Tempo  3 ore 12 minuti

Coordinate 912

Caricato 12 ottobre 2017

Recorded ottobre 2017

  • Rating

     
  • Information

     
  • Easy to follow

     
  • Scenery

     
-
-
387 m
208 m
0
2,8
5,6
11,26 km

Visto 521 volte, scaricato 18 volte

vicino Mondonio, Piemonte (Italia)

NEI BOSCHI DI MONDONIO E PINO D’ASTI




INTRODUZIONE



Il nostro odierno percorso si sviluppa prevalentemente in aree boschive e,in minor misura, in aree coltivate a vigneto.
Siamo nelle terre conosciute per la produzione del freisa e della malvasia.
Siamo ,anche, in terre di Santi.
Nacquero,infatti, in questi luoghi San Giovanni Bosco, San Giuseppe Cafasso, il beato Giuseppe Allamano e visse e morì, in frazione Mondonio, San Domenico Savio.
Attraverseremo e avremo,così modo di conoscere il paese di Pino d’Asti e Mondonio,frazione di Castelnuovo don Bosco.



MONDONIO:

Mondonio sino al 1929 era comune indipendente.
Nel 1929 Mondonio e Pino d’Asti furono accorpati al più grande comune di Castelnuovo don Bosco.Dopo la guerra,nel 1945,Pino D’Asti tornò a essere comune autonomo.
Mondonio restò frazione di Castelnuovo don Bosco.
Mondonio ha aggiunto,poi, al proprio nome quello di san Domenico Savio che visse e morì nella sua casa di Mondonio(era nato a San Giovanni,frazione di Riva di Chieri).



PINO D’ASTI:

E’ situato sul crinale orografico dex della stretta,profonda e boscosa valle del rio di Muscandia che originando dalle alture di Albugnano va a immettersi nel più grande rio Vari nei pressi di Boscorotondo.
Crinale che doveva essere assai popolato di pini(del tipo Pinus Sylvestris).
L’origine del nome del paese sarebbe dovuto,infatti, alla presenza particolarmente numerosa,in quel luogo, di pini.





PERCORSO



Posteggiata l’auto a Mondonio si scende lungo via san Rocco per raggiungere la provinciale per Pino d’Asti.
Percorsi pochi metri della provinciale ,si svolta a dex su sterrata all’altezza del cancello di ingresso di villa Radicati.
Si passa accanto alla recinzione della villa,raggiungendo,poi, un tratto di un centinaio di metri in cui si attraversa un campo arato(meglio costeggiare il lato six del campo:vedi foto).
Si arriva su bella sterrata,si svolta a six raggiungendo la provinciale Mondonio--Pino.
Si svolta a dex e,dopo pochi metri, ancora a dex su sterrata che, inizialmente, scende leggermente per,poi, risalire percorrendo,anche qui,un tratto di una cinquantina di metri su terreno arato recentemente.
Si raggiunge sterrata,si svolta a six sino ad arrivare a Pino d’Asti.
Si attraversa l’abitato.
Nei pressi del Municipio si svolta a dex in via Olivasso che diviene una sterrata che si snoda lungo il crinale orografico dex della valle del rio Muscandia.
Attraversando aree boschive e, a volte, vigneti ,si arriva a passare sopra alla galleria delle auto della provinciale Gallareto--Castelnuovo don Bosco.
Si raggiunge,poi,l’ampia sommità del bricco Gerra e si prosegue sino ad arrivare a un incrocio che ha accanto un pilone votivo in mattoni rossi.
Si svolta a dex,si prosegue su sterrata sino a raggiungere area prativa in fondo alla quale si entra in una boscaglia.
Qui il sentiero è circondato da una vegetazione invadente.
Riusciamo ,ancora,a passare agevolmente ma,in questo tratto,tra un anno,la vegetazione potrebbe arrivare a chiudere il sentiero.
Se si vorrà ,allora, fare questo percorso bisognerà preventivare ,in anticipo, un passaggio alternativo per by-passare il tratto di sentiero che potrebbe essere divenuto inattraversabile(vedi foto).
In fondovalle si raggiunge sterrata,si svolta a dex,poi, ancora a dex per risalire sino al cascinale situato nei pressi della chiesa Santa Maria del Raseto.
Si raggiunge la chiesa romanica,si arriva alla borgata Garesio da dove si scende su stradina asfaltata.
Si attraversa e si prosegue su sterrata passando accanto al pilone votivo Garesio.
Percorsi 200 metri,in corrispondenza del pilone votivo dei Biglino ,si svolta a dex su sterrata.
Dopo un km. circa si raggiunge l’abitato di Mondonio.

CONSIDERAZIONI GENERALI sulle tracce GPS e
sulla percorribilità dei sentieri:
E’ evidente che le tracce GPS( le nostre così come tutte quelle che che compaiono nei vari siti Web di trekking)hanno solamente il significato di affermare che,in quella particolare data,è stato possibile effettuare quel determinato percorso su sentieri in buone o almeno sufficienti condizioni di agibilità.
Da quel momento in poi la percorribilità di quegli stessi sentieri può variare a causa di svariati e mutevoli eventi che si possono verificare nel tempo:
---posizionamento di nuove recinzioni per delimitare proprietà(come nel nostro caso).
---vegetazione(specie rovi) che diviene esuberante fino a occludere il passaggio.
----frane
----etc.
Tutto questo deve essere sempre tenuto ben presente da chi si accinge a ripercorrere i tracciati escursionistici pubblicati e descritti nei siti Web.
Pino d'Asti
crinale dex della valle Muscandia
Crinale dex della valle Muscandia (due)
Pilone votivo del Gerra
Bricco Gerra
Pilone votivo in mattoni rossi
Tratto con ecceso di vegetazione
Chiesa del Raseto
Pilone votivo Garesio
Pilone votivo dei Biglino
Casa di San Domenico S.
Mondonio

3 commenti

  • Foto di zioe

    zioe 24-ott-2017

    I have followed this trail  View more

    bella passeggiata, nelle parti iniziali vicino a Mondonio in direzione Pino il sentiero bisogna un po' inventarlo, ma l'avventura è il succo della vita. Non ci sono parti pericolose.
    Grazie

  • Foto di marioparigi487

    marioparigi487 24-ott-2017

    Ok !
    Sono lieto che la traccia GPS del mio percorso sia servita ad altri per una bella camminata!
    Alla prossima!
    Mario

  • Foto di marioparigi487

    marioparigi487 28-apr-2019

    ATTENZIONE!!!

    Il tratto già descritto nel 2017 con vegetazione in eccesso ,in data Aprile 2019 si è definitivamente chiuso.
    Il tratto nel bosco del percorso è da considerarsi chiuso,inattraversabile!

You can or this trail