russol

Tempo in movimento  4 ore 6 minuti

Tempo  6 ore 4 minuti

Coordinate 2801

Caricato 14 ottobre 2019

Recorded ottobre 2019

-
-
1.865 m
1.013 m
0
4,0
8,0
16,09 km

Visto 44 volte, scaricato 0 volte

vicino Poggiolforato, Emilia-Romagna (Italia)

Da premettere che il dislivello calcolato da Wikiloc, non corrisponde ad 826 mt totali, in quanto la latitudine massima raggiunta nel percorso è di 1650 mt (altezza del rifugio le Malghe), partendo da una base di 1065 mt sul punto piu basso.

Dal parcheggio Centro Visite raggiungiamo in 6 min (400mt) il Santuario della Madonna dell' Acero situata a quota di 1190, dal quale parte il nostro trekking.

Nei primi km si segue il Dardagna (q.1065), lungo il sentiero cai 331A. Dopo 1,4km scendendo lungo un percorso non segnato attiguo al fiume, cominciano i salti delle cascate. 7 Spettacolari salti generati dal torrente Dardagna, costituite da ben 7 salti (250mt di dislivello) generati del torrente Dardagna lungo le balconate del Monte Cervarola ed immerse in suggestivi boschi di querce e faggi.
Una volta passate le cascate si va in alto verso una scalinata in legno e terra abbastanza ripida (cai 333) dopo la quale salendo verso i 1400 mt, il paesaggio cambia completamente in distese di praterie che cominciano a sostituire il bosco.

In generale non ci sono particolari difficoltà nel camminare. Occasionalmente è piuttosto ripida, quindi serve una condizione fisica adeguata.

L'intera camminata è basata su sentieri CAI ed è chiaramente indicata.
(CAI 333, 337, 335, 335A, 329, 333, 331, classe E).
Non passa mai su asfalto tranne sul tratto passando sopra quel che rimane il Lago Covone. A volte si deve "saltare" qualche rusciello.
fotografia

Sentiero 331a

fotografia

Foto

fotografia

Foto

fotografia

Foto

fotografia

Foto

Ponte

Foto

Intersezione

Foto

Cascata

Cascate del Dardagna

fotografia

Foto

Cascata

Foto

Cascata

Foto

Intersezione

Seguire per Cavone, Polle, scaffaiolo 333

Fiume

Guado del fiume sul Cai 333

fotografia

Seggiovie corno alle scale

panoramica

Vista dal cai 401

fotografia

401

panoramica

Foto

Intersezione

Girare a sx per entrare a breve nel cai 329

rifugio custodito

Rifugio le Malghe ed inizio sentiero 329

Intersezione

Si prosegue sempre in 329 per Madonna dell’Acero

Intersezione

337 a sx per cascate del Dardagna

da questo sentiero si comincia la strada del ritorno per completare l'anello
fotografia

Foto

fotografia

Foto

Ponte

Foto

Religinė architektūra

Madonna dell’Acero

Durante l’estate il santuario è aperto tutto il giorno, mentre in autunno e inverno è possibile visitarlo soltanto di domenica, in occasione delle funzioni religiose. Per chi vuole passare una notte vicino ai percorsi, a pochi metri dal Santuario si trova l’Hotel dell’Acero. Aperto tutto l’anno e dotato di ogni confort, potrà costituire un’ottima occasione per trascorrere un fine settimana lontano da traffico ed inquinamento. Le due case adiacenti al Santuario, la Colonia e Villa Maria, offrono ospitalità ai pellegrini grazie agli spazi e alle attrezzature che consentono un confortevole soggiorno, sia in estate che in inverno, periodo durante il quale il Santuario e il comprensorio intero con la neve acquisiscono un fascino unico.

Commenti

    You can or this trail