Tempo  9 ore 19 minuti

Coordinate 3729

Caricato 21 settembre 2016

Recorded settembre 2016

-
-
1.070 m
248 m
0
6,5
13
26,01 km

Visto 666 volte, scaricato 12 volte

vicino San Quirico, Toscana (Italia)

Oggi cercheremo di documentare antichi tracciati, utilizzati in passato per gli spostamenti di uomini e merci attraverso i Castelli di quella che viene definita la "Svizzera Pesciatina". Visiteremo il Castello di Lignana, raso al suolo dai pisani nel lontano 1362. Andremo alla ricerca di uno dei tanti fenomeni carsici presenti nella zona delle Pracchie. Ci graffieremo nell'attraversamento di tre zone moderatamente invase dai rovi… purtroppo è sempre la solita canzoncina locale. Si parte dal Castello di San Quirico e si percorre l'antica mulattiera che conduce, con tracciato lastricato in discesa, al grande Molino Monti (presenza dei primi dieci metri di rovi urticanti). Attraversiamo la Pescia su una moderna passerella e ci incamminiamo per asfalto verso il ponte di Castelvecchio, questa località prende il nome da un vecchio ponte che permetteva l'attraversamento della Pescia per poi raggiungere Castelvecchio - il ponte non esiste più ma era ubicato davanti al ristorante "Da Sandrino" in corrispondenza di un box in lamiera adiacente l'ampio parcheggio. Con piccola deviazione a sinistra, in mezzo ai fagioli di Sorana, raggiungiamo il greto del fiume nel punto "ove il bagno suole". Torniamo sui nostri passi e prima del menzionato ristorante ci immettiamo a destra in salita sull'antica mulattiera lastricata che collegava il ponte di Castelvecchio con il Castello di Sorana (presenza dei secondi duecento metri di rovi pungenti). Arrivati a Sorana ci dirigiamo verso il Montaione e proseguiamo fino ad incontrare la deviazione verso sinistra che ci porterà al distrutto Castello di Lignana dove rimane in piedi, con qualche problema, la sola chiesetta di Sant'Jacopo e Santa Caterina. Sotto Papa Alessandro VI (1492-1503) fu torturato e bruciato vivo, in Piazza della Signoria a Firenze il 23 maggio 1498, Girolamo Savonarola insieme ai suoi due discepoli “Piagnoni”. Uno dei due frati, Domenico Buonvicini da Pescia, discendeva dalla illustre famiglia dei Buonvicini, originaria di Lignana. Dopo aver aggirato il colle di Mazzalucchio, sulla cui panoramica vetta i Fiorentini avevano fatto costruire nel 1329 una torre (la Mazza di Lucchio) di difesa e di avvistamento, in piano si attraversa la strada asfaltata per percorrere il sentiero che, passando sopra il Castello di Pontito, ci conduce all'oratorio della Madonna delle Grazie (presenza dei terzi quattrocento metri di rovi rompenti). Seguiamo l'ampia carrareccia che ci conduce in località Croce a Veglia, passiamo l'uomo morto e arriviamo a Case Giannini. Ora come cani da tartufo dotati di un sensibilissimo olfatto andiamo alla ricerca della "Buca di Lischeta". Si tratta di un pozzo verticale profondo 22 metri ed esteso per 5 metri, indagato dal Gruppo Speleologico Pistoiese e accatastato nel 1995 con il numero T/LU 1237, fortunatamente questo inghiottitoio è protetto da una grata metallica. Il gioco è fatto, in discesa si arriva al rifugio Uso di Sotto e per "pietraia" di nuovo a San Quirico. Graffi semplici: 8 - 7; graffi con sangue: 2 - 5; zecche 0 - 0 (zero), non è il periodo; lividi normali e/o tumefatti: non pervenuti.

3 commenti

  • Foto di topomatto

    topomatto 21-set-2016

    Era consuetudine gettare una pietra dentro la buca per capire quanto poteva essere profonda, infatti sul fondo si trova un cospicuo numero di pietre… tutte con univoche impronte digitali che verranno indagate... https://it.wikiloc.com/percorsi-escursionismo/molino-monti-buca-di-lischeta-14820781/photo-9217312

  • Foto di topomatto

    topomatto 21-set-2016

    Nel 2013 tracciai un percorso denominato "Anello di Castelvecchio", in quella occasione il tracciato che passava sopra il Castello di Pontito risultava perfettamente pulito, oggi in alcuni tratti era invaso dalle spine. Niente di allarmante ma occorre stare attenti e munirsi di bastone. Se poi vogliamo vedere la cosa con un risvolto positivo… pensiamo alle succulenti more che potremo mangiare.

  • Foto di topomatto

    topomatto 22-set-2016

    … graffi e sempre graffi, fortissimamente graffi. (alla Alfieri). https://it.wikiloc.com/percorsi-outdoor/molino-monti-buca-di-lischeta-14820781#wp-14820783/photo-9217367

You can or this trail