Un saluto. Buone escursioni. Ciao.

Puoi o a questo percorso