-
-
2.656 m
1.873 m
0
4,6
9,3
18,58 km

Visto 4579 volte, scaricato 37 volte

vicino Moso, Trentino - Alto Adige (Italia)

L'anello per l'alpe di Nemes e le creste dell' Eisenreich è un tour molto panoramico che si snoda sulle creste di confine Italia-Austria sopra il Passo Monte Croce di Comelico.
L'inizio è presso la Malga-agriturismo di Coltrondo, raggiungibile in auto con ampio park gratuito.
Seguendo il sent. n.156 si giunge in mezz'ora presso il rifugio Malga Nemes da dove si segue la mulattiera sent. n.13 che porta per la Val Pulla sino al bivio dei sent. 13-14 a Pulla di Sotto.Ore 0.45 dal Rif.Malga Nemes.
Si risalgono i pascoli di Pulla di sopra (casera) e sfiorando la sella del Roteck (m.2354) si perviene alla Sella di Nemes m.2429 dove vi è un lago pensile ed il raccordo con il sentiero n.403 (Traversata Carnica). Presso il lago vi è un piccolo cimitero di guerra Austriaco. Ore 1.30 da Pulla di Sotto.
Ora il percorso segue tutte le creste che erano state fortificate con trincee e gallerie, ancora ben visibili, durante il primo conflitto mondiale.
Si segue il sentiero segnato sempre mantenendosi sul versante Austriaco, si risale il DemutSpitze giungendo alla sella di Valbella ( Schontalhohe) dove vi è il bivio con il sentiero n. 468 che cala a nord. Ore 1 dal la Sella di Nemes.
Si prosegue sempre con attenzione ai segni bianco-rossi (il sentiero è molto frequentato e vi sono sentierini molto marcati che portano verso postazioni di guerra su terreno ripidissimo ed esposto) giungendo in vetta all' Eisenreich (m.2665) dove vi è una croce in legno ed una colombaia con libro din vetta. Proseguendo ancora per le creste (Cippi di confine) si giunge in vista del Lago Obstansersee con l'omonimo rifugio. (Ore 1 dalla Valbella.m.2614 -Waipoint Bivio). Quì si diparte il sentiero n.15 (Indicazioni divelte. Ometto) inizialmente poco visibile che cala diagonalmente per un piccolo ghiaione verso sud. Per buon sentiero (segni) con un passo roccioso e passando per una ex casermetta della Guardia di Finanza ora ricovero di pecore, si perviene alla Sella dei Frugnoni dove vi è un bivio di sentieri. Grande panorama sia verso il lago Obstansersee che verso il Col Quaternà a sud. (m.2539 - ore 0,30 dalle creste)
NB: alla Sella dei Frugnoni è possibile giungervi anche proseguendo per sentiero n.403 mantenendosi sul versante est delle creste e risalendo sempre in vista del lago)
Seguendo in discesa con tornanti il largo sentiero n.160 si perviene al Passo di Silvella in 20 minuti. (segnaletiche). Scavalcando il passo verso ovest si scende per stradina (sent. n.146) per la stupenda Vallorera che si abbandona al bivio di m.1950 ( indicazione su albero secco) oltrepassando il torrente verso la sx orografica sino alla malga di Coltrondo. (Ore 1.15 dal Passo Silvella)

Complessivamente Ore 7 escluse le soste - dislivello m.1075 - sviluppo km.18,5
Cartografia Tabacco 1:25000 GPS-WGS84 -n.010 -Dolomiti di Sesto


L'anello per l'alpe di Nemes e le creste dell' Eisenreich è un tour molto panoramico che si snoda sulle creste di confine Italia-Austria sopra il Passo Monte Croce di Comelico.
L'inizio è presso la Malga-agriturismo di Coltrondo, raggiungibile in auto con ampio park gratuito.
Seguendo il sent. n.156 si giunge in mezz'ora presso il rifugio Malga Nemes da dove si segue la mulattiera sent. n.13 che porta per la Val Pulla sino al bivio dei sent. 13-14 a Pulla di Sotto.Ore 0.45 dal Rif.Malga Nemes.
Si risalgono i pascoli di Pulla di sopra (casera) e sfiorando la sella del Roteck (m.2354) si perviene alla Sella di Nemes m.2429 dove vi è un lago pensile ed il raccordo con il sentiero n.403 (Traversata Carnica). Presso il lago vi è un piccolo cimitero di guerra Austriaco. Ore 1.30 da Pulla di Sotto.
Ora il percorso segue tutte le creste che erano state fortificate con trincee e gallerie, ancora ben visibili, durante il primo conflitto mondiale.
Si segue il sentiero segnato sempre mantenendosi sul versante Austriaco, si risale il DemutSpitze giungendo alla sella di Valbella ( Schontalhohe) dove vi è il bivio con il sentiero n. 468 che cala a nord. Ore 1 dal la Sella di Nemes.
Si prosegue sempre con attenzione ai segni bianco-rossi (il sentiero è molto frequentato e vi sono sentierini molto marcati che portano verso postazioni di guerra su terreno ripidissimo ed esposto) giungendo in vetta all' Eisenreich (m.2665) dove vi è una croce in legno ed una colombaia con libro din vetta. Proseguendo ancora per le creste (Cippi di confine) si giunge in vista del Lago Obstansersee con l'omonimo rifugio. (Ore 1 dalla Valbella.m.2614 -Waipoint Bivio). Quì si diparte il sentiero n.15 (Indicazioni divelte. Ometto) inizialmente poco visibile che cala diagonalmente per un piccolo ghiaione verso sud. Per buon sentiero (segni) con un passo roccioso e passando per una ex casermetta della Guardia di Finanza ora ricovero di pecore, si perviene alla Sella dei Frugnoni dove vi è un bivio di sentieri. Grande panorama sia verso il lago Obstansersee che verso il Col Quaternà a sud. (m.2539 - ore 0,30 dalle creste)
NB: alla Sella dei Frugnoni è possibile giungervi anche proseguendo per sentiero n.403 mantenendosi sul versante est delle creste e risalendo sempre in vista del lago)
Seguendo in discesa con tornanti il largo sentiero n.160 si perviene al Passo di Silvella in 20 minuti. (segnaletiche). Scavalcando il passo verso ovest si scende per stradina (sent. n.146) per la stupenda Vallorera che si abbandona al bivio di m.1950 ( indicazione su albero secco) oltrepassando il torrente verso la sx orografica sino alla malga di Coltrondo. (Ore 1.15 dal Passo Silvella)

Complessivamente Ore 7 escluse le soste - dislivello m.1075 - sviluppo km.18,5
Cartografia Tabacco 1:25000 GPS-WGS84 -n.010 -Dolomiti di Sesto

Sent.403-467
Bivio 403-468
Sent.15-403 - ometto
02-AGO-12 14:52:34
Bivio sent.15-160
Bivio sent.146-160
scorciatoia-indicazioni

3 commenti

  • Foto di bigwheat

    bigwheat 7-mar-2013

    Is this trail passable during the first week or two of June or is it still snowbound?

  • Foto di garzogian

    garzogian 9-mar-2013

    Attention on the crest! in june only whith ice-axe , crampons and 40m. cord
    No pronlems in july,august and september

  • Foto di Esther on Tour

    Esther on Tour 20-ago-2016

    I have followed this trail  View more

    Walked in August 2016
    Difficult in fact but worth it !

You can or this trail