-
-
1.335 m
535 m
0
2,6
5,1
10,23 km

Visualizzato 432 volte, scaricato 3 volte

vicino a Piedimonte, Lazio (Italia)

Percorso stimolante da un punto sportivo, forse un po' meno da un punto paesaggistico, fatta ovviamente eccezione dell'ultima parte. Il sentiero inizia nei pressi di una vecchia funivia ormai in disuso da anni, si inizia con una prima moderatamente rapida salita sassosa che termina con una staccionata in cui è presente però il passaggio pedeonale.
Subito dopo ci si ritrova nel bosco che copre tutta la prima parte composta da 26 tornanti numerati, i primi più brevi gli ultimi più lunghi. Alla fine ci si ritrova ad un primo incrocio in cui è presente segnaletica indicante la giusta direzione per la cima. Mentre la parte dei tornanti è prettamente terrosa, da qui sono prevalentemente sassi a comporre il sentiero. Dopo una ripida salita ci si ritrova in un piccolo spiazzale dove ho notato la mancanza di segnaletica rossa, forse ad alcuni può trarre in inganno che il percorso più evidente non sia quello in discesa, ma è proprio quello che in realtà è discendente per un breve tratto in mezzo al bosco per poi risalire.
La salita anche in questo caso è ripida, non proprio difficoltosa, ma è bene prestare attenzione non essendo pietre stabili quelle presenti e quindi si rischia di scivolare. Alla fine di questo breve tratto boscoso c'è (aimè) un vecchio ristorante abbandonato con una centrale (presumo di antenne telefoniche o altro non saprei non essendo pratico), passate queste due strutture ci si ritrova in un piccolo prato che è alla base della cima rocciosa (credo che siano gli ultimi 50 m di dislivello non ho avuto modo di verificare per l'eccitazione di essere giunto).
Qui faccio notare l'ennesima mancanza di segnalazione, ma si può riconoscere il piccolo sentiero dalle rocce "sporcate" di marrone per il passaggio di altri escursionisti. Poco dopo però proprio lungo questo sentiero ricompare la segnaletica rossa, questo sentiero è un pochino impegnativo sia per alcune rocce non stabili sia per la pendenza.
Arrivati su ... il panorama è assicurato ... la vista su Roma è garantita, peccato ci fosse stata foschia verso il mare altrimenti si sarebbe potuto vedere.
Ho fatto la discesa sullo stesso percorso, non essendo esperto del luogo e ritrovandomi con il segnale del telefono non affidabile non me la sono sentita di rischiare :-).
Come ho detto per la salita il terreno composto da sassi, in discesa bisogna stare piuttosto attenti e possibilmente provvisti di staffe o bastoni perché scivolare è facilissimo.
Arrivato al primo incrocio incontrato la mattina ho fatto una piccola deviazione alla torretta abbandonata. La parte boscosa in discesa non presenta difficoltà.
Esperienza bellissima, prima con Wikiloc, segnalo però un difetto causato dal segnale/gps, si può notare una linea retta nell'ultimo tratto verso la cima ma invece è da far affidamento al tratto più "naturale".

Commenti

    Puoi o a questo percorso