Tempo  4 ore 24 minuti

Coordinate 881

Uploaded 26 febbraio 2017

Recorded febbraio 2017

-
-
750 m
339 m
0
2,7
5,4
10,7 km

Visto 1424 volte, scaricato 65 volte

vicino Sant'Oreste, Lazio (Italia)

giro completo del soratte il percorso comprende varie tappe una dopo l'altra partendo da Sant'Oreste si va su verso la croce,poi il percorso delle carbonare,percorso vita lungo tutto il fianco nord del monte,si risale in un fitto bosco fino alla 1 vetta ...N.B.
(1 vetta intesa partendo dalla fine del monte tornando verso s. oreste),poi 2 e 3 vetta fino all'eremo di s.silvestro..la cima piu alta,per poi ritornare verso il paese facendo il giro degli eremi,dopodiché la traccia del percorso si incrocia a 8 perché si ripercorre la via delle carbonare rincrociando un'altra volta il percorso vita come all'inizio ma questa volta imboccandolo a destra x tornare verso il paese passando prima x la grotta di s.lucia e poi ritorno al parcheggio.CONSIGLIO DI VEDERE TUTTE LE BANDIERINE CON LE DESCRIZIONI E FOTO CHE SONO IN ESSE X UN QUADRO PIU COMPLETO DI QUELLO CHE CE DA VEDERE E INFO IMPORTANTI.questo è un po il riassunto grossolano del percorso. adesso ve lo descrivo nel dettaglio.
giro ad 8....anziche ad anello...partendo da s. oreste si sale su x la riserva naturale monte soratte...si prosegue sempre in salita oltrepassando una sbarra e arrivati all'incrocio dove ce il cartello segnaletico che indica che a sinistra si va x il...giro degli eremi e a destra ...percorso delle carbonare...noi prendiamo a destra x le carbonare.
il percorso è tutto in discesa fino ad incrociare il percorso vita...ampia strada sterrata tuuta pianeggiante che costeggia il fianco destro del soratte...a questo punto si svolta a sinistra, percorso ricco di punti fitness....e alcune tettoie dove sotto so trovano delle bacheche verdi con dei libri che si possono prendere in prestito x leggerli.
alla fine finisce il percorso sterrato e largo e si devia in salita sulla sinistra e ci si inoltra decisamente nel fitto bosco costituito da rocce, aceri,lecci,molto caratteristico, montano...da qui è tutto in salita con svariati zig zag x attenuare un po' il percorso che si presenta spesso in tratti ripidi e scivolosi in inverno ...essendo anche esposto sul versante nord del monte e quindi un po umido...e tutto cosi fino alla vetta(questo sentiero da qui fino alla vetta non è adatto a persone avanti con l'età e con agilità limitata x via di alcuni tratti scivolosi e dove ce da alzare un po piu la gamba per oltrepassare alcuni massi piu grandi...)
comunque veramente bellissimo e con punti panoramici mozzafiato e piu punti esposti nel vuoto.seguite sempre le indicazioni x eremo di s.silvestro e tenete sempre gli occhi sulla traccia gps x non sbagliare.ATTENZIONE sulla traccia gpsa un certo punto si nota un piccolo tracciato che va a destra x po tornare indietro....ecco li ho sbagliato ...partendo dai pali segnaletici che troverete in quel punto che indicano le direzioni(quadraro dell'aquila, eremo s.silvestro, casaccia dei ladri.)io sono andato a destra x quadrara dell'aquila ma ho fatto un centinaio di metri in salita e sono tornato indietro fino alle indicazioni e ho invece continuato il sentiero seguendo x eremo di s.silvestro.quindi inboccate subito x s.silvestro non tenendo conto di quel pezzettino fuori traccia.
quindi
il sentiero ci porta poi a toccare le ultime 3 vette del monte e ognuna con un punto panoramico spettacolare. arrivando poi alla terza troviamo l'eremo di s. silvestro...ampio punto panoramico a 360 gradi. se il tempo lo permette si vede anche il lago di bracciano sul lato ovest...e all'altra parte invece sul lato est e nordest si ammirano in questo petiodo invernale... i monti innevati dell'Abruzzo.
pou ci si porta di fronte all'entrata dell'eremo e
