Tempo  4 ore 56 minuti

Coordinate 957

Caricato 4 marzo 2017

Recorded marzo 2017

-
-
790 m
391 m
0
2,7
5,3
10,62 km

Visto 992 volte, scaricato 47 volte

vicino Nostra Signora de Su Monte, Sardegna (Italia)

Bel percorso molto panoramico ed articolato realizzato utilizzando tratti di carrabili ed alcuni sentieri.
Partenza dalla zona di Sos Frores dove c'è il cartello indicante il sentiero 101.
Dopo un tratto di carrabile,prima in leggera salita poi in discesa,si incontra un trivio.Sarà il punto di partenza e conclusione dell'anello vero e proprio.
Imboccando il sentiero a dx si percorre una ripida discesa attraverso un bellissimo bosco.Dopo aver guadato un torrentello (Wpoint) si continua in piano sino ad incrociare la carrabile proveniente da Farcana.La vegetazione si apre e lo sguardo potrà spaziare su ampi panorami.
Si procede sempre in discesa incrociando una fontana,la roccia particolare dal nome Nodu Predevele (foto) ed un vecchio ovile di caprai in zona Ordollai.(foto)
Successivamente la strada compie un'ansa come a farci tornare sui nostri passi.Sarete nel punto altimetrico più basso dell'escursione.
Infatti potrete vedere,in alto,alla vostra sx la punta Fumosa e la punta Janas,di fronte a voi Sa Janna Entosa e verso il basso la vallata dove scorre la SS131dcn.
Dopo aver superato la fontana di Ribu e bitti (Wpoint), all'apice di una salita,si incontra una roccia particolare (Wpoint).
È il punto di inizio del sentiero poco visibile che in 10 minuti vi condurrà alle rovine della chiesa bizantina di Sa Itria. (anno 1200)
Il luogo è fantastico e quasi mistico.Tutto intorno ci sono altre costruzioni e si stenta a credere come queste antiche vestigia stiano ancora in piedi.
Lasciata la chiesa si imbocca un breve tratto di una vecchia carrareccia che vi riporterà nella carrabile.Subito prima della curva successiva dovrete deviare sulla sx salendo su di un terrazzamento alberato.
Da questo punto saranno gli omini a guidarvi.OCCHI BEN APERTI perché il sentiero è molto vecchio e malridotto.Il maltempo lo ha riempito di rami e frasche ed il bosco molto fitto non permette orientamento visivo e la macchia bassa vi obbligherà a qualche acrobazia (occhio alla testa)!!!
Passerete di fianco al rudere di un altra chiesetta,quella di santu Jacu.
Seguendo gli omini ed un "naturale" passaggio tra la vegetazione dovrete affrontare un primo tratto in decisa salita sino ad incrociare un sentiero più largo e comodo.Arrivati davanti ad una recinzione seguitela svoltando decisamente verso sx.
Un cancello (Wpoint) vi sbarrera' la strada ma potrete scavalcarlo tramite un passaggio nella recinzione a pochi mt sulla sua destra.
Subito dopo il cancello,in mezzo alla vegetazione,vi apparirà il sentiero che conduce sino a punta Fumosa.
Immersi in un bosco fitto e selvaggio dovrete seguire i passaggi a vista tra le rocce e gli omini (però non sempre presenti) vi aiuteranno parecchio.
Quando incontrerete le tre concas in successione sarete praticamente sotto la punta.I più abili potranno salirci sopra per godere di un panorama magnifico e divertirsi con le arrampicate in libera.
Proprio sotto la punta è ubicato anche un vecchio ovile.
Poi volendo potrete spostarvi sulla punta Janas distante qualche centinaio di metri.Avrete un altro magnifico punto di visione per eventuali foto.
Ritornati sui vostri passi imboccate l'ampio sentiero che senza alcuna difficoltà vi riporterà dapprima all'attacco dell'anello e successivamente a ritrovare la carrabile di inizio percorso.
Escursione bella e completa consigliabile per le giornate di primavera.
La risalita da Sa Itria sino a punta Fumosa è un po impegnativa ma anche molto divertente.
Si suda parecchio.!!!!
X incrocio
X intersezione carrabile/sentiero
Rudere
Guado
Fontana
Roccia Nodu Predevele
Vecchio ovile
Torrente - fontana
X deviazione
Ruderi chiesa Sa Itria
Ruderi chiesetta santu Jacu
Concas
Vecchio ovile
Punta Fumosa

Commenti

    You can or this trail