Tempo  2 ore 48 minuti

Coordinate 1379

Caricato 16 maggio 2019

Registrato maggio 2019

-
-
913 m
676 m
0
2,5
5,0
10,06 km

Visualizzato 2081 volte, scaricato 56 volte

vicino a Case Calistri, Emilia-Romagna (Italia)

Molini e cascate del Randaragna

ERAN 12 I MOLINI, PEL FRUMENTO E LA CASTAGNA
CHE SERVIVANO A SFAMARE LE FAMIGLIE DI MONTAGNA
TU SAPRAI LA LORO STORIA RISALENDO IL RANDARAGNA…

1)… Molino di Adriano
2)… Molino di Agnoletto
3)… Molino di Gosto
4)… Molino del Molinaccio
5)… Molino del Pittore
6)… Molino di Ugo
7)… Molino di Orfeo
8)… Molino della Ferriera
9)… Molino del Catino
10)… Molino di Taruffi
11)… Molino di Marco
12)… Molino di Nazzareno

Da una targa a Casa Boni dell’Agosto 2005.

Il Torrente Randaragna, racchiuso nel Comune di Alto Reno Terme (istituito il 1° Gennaio 2016 a seguito della fusione dei Comuni di Porretta Terme e Granaglione) nell’Appennino bolognese, è un affluente del Fiume Reno e precipita lungo i fianchi scoscesi della montagna formando un corso d’acqua convulso, molto incassato e ricco di cascate. L’abbondanza di acqua in tutte le stagioni ne fece il luogo ideale lungo il quale impiantare attività di macinazione di frumento e castagne, indispensabili per la sopravvivenza della popolazione locale. Oggi queste farine crescono direttamente sui banconi dei supermercati, in comode e pulite confezioni sigillate. Gli storici Molini, come naturale conseguenza di tutto questo e complice anche lo spopolamento della zona, hanno dovuto cedere il passo al progresso costretti a trascorrere gli ultimi anni della loro esistenza inoperosi, agonizzanti e “macinati”, a loro volta, dalle mascelle inesorabili della vorace boscaglia. Giro lento, riflessivo, calmo, rilassato, meditativo, pulito, il cui scopo principale è stato quello di arrivare al Molino di Nazzareno, il più alto di tutti, che mi ha attratto col suo fascino magnetico. Ho scelto di camminare su strade comunali asfaltate strette e quasi prive di traffico serpeggianti in mezzo ad un fitto bosco primordiale oltre a qualche tratto di carrareccia e corte deviazioni su sentieri. Sarà comunque e facilmente garantita la capacità di rimanere soli con i nostri pensieri, le nostre riflessioni e con noi stessi in intima simbiosi con questa stupefacente natura. Verremo accompagnati durante tutto il percorso dalla voce possente del Randaragna e dei suoi molti affluenti e sarà come ascoltare una interessante conversazione a volte calma e pacata, a volte decisa e frenetica, a volte di rimprovero che, senza mezzi termini, ci ammonisce.
Foto

DSCN2091

Foto

DSCN2092

Foto

DSCN2095

Foto

DSCN2100

Foto

DSCN2101

Foto

DSCN2102

Foto

DSCN2105

Foto

DSCN2107

Foto

DSCN2109

Foto

DSCN2110

Foto

DSCN2111

Foto

DSCN2113

Foto

DSCN2115

Foto

DSCN2116

Foto

DSCN2117

Foto

DSCN2125

Foto

DSCN2131

Foto

DSCN2132

Foto

DSCN2133

Foto

DSCN2136

Foto

DSCN2137

Foto

DSCN2142

Foto

DSCN2148

Foto

DSCN2154

Foto

DSCN2156

Foto

DSCN2157

Foto

DSCN2158

Foto

DSCN2159

Foto

DSCN2160

Foto

DSCN2161

Foto

DSCN2162

Foto

DSCN2168

Foto

DSCN2171

Foto

DSCN2173

Foto

DSCN2174

Foto

DSCN2175

Foto

DSCN2177

Foto

DSCN2178

Foto

DSCN2180

Foto

DSCN2183

Foto

DSCN2184

Foto

DSCN2185

Foto

DSCN2186

Foto

DSCN2189

Foto

DSCN2193

Foto

DSCN2194

Foto

DSCN2195

Foto

DSCN2196

Foto

DSCN2197

Foto

DSCN2202

2 commenti

  • Foto di turtel474

    turtel474 17-mag-2019

    Grazie, sempre percorsi vari e interessanti

  • Foto di topomatto

    topomatto 17-mag-2019

    Ciao turtel474, sono io che devo ringraziarti per la tua gentilezza. Nell'attesa di una vera primavera ti auguro Buon Cammino.

Puoi o a questo percorso