Tempo  2 ore 46 minuti

Coordinate 1501

Uploaded 30 agosto 2018

Recorded agosto 2018

-
-
307 m
138 m
0
2,9
5,8
11,57 km

Visto 119 volte, scaricato 4 volte

vicino Mombaruzzo, Piemonte (Italia)

Itinerario vario tra Mombaruzzo e Bruno che spazia tra fitti boschi della Zona di Salvaguardia dei Boschi delle Sorti "La Comuna" (nella prima parte) e assolate vigne (nella seconda parte), proposto dal CAI di Asti.

Lasciata l'auto nella piazzetta presso il campetto da calcio, si sale verso piazza Marconi, sede del comune di Mombaruzzo, e si sale a sinistra in Via Roma e, superata la chiesa di S. Antonio, monumento nazionale gotico-romanico, si oltrepassano residenze storiche recentemente restaurate di particolare pregio storico e tra queste si segnala a destra il museo del Territorio e della civiltà contadina si raggiunge Piazza Romano un tempo Piazza del Triangolo, con l’interessante seicentesco Palazzo Pallavicini, si prosegue a sx in Via G. Guasti in lieve discesa.
Si lascia l’abitato, dopo 700 mt. su SP44, ad una cancellata che circonda una bella casa isolata (civico 14) si devia a dx su strada inghiaiata (primo segnavia che si incontra) che prosegue a mezza costa tra boschetti, si sale lievemente e si tira dritto ad un primo bivio (attenzione, segnavia nascosto dalla vegetazione) e dopo 50 mt al bivio successivo si scende a sx, e dopo poco ci si inoltra in un fitto bosco di castagni e roverelle.
Ancora pochi passi e la stradina diventa sentiero, a tratti un po' infrascato (in alcuni punti il grosso dei rovi era già stato abbattuto, in altri abbiamo dovuto farci strada noi). A destra e a sinistra partono varie tracce, ma bisogne sempre tenere il sentiero principale (segnavia qua scarsi).
Un'ampia curva a sinistra anticipa l'arrivo nel fondovalle, con un caratteristico ampio fossato a fondo sabbioso (ma fortunatamente umido, quindi non si sprofondava).
Si prosegue a sx e, poco dopo, all’incrocio con la strada della Valle del Pozzo si svolta a dx. A poco a poco la profondità del fossato diminuisce fino a scomparire (vegetazione esuberante nei tratti meno in ombra) e si raggiunge la SP4.
Si continua a dx , dopo 50 mt. al bivio a sx, e si arriva ad un pannello indicatore, si devia a sx sullo stradello erboso, attraverso un ingresso con pilastri e si arriva alla Chiesa della Misericordia, si prosegue diritto per poi scende a sx e si torna sulla precedente SP.
Continuando a dx, si costeggia il cimitero di Bruno e, raggiunta l’estremità opposta, si segue la stradina a sx della staccionata, dopo poco si ritorna sull'asfalto e scendendo si entra nell'abitato di Bruno Alto.
Dopo 70 mt s’imbocca a sx Via Duca D’Aosta, si passa sotto la chiesa dell’Annunziata (breve visita), alla recinzione con cancello in diagonale, si scende a sx in Via Can. Scofone, (vista sul castello).
In fondo alla discesa si prosegue a dx in piano seguendo un fosso asciutto fino al ponticello, lo si attraversa e si continua a sx su uno stradello in piano, poi si sale a sx su stradina di campagna tra noccioleti appena impiantati.
Ormai si è tornati in aperta campagna, tra impianti di vigneti: ad un frutteto semi abbandonato si prende a dx sempre in salita costeggiando gli alberelli e raggiunta la cresta si svolta a sx a mezza costa, con vista panoramica sui dintorni e sulle Alpi.
Poco prima della Cascina degli Zoppi si devia a gomito a dx (attenzione, segnavia a terra), in discesa su stradello sterrato molto dissestato e infrascato che limita a monte i vigneti.
Se invece si vuole accorciare il percorso, all'incrocio tirare dritto (si risparmiano circa 3km).
Si scende ripidamente seguendo il perimetro di un'enorme vigna ed arrivati su fondo valletta Londesi si svolta a dx, e dopo 20 mt. a sx e si continua in salita passando tra due gelsi , dopo 150 mt si ridiscende e si arriva su Strada di Costa Mezzana; si prosegue a dx su asfalto in discesa per 100 mt e si svolta a sx a gomito, su fondo valle Cugness, su strada inghiaiata.
A dx della strada troviamo dei recinti e dei boschetti che segnano “le tartufaie”. Lo stradello pianeggiante dopo la curva a dx diventa asfaltato, lo si segue in salita e si arriva sulla cresta su SP44. Si continua a sx e si torna dopo 1500 mt all’abitato di Mombaruzzo in Via Guasti e poi in discesa si giunge al punto di partenza.

Segnaletica poco visibile in due bivi chiave e mancante dal km 6,8 al km 7,6.
Assente anche dalla partenza al km 1 e viceversa (dal km 10,5 all'arrivo).
I segnavia sono tacche di vernice bianco/rossa e frecce di legno bianco/rosse. Qua e la sulle frecce è riportata la scritta "D" o "D1".

Fatta il 30 Agosto 2018
Un tratto del percorso
Vista su Fontanile
Un tratto del percorso
All'incrocio ignorare lo sterro che sale a sinistra e tenere la destra proseguendo diritto in leggera discesa. Segnavia coperto dalla vegetazione
Un tratto del percorso
Un tratto del percorso
L'ampio fossato di fondovalle su cui si cammina
Chiesa della Misericordia
Arrivo a Bruno
Chiesa di Nostra Signora Annunziata
Un tratto del percorso
Un tratto del percorso
A questo incrocio bisogna svoltare tutto a destra per il giro lungo (quello qua proposto) oppure proseguire dritto per la versione corta (circa 3km in meno). Segnavia a terra nascosto dall'erba.
Un tratto del percorso
Un tratto del percorso
Rientro a Mombaruzzo

Commenti

    You can or this trail