-
-
2.044 m
1.544 m
0
2,7
5,4
10,86 km

Visto 565 volte, scaricato 11 volte

vicino Casamaina, Abruzzo (Italia)

Si parte dalla piana di Campo Felice dove c'è un vecchio albergo con un impianto di discesa artificiale per gli sci.
Sulla sinistra c'è una strada strerrata che porta a una miniera di bauxite ora chiusa.
Al di là della traccia che vedete, causara dall'aggiramento di un gregge di pecore con cani, senza un pastore, si percorre la strada sterrata che passa vicino a uno stazzo e che, dopo circa un chilometro e un tornante, vede due inizi di sentieri sulla destra, dove ci sono i waypoint lungo il percorso.
A questo punto non seguite la strada fino alla miniera, come ho fatto io, per non dover risalire il ripido pendio che la sovrasta per riconquistare la cresta dove c'è il sentiero segnato da omini di pietra e rari bolli gialli e rossi.
I due sentieri aggirano una piccola collina e si riuniscono appena sopra dove inizia la cresta che viene percorsa in tutta la sua lunghezza fino alla cima dove si trova un cumulo di sassi e i resti di una piccola edicola religiosa.
Dalla cima si vedono il Gran Sasso, la Laga e anche il Vettore, da una parte, il Velino e forse anche la Maiella dall'altra.
La giornata era nuvolosa e si vedeva poco, ma i colori delle faggete erano stupendi.

Commenti

    You can or this trail