-
-
1.905 m
1.124 m
0
2,9
5,8
11,65 km

Visto 88 volte, scaricato 2 volte

vicino Casa Bianca, Lazio (Italia)

Questo percorso e' stato un tentativo di salita per il vallone del sentiero 1 (da Casali Natali) e discesa per il bosco del versante N con rientro per il sistema di sterrate che passano per il rifugio De Angelis. Purtroppo, un vento allucinante ci ha costretto ad un affrettato ritiro per la via di salita. In compenso, sulla via del ritorno abbiamo colto l'occasione per una camminata esplorativa per la sterrata che passa tra il Monte Serra Secca ed il Colle Impicciavera che offre una eccellente panoramica sul vallone e sul versante N del Nuria. Inoltre, potrebbe essere lo spunto per una successiva piacevole escursione ad anello fino al rifugio Borgovelino. Per comodita', descrivero' la salita prendendo i dati dalla mia precedente escursione https://it.wikiloc.com/wikiloc/view.do?id=5765906 . “...Bella escursione in una zona veramente solitaria e selvaggia, nel mezzo dei monti del Cicolano. La meta finale e' il Monte Nuria, salito utilizzando il sentiero 1 della carta "monti del Cicolano 1:25000" della comunita' montana Salto Cicolano. La partenza e' presso una casa con a fianco una piccola zona per picnic, che si raggiunge uscendo dall'A24 a Valle del Salto, proseguendo poi sulla Salto Cicolana che si prende proprio dalla rotonda appena passato il casello, la si lascia all'uscita Capradosso, e ci si dirige verso il paese stesso. Lo si oltrepassa e, immediatamente dopo una curva ad S, prima verso dx poi verso sx (loc. Casa Bianca), si prende una ripida stradina asfaltata che conduce alla partenza. Un fontanile nei pressi, un altro pochi minuti dopo l'inizio del sentiero. Seguendo la sterrata, ci si dirige verso l'evidente vallone alla base della cresta W del Nuria. Ci si incammina nel vallone, prima per pista poi per sentiero, fino ad uscirne in prossimita' di una bella radura (indicata sulla carta come "Sopra Campo di Trevi"), tra il Nurietta (a dx) ed il Nuria (proprio sopra di noi, a sx). Si cerca ora il passaggio migliore nel pendio che conduce alla vetta ed in breve si superano i circa 100 mt di dislivello che ci separano dalla cima. Amplissimo panorama su tutte le cime maggiori dell'Appennino, con il Terminillo in primo piano...” Una considerazione: e' stata una salita invernale, da non sottovalutare per i possibili tratti ghiacciati nella parte alta del bosco, prima della radura di Campo di Trevi, e nei pressi della cresta. Inoltre, la salita per il vallone e' da valutare bene; dipende dalla quantita' di neve e dalla sua consistenza. Per questo, il tracciato potrebbe non corrispondere esattamente a quello estivo, che presenta rari segni giallo-verdi del sentiero 1.

Commenti

    You can or this trail