Tempo  5 ore 13 minuti

Coordinate 1021

Uploaded 21 dicembre 2015

Recorded settembre 2015

-
-
2.032 m
1.397 m
0
3,1
6,3
12,57 km

Visto 1596 volte, scaricato 11 volte

vicino Tovel, Trentino - Alto Adige (Italia)

Partenza da parcheggio Malga Arza m 1507
Questo itinerario tocca quattro malghe situate in bassa val di Non nel sottogruppo della Campa che si colloca ad est del Brenta settentrionale. Luoghi molto suggestivi sia per la bellezza dei panorami, che nulla hanno da invidiare a posti ben più blasonati, sia per la sensazione di selvaggia solitudine che ci pervade mentre percorriamo i sentieri che li attraversano. Solo l’incontro con rare persone, con qualche malgaro o il verso dei rapaci alternano il continuo silenzio di questi luoghi.
La passeggiata dura circa cinque ore (pause comprese) per un dislivello in salita di circa seicentocinquanta metri e parte da malga Arza, raggiunge malga Loverdina (m 1768), malga Campa (m 1978) e malga Termoncello (m1852) per poi tornare all’Arza.
Si parte da Cunevo salendo lungo la strada asfaltata che, passando dal rifugio Fontana, raggiunge il limitare del pascolo di malga Arza. Lasciata l’auto si sale per circa un’ora verso malga Loverdina seguendo il segnavia 370 prima per strada forestale poi per sentiero nel bosco fino ad arrivare alla malga. Da qui, dopo aver ammirato la val di Non vista da una inusuale angolazione, si prosegue lungo il segnavia 370 fra gradevoli boschi di larice e mugo fino ad arrivare ad una sella oltre quale si apre la bella vista sulle cime del sottogruppo della Campa ed in particolare sulla “Borcola” (m 2391) che sovrasta l’anfiteatro montuoso nel quale si trova malga Campa. Dalla sella il sentiero scende ripido per poi risalire brevemente fino a raggiungere la malga. La Campa, o malga di Campodenno, è formata da un complesso di edifici in pietra grigia inseriti in un suggestivo ambiente al limite della vegetazione in cui si trova anche un bel bivacco ben attrezzato. Da qui si dipartono interessanti percorsi alpinistici verso le cime circostanti, la Spora e la Flavona attraverso la val Scura (segnavia 369). Torniamo ora indietro per la stessa via di salita fino a malga Loverdina e da qui girando a sinistra lungo il segnavia 339 in meno di mezz’ora per comodo sentiero si raggiunge malga Termoncello a quota 1852 dotata anche quest’ultima di bivacco sempre aperto. Da qui si può ammirare il panorama verso il Brenta settentrionale fino al Peller. Non perdetevi però la chicca più bella di questo luogo e cioè lo straordinario scorcio panoramico dall’alto sul lago di Tovel raggiungibile in cinque minuti dalla malga. (WPT “Vista Tovel”) Purtroppo non ci sono indicazioni ma camminando verso ovest e seguendo una traccia di sentiero lo troverete facilmente. Si tratta di una specie di poggiolo ricavato fra i mughi dal quale si vede il lago incastonato nell’enorme foresta che lo circonda. Veramente bello. Ritornati alla malga seguite il segnavia 330 che in circa mezz’ora vi riporterà all’Arza. Per chi volesse fare un giro più ridotto, una volta giunti a malga Loverdina non si proseguirà per la Campa ma si imboccherà direttamente il segnavia 339 verso l Termoncello. In questo modo si riduce la strada di oltre due ore e trecento metri di dislivello facendo comunque un bel giro.
Punto panoramico ricavato fra i pini mughi in prossimità di malga Termoncello
Malga aperta in estate e bivacco
Malga aperta in estate e bivacco
Malga con locali sempre aperti
Malga e bivacco sempre aperto
Parcheggio in prossimità di malga Arza. Fino a qui arriva la strada asfaltata.

Commenti

    You can or this trail