Tempo in movimento  3 ore 45 minuti

Tempo  6 ore 57 minuti

Coordinate 1906

Uploaded 10 febbraio 2018

Recorded gennaio 2018

-
-
2.105 m
1.590 m
0
2,6
5,3
10,55 km

Visto 165 volte, scaricato 7 volte

vicino Valle Granara, Lazio (Italia)

Percorso fatto il 7 Gennaio 2018 con l’idea di arrivare sulla vetta del Monte Viglio, ma causa mal tempo ci siamo fermati proprio alla base del grande Gendarme. Parcheggiato al Passo Serra (1) dove è possibile lasciare l’auto lungo la strada, parte subito il percorso CAI 651 che porta sulla vetta. Per i primi 2Km la salita è molto lieve, con piccoli tratti in discesa e in parte all’interno del bosco. Arrivati al bivio (2) girare a SX continuando sul tracciato 651 che inizia a salire (3) fino ad arrivare alla statua della Madonnina (4) da cui è possibile ammirare un bellissimo panorama. Si prosegue sempre in direzione del 651. Al punto (5) sarebbe un buon punto per cambiare le ciaspole con i ramponi perché la pendenza comincia a diventare più elevata e il fondo più ghiacciato. Purtroppo noi non abbiamo fatto il cambio in quel punto ma al punto (6) molto più scomodo e in pendenza, abbiamo infatti dovuto assicurare gli zaini alle piccozze piantate nel terreno per evitare che scivolassero via mentre mettevamo i ramponi. Si continua a salire seguendo il tracciato GPS perché la neve in parte ha coperto i segnali sul terreno, la via comunque è abbastanza chiara e offre bellissimi panorami (7), quindi proseguiamo cercando di evitare i punti più ghiacciati. Arrivati sotto il Gendarme (8) il tempo ha cominciato ad annuvolarsi e un leggero nevischio ci ha fatto scegliere di fare pausa pranzo in una piccola conca alla base del Gendarme con la speranza che il tempo migliorasse. La neve insistente, però, ci ha spronato a ripartire prima di aver finito di mangiare per tornare indietro, scendendo per lo stesso percorso dell’andata (9) e (10), fino a quando tornati quasi all’altezza della Madonnina, il tempo migliore ci ha permesso di riposarci e completare il nostro pranzo (11). Da li poi la semplice discesa del ritorno con le ciaspole è stata una piacevole passeggiata che ci ha riportati fino al punto di partenza. Ci è dispiaciuto non riuscire ad arrivare sulla vetta, ma in montagna la sicurezza viene prima di tutto ;)
Ringrazio i miei compagni di trekking (Tommaso, Massimo e Simone) per la bella passeggiata e per le foto che hanno fatto che ho aggiunto a quelle fatte da me.
Ho considerato il percorso Impegnativo perché fatto con presenza di neve e ghiaccio, ci sono diversi punti ghiacciati e in pendenza che non possono essere fatti con leggerezza ma con un minimo di preparazione ed esperienza nell’uso dei ramponi e delle piccozze.
Parcheggio comodo lungo la strada.
Qui o poco prima è il punto migliore per cambiare le ciaspole con i ramponi, altrimenti poi la pendenza diventa eccessiva per le ciaspole.
Non avendolo fatto prima abbiamo dovuto cambiare le ciaspole con i ramponi in un punto in discesa ed esposto al vento.
Qui si crea una piccola conca dove ripararsi dal vento e poter mangiare.

Commenti

    You can or this trail