Tempo in movimento  3 ore 50 minuti

Tempo  4 ore 21 minuti

Coordinate 3503

Caricato 12 gennaio 2020

Registrato gennaio 2020

-
-
77 m
39 m
0
5,2
10
20,64 km

Visualizzato 21 volte, scaricato 0 volte

vicino a Marzaglia, Emilia-Romagna (Italia)

Partendo da Marzaglia vecchia, usciamo dal paese verso ovest e quindi verso il fiume. La stradina asfaltata diventa sterrato e dopo qualche centinaia di metri incrociamo il percorso della riserva delle casse d’espansione del fiume secchia che imbocchiamo a destra. La sterrata sopraelevata ci dona un bel panorama sulle campagne della zona, e dopo aver percorso circa quattro chilometri arriviamo alla diga. Prima di giungere in fondo alla struttura di cemento scendiamo da una stradina laterale a destra, e hai piedi del terrapieno di nuovo a destra a quarantacinque gradi. Ci inostriamo così nella fitta vegetazione è il fondo terroso spesso umido ci riserva spesso zone fangose. Si prosegue per qualche chilometro fino a quando la sterrata esce dalla vegetazione e va ad incrociare una strada asfaltata che imbocchiamo a sinistra. Appena pochi metri e la lasciamo immediatamente per un nuovo argine alla nostra sinistra che si inoltra nuovamente nel bel mezzo delle campagne dei terreni agricoli. Percorsi un paio di chilometri arriviamo ad un gruppo di case sulla destra dove anche noi dovremo girare, per poi prendere a sinistra via Cenna. Questa ci consentirà con un sottopassaggio di oltrepassare l’autostrada. Usciti dal tunnel giriamo subito a sinistra per riprendere l’argine. Proseguiamo sempre dritto fino ad incrociare una strada a sinistra: Stradello confine, che ci porta con un bel ponte ciclabile pedonale ad attraversare il fiume Secchia. Siamo sotto il comune di Campogalliano è una serie di sottopassaggi ci fanno attraversare i vari svincoli autostradali. Ora la zona è quella più esterna alla dogana, e con un primo svincolo a destra poi un altro a sinistra ci portiamo vicini alla chiesa della Madonna della Sassola. Giriamo a sinistra e proseguendo sempre dritto arriviamo prima ad un cavalcavia che sorpassa l’autostrada e poi nella zona dei laghi di Campogalliano. Il percorso che costeggia i laghi inizia a destra con adeguata cartellonistica. Lo scenario è abbastanza suggestivo considerando la zona, ed il percorso si snoda in mezzo a questi laghi fino ad arrivare ad un altra strada asfaltata. Qui conviene attraversarla e proseguire lo sterrato che costeggia uno dei laghi per non camminare a bordo strada. Il paesaggio è sempre molto bello, immerso nel verde e a lato dei laghi. Arrivati quasi alla metà del lago principale, invece di seguire il percorso che lo costeggia tiriamo dritto e lasciamo il lago allle nostre spalle, arriveremo ad incrociare una vecchia strada che prendiamo a destra. Sulla nostra sinistra ci fa compagnia un alto argine e dopo circa un chilometro e mezzo a sinistra sale una sterrata che tornado indietro di pochi metri ci porta sopra l’argine. Riprendiamo la direzione giusta a destra verso sud/ovest. Anche questo argine ci offre un bel panorama, a sinistra sui laghi e a destra sulla campagna circostante. Percorriamo ancora circa tre chilometri e prima di infilarci sotto il ponte di Rubiera usciamo dal nostro itinerario svoltando a destra e raggiungendo la Sp 85. Qui svoltiamo a sinistra e per qualche centinaio di metri siamo su di una strada ad alto scorrimento. Giunti allo svincolo prendiamo contromano il raccordo che dalla via Emilia conduce sulla provinciale che stiamo percorrendo. Ci ritroveremo così sulla statale 9 però già nel senso giusto dei pedoni, cioè alla sinistra. Anche di questa statale percorreremo appena un chilometro, fra l’altro in buona parte dietro il guard rail in un passaggio pedonale per tutto il tratto del ponte. Appena attraversato il fiume siamo di nuovo nella provincia di Modena è una stradina a sinistra ci riporta sui percorsi sterrati che costeggiano il fiume. Un chilometro e mezzo circa e incrociamo a destra il nostro accesso a questo itinerario. Ripercorriamo il chilometro iniziale per raggiungere il punto di partenza.
fotografia

Torretta

fotografia

Riserva naturale delle casse d’espansione

fotografia

Cartello del parco

fotografia

Lago

fotografia

Ostacolo

fotografia

Percorso

fontana

Insulto al Dio Bacco

fotografia

Indicazioni

fotografia

Case rurali

fotografia

Sterrata

fotografia

Ponte

fotografia

Tunnel allagato

fotografia

Madonna della Sassola

fotografia

Percorso

fotografia

Laghi Curiell

fotografia

Lago

fotografia

Tra i laghi

fotografia

Vecchia strada

fotografia

Laghi

fotografia

Riserva

Commenti

    Puoi o a questo percorso