da li si discende per un sentiero piu largo che giunge a poco all'eremo di s. maria delle grazie.
da qui si gira intorno x metà, all'eremo,costeggiandolo sul lato destro dove si incontra un tavolino con panca ,da lì si riprende il sentiero piu piccolo e di terra...che prosegue e scende verso un rudere di quel che resta di un altro piccolo eremo, situato nelle vicinanze,e che si affaccia a strapiombo sul versante ovest del soratte ....punto panoramico. molto bello specialmente affacciandosi da una finestrella di quello che resta ...(credo di un piccolo campanile)....da qui si vede in lontananza il prossimo eremo che andremo a vedere...eremo di s.lucia e la cresta che percorreremo x arrivarci.
quindi dopo aver esplorato il piccolo eremo si ritorna al punto dove siamo scesi e si continua il piccolo sentiero che scende altri 2 o 3 metri e svolta decisamente a sinistra continuando sul fianco del monteed esposto in alcuni tratti per poi rientrare un pochino internamente,si va sempre dritti x quel sentiero fino ad incontrare un paletto segnaletico che indica x l'eremo di s.lucia,e che...N.B. (di fronte a questo palo segnaletico scende il sentiero che prenderemo ritornando qui dopo aver visitato eremo di s.lucia).
diquindi poi scendere x questo sentiero incrociando alla fine la strada cementata e ritrovandoci allo stesso punto dove all'inizio abbiamo trovato l'indicazione per il percorso delle carbonare.
quindi si ripercorre tutto il sentiero come prima fino al percorso vita...ma questa volta svoltando a destra e percorrendolo fino al parcheggio....in questo tratto sempre comunque sterrato e pianeggiante si possono vedere delle vecchie abbandonate calcaree,un anfiteatro e vicino a quest'ultimo facendo un centinaio di metri e imboccando alla biforcazione del sientiero a destra in leggera salita...la grotta di s.lucia...purtroppo recintata e non visitabile x via della sua estrema pericolosità.(io ho aggirato il recinto e mi sono avvicinato all'entrata della grotta che si vede in lontananza dal cancello...ma non si puo entrare perché inizia con un impressionante strapiombo buio...è un grandissimo spazio vuoto allinterno della montagna ...non ci si puo neanche affacciare bene...si è veramente esposti al vuoto....non consiglio a nessuno di andare li sul bordo tanto non si vede niente tanto è la profondità e larghezza che neanche una buona torcia vi potrebbe aiurare a vedere qualcosa....è un rischio inutile).
ritornando indietro all'anfiteatrosi continua il sentiero fino al parcheggio.
spero di essere stato utile con la mia descrizione...che unita alla traccia gps aiuta chiunque a percorrere l'intero giro senza problemi.
se volete commentare o farmi delle domande mi fa piacere risponderò a tutti volentieri....magari potete aggiungere qualche dettaglio o qualche consiglio x tutti.
buona escursione a tutti e controllate sempre la traccia gps mi raccomando😉
croce e panorama
s.salvatore
annunziata agli alberoni
madonna del camminatore e fontanella
a sinistra in salita x eremo s.silvestro
torno indietro di un pezzetto fino allincrocio precedente segnalato...(questo pezzo di traccia è sbagliato)
a sinistra in salita x casaccia dei ladri e le grotte... ....ATTENZIONE ....LA TRACCIA CHE VA A DESTRA X 1 CENTINAIO DI METRI È SBAGLIATA
rudere panoramico....1 vetta
panoramica valle del tevere ...verso nord...nord est
punto con massi giganteschi molto esposti

2 commenti

  • Foto di cvllgu

    cvllgu 16-ott-2017

    il bunker è molto lontano dal percorso ?

  • Foto di wichingoitaliano68

    wichingoitaliano68 17-ott-2017

    Appena arrivi allo spiazzale dove parte anche il sentiero ce un bar e poco più avanti a sinistra la strada in pianura che porta all'entrata dei bunker circa 300 metri più avanti...ci sono le indicazioni la....ciao

You can or this trail