Tempo in movimento  2 ore 22 minuti

Tempo  4 ore 3 minuti

Coordinate 1889

Caricato 2 settembre 2018

Registrato settembre 2018

  • Valutazione

     
  • Informazioni

     
  • Facile da seguire

     
  • Paesaggio

     
-
-
2.172 m
1.543 m
0
2,7
5,4
10,72 km

Visualizzato 1565 volte, scaricato 51 volte

vicino a Casamaina, Abruzzo (Italia)

Con il mio amico Max e il suo fedelissimo ed infaticabile Labrador, abbiamo percorso un bellissimo anello partendo dalla Piana di Campo Felice, salendo attraversando la Macchia del Puzzillo, che da quota 1600 a circa 1900 mt. attraversa un bosco di faggi davvero suggestivo ed un sottobosco che vive e palpita in tutte le stagioni...

Usciti dalla vegetazione si affronta l'ultimo tratto scoperto purtroppo senza sentiero e inizialmente in mezzo a grosse pietre...poi, presa di petto, la salita aumenta in direzione Sud/Ovest verso la vetta. Nell'ultimo tratto la pendenza si fa abbastanza dura, fino a farci toccare con soddisfazione la cima di Monte Puzzillo (2174 mt.) e poi dopo una facile cresta la vetta di Monte Cornacchia (2010 mt.).

Arrivati sulla cresta, viste panoramiche strepitose ed atmosfera incantata d'alta quota...
Per la discesa, inizialmente ci siamo orientati un pò a vista prendendo comunque come riferimento il tracciato dell'andata su Wikiloc, a cui ci siamo ricongiunti dopo aver attraversato di nuovo il favoloso bosco di faggi...

Essendo andati un pò lunghi con i tempi, appena chiuso l'anello, abbiamo deciso di fare una pausa pranzo giù al rifugio, per un ricco piatto di pasta fatta a mano (condita alla "pecorara", con guanciale e pecorino!)...
Da provare, ve lo assicuro, ovviamente con un ottimo bicchiere di vino ; )
Foto

insenatura fra le rocce nel bosco

Albero

Il grande faggio ed il bosco della Macchia del Puzzillo...

Davvero magico ed interessante il bosco che abbiamo attraversato...in questo periodo dell'anno, le fioriture e i frutti del sottobosco hanno forse il massimo splendore...il sole finalmente è riuscito a penetrare e a scaldare anche il terreno più nascosto nell'ombra, facendo letteralmente esplodere una vegetazione che nel resto dell'anno sopravvive tra la neve, il semibuio e l'umidità.
Foto

Finita la vegetazione saliamo la parte + ripida di Monte Puzzillo

Vetta

Monte Puzzillo (2174)

Vetta

Percorriamo la cresta passando per la Cima Peppe Dimitri

Vetta

Verso la cima di Monte Cornacchia

Vetta

Dalla cima di Monte Cornacchia (2010)

Foto

Enorme faggio abbattuto

Albero

Faggio secolare sulla via del ritorno...

2 commenti

  • Fabio 21 13-nov-2020

    Ho seguito questo percorso  Vedi altro

    Dopo la faggeta la traccia diventa difficile da seguire, non c'è un vero e proprio sentiero ed il percorso diventa parecchio ripido. Nulla di veramente difficile ma giusto farlo notare

  • Foto di Buck67 (Antonello Buccella)

    Buck67 (Antonello Buccella) 13-nov-2020

    Si hai ragione, dopo il bosco si attraversa un tratto in mezzo a pietre più o meno grandi...e poi di petto (fattibile) e ad intuito verso la cima. Non c'è un sentiero, però aiuta la traccia gps. Grazie per la precisazione 👍🏻

Puoi o a questo percorso