Scarica

Distanza

17,16 km

Dislivello positivo

625 m

Difficoltà tecnica

Medio

Dislivello negativo

625 m

Altitudine massima

1.644 m

Trailrank

50

Altitudine minima

1.188 m

Tipo di percorso

Anello
  • Foto di Monte Falco - Capo d'Arno
  • Foto di Monte Falco - Capo d'Arno
  • Foto di Monte Falco - Capo d'Arno
  • Foto di Monte Falco - Capo d'Arno
  • Foto di Monte Falco - Capo d'Arno
  • Foto di Monte Falco - Capo d'Arno

Tempo

6 ore 19 minuti

Coordinate

1586

Caricato

7 febbraio 2017

Registrato

febbraio 2017
Lascia il primo applauso
Condividi
-
-
1.644 m
1.188 m
17,16 km

Visualizzato 546 volte, scaricato 11 volte

vicino a Il Castagno d'Andrea, Toscana (Italia)

Ciaspolata con partenza dalla Fonte del Borbotto. Escursione piacevole anche in altri periodi dell'anno Dalla fonte del Borbotto si sale per strada forestale, sentiero "n°8", a Piancancelli. Proseguendo lungo la strada, sentiero" n°251" si oltrepassa il rifugio La Capanna per arrivare in località Fangacci, dove prima del rifugio S.Giuseppe si svolta a destra per strada militare fino al recinto del sito militare. Oltrepassato per sentiero laterale la zona militare ci si immette sul sentiero "n°00" che ci condurra fino al Monte Falco, bellissimo il panorama dal belvedere. Proseguendo sul sentiero iniziamo la discesa fino a trovare il sentiero "n°4" in direzione di Bocca Pecorina. Merita una deviazione di circa 20-30 minuti per salire sul Monte Falterona con altri superbi panorami (se si sale sul Monte Falterona si puo scendere per il sentiero "n°3" per riprendere poco dopo il sentiero "n°4"). Si continua a scendere per il sentiero "n°4" fino ad incrociare sulla nostra destra il sentiero "n°3"che ci portera al Lago degli Idoli (sito con ritrovamenti etruschi) con l'omonimo rifugio. Si prosegue sempre per sentiero "n°3" fino a Capo d'Arno (sorgente del fiume Arno, dove una lapide ci ricorda che il luogo era gia stato decantato da Dante). Si prosegue nuovamente imboccando il sentiero "n°17" per risalire fino alle Crocicchie e da qui sempre per lo stesso sentiero scendere al punto di partenza senza non prima essersi fermati al laghetto Gorga Nera dove si puo notare la presenza di una rana autoctona.

Commenti

    Puoi o a questo percorso