Tempo  2 ore 33 minuti

Coordinate 737

Uploaded 29 aprile 2018

Recorded aprile 2018

-
-
191 m
104 m
0
2,5
5,0
10,03 km

Visto 236 volte, scaricato 3 volte

vicino Masio, Piemonte (Italia)

MASIO(“LA TORRE,IL FIUME E LA COLLINA”)(SENT. N. 870)

INTRODUZIONE

Il sentiero n.870 inizia costeggiando la sponda del Tanaro per,poi,salire verso il crinale collinare orografico dex della valle Tanaro.
Si arriva alla frazione Mogliotti.
Da qui si ritorna a Masio percorrendo il crinale collinare compreso tra il vallone del rio Valdara ( a six) e la valle del torrente Tiglione (a dex).
-----------------------------------------------------------------------------------------
LA TORRE MEDIEVALE:
La torre è il simbolo del paese di Masio ed è situata nei pressi del fiume Tanaro.
Essa fu utilizzata come punto di difesa delle strutture sorte lungo il fiume:il traghetto e i mulini.
La torre insieme a imponenti bastioni era parte di un complesso fortificato che fu in gran parte distrutto nel 500 e 600 durante le guerre tra Francesi e Spagnoli.
Nel 2013,il comune di Masio ha ristrutturato la torre allestendovi,poi,all’interno un interessante “museo delle torri medievali” che approfondisce i temi della funzione delle torri (difesa,avvistamento) e delle tecniche di costruzione delle stesse.
VILLA MARINA:
Lungo il percorso.nel tratto di ritorno tra la frazione Mogliotti e Masio ,si passa accanto(a qualche centinaio di metri di distanza)alla villa Marina residenza estiva della famiglia Rattazzi che ha avuto in Urbano Rattazzi il suo rappresentante più conosciuto.
Urbano Rattazzi ricoprì numerosi incarichi ministeriali al Parlamento Subalpino e,successivamente,al Parlamento Italiano e,proprio a villa Marina,sarebbe avvenuto lo storico e decisivo incontro con Camillo Benso conte di Cavour che diede vita al famoso “Connubbio” ovvero all’accordo politico ,del febbraio 1852,tra lo schieramento di centrodestra di Cavour e quello di centrosinistra capeggiato da Urbano Rattazzi.
Accordo che portò Rattazzi e Cavour alla guida di governi decisivi per l’Unità d’Italia.
------------------------------------------------------------------------------------------------------

PERCORSO
Dal piazzale della torre medievale,si scende lungo la scalinata che arriva in via Rattazzi.
Qui si svolta a dex e,percorsi 150 metri, a six.
Si arriva sul”lungotanaro “ e si svolta a six proseguendo su sterrata che costeggia il fiume per 400 metri.
Percorsi i quali,si svolta a six(a 90°) in direzione della collina.
Si raggiunge la cascina L’Orto,si svolta a dex su stradina asfaltata.
Percorsi 250 metri,appena oltrepassata la cascina Plè, si svolta a six su piccolo sentiero che sale decisamente verso il crinale collinare.
Si attraversano aree boschive(roverelle,arbusti di biancospino, noccioli)percorrendo la sterrata che si snoda lungo il crinale orografico dex della valle Tanaro.
Il sentiero ,percorsi 2 km.,piega a six e,attraversando aree coltivate(vigneti), raggiunge una stradina asfaltata(all’incrocio si trova il pilone votivo di San Grato).
Si svolta a dex e,percorsi 700 metri, si raggiunge la frazione Mogliotti.
Qui ,si svolta a six su sterrata e,percorsi 100 metri,ancora a six su sterrata.
Si inizia a percorrere un lungo e largo crinale che si snoda tra la valle del rio Valdara (a six) e la valle Tiglione( a dex\).-
Si attraversano aree boschive alternate a vigneti e campi coltivati.
Si passa accanto alla cascina Leucio.
Si passa accanto a una piccola lapide che ricorda un partigiano ucciso nel 1944..
Si passa poi,a qualche centinaio di metri, dalla villa Marina(situata verso la val Tiglione).
Si raggiunge il pilone votivo di San Lorenzo, fatto costruire dalla famiglia della cascina adiacente ,come ringraziamento per il ritorno del figlio,sano e salvo, dalla prima Guerra Mondiale.
Si entra,poi,in un bosco dove il sentiero scende,via via, fino a raggiungere il fondovalle pianeggiante della val Tiglione.
Si svolta a six,si passa accanto alla cascina La Turca.
Si raggiunge la cascina Buon’Aria dove,all’altezza della cancellata di ingresso,si svolta a dex(a 90°) su piccolo sentiero.
Si raggiunge la cascina Riondone dove si svolta a dex su strada asfaltata.
Percorsi 150 metri,si svolta a six su sterrata che ,attraversando aree boschive ,arriva all’abitato di Masio.
cascina L'Orto
cascina Plè
Gruppo foto(uno)
Pilone San Grato
Gruppo foto(due)
Villa Marina
Pilone San Lorenzo
Gruppo foto (tre)
Cascina La Turca
Gruppo foto(quattro)
Cascina Riondone
Masio

Commenti

    You can or this trail