• Foto di Mote Forte Esperia
  • Foto di Mote Forte Esperia
  • Foto di Mote Forte Esperia
  • Foto di Mote Forte Esperia
  • Foto di Mote Forte Esperia
  • Foto di Mote Forte Esperia

Difficoltà tecnica   Facile

Tempo  2 ore 49 minuti

Coordinate 719

Uploaded 20 maggio 2012

Recorded maggio 2012

-
-
1.332 m
651 m
0
1,1
2,2
4,31 km

Visto 1680 volte, scaricato 16 volte

vicino Esperia, Lazio (Italia)

http://www.caiesperia.it/programma%20escursioni.html


20 mag 2012. Parco Naturale dei Monti Aurunci - Monte Forte da Tasso


CAI Esperia Sentieri e Mappe
www.caiesperia.it/sentieri%20e%20mappe.html
D'estate, a causa delle basse quote in cui si snodano i sentieri e della forte .... Polleca, Comune di: Esperia, Per: Le pendici di Monte Belvedere, Cisterna Cupa ...
N. 67 - Monte Forte (m. 1321)
raggiunge il bel centro storico di Esperia Superiore che è opportuno comunque visitare anche velocemente. Prima di entrare in paese si prende la strada sulla sinistra che conduce alla Rocca ed al Santuario della Madonna delle Grazie. Si prosegue ancora in auto verso Valle Gaetano, che non deve però essere raggiunta. Si devia a destra prima dell’ultima salita e si parcheggia l’auto dopo circa cento metri. Di qui si prende a sinistra il ripido, evidente sentiero pastorale che conduce, in un’ora, senza deviare, alle Faete. Le Faete sono un sistema di innumerevoli e variegate valli e pianori carsici ai piedi di alte montagne ricoperte di faggi secolari. In questa vasta area si conduce ancora una pastorizia “antica” con pastori che abitano in loco. La Valle delle Faete può essere percorsa ed ogni angolo appare in una bellezza straordinaria: da vedere è lo Stazzo Ramignole. Dalle Faete, in prossimità di una dolina, a sinistra, direzione sud, si sale per il bosco di faggi sino in vetta a Monte Forte a quota 1321 m. Da qui si apre il panorama sul mare e sulla Campania; nelle giornate limpide è possibile scorgere Monte Epomeo di Ischia, il Vesuvio ecc.
Importante percorso dal punto di vista naturalistico, atletico (le salite sono repentine) ed anche antropologico. L’ambiente è quello tipico sub-montano con boschi di latifoglie in genere ed in quota la fitta e vasta faggeta di Monte Forte che si fonde con quella grandissima di Monte Petrella. L’ambiente è praticamente incontaminato e le attività umane in loco sono in perfetta simbiosi con

Guida ai sentieri nel Parco dei Monti Aurunci - Il Rifugio
www.ilrifugiobb.it/public/.../sentieri%20monti%20aurunci.pdf
Formato file: PDF/Adobe Acrobat
Adriano Di Nitto; Clino Vallone dell'Associazione CAI sezione di Esperia. ..... di Monte Petrella, di Monte Forte, o del Faggeto di Campodimele crea una ...

Commenti

    You can or this trail