Tempo  9 ore 38 minuti

Coordinate 4263

Caricato 5 novembre 2019

Recorded febbraio 2019

-
-
1.108 m
332 m
0
7,1
14
28,51 km

Visto 4 volte, scaricato 2 volte

vicino Sant'Agata, Toscana (Italia)

Lunga escursione sui crinali dell’appennino (classificata impegnativa per i circa 29 km del percorso), caratterizzata dalla presenza di nebbia bassa nel primo tratto. Si consiglia di fare l’escursione quando sono cadute le foglie per poter ammirare meglio il panorama. Si parte dal piccolo borgo di Lumena (mt. 380) ove si trova la chiesa di San Michele a Lumena risalente al XII secolo. Percorso un breve tratto di strada bianca ci immettiamo sul sentiero CAI n°46 (Via degli Dei), procedendo lungo la strada bianca attraverso il bosco di abeti, avvolti dalla nebbia superiamo Monte Calvi (mt. 775) dove troviamo sulla nostra destra l’inizio del sentiero n°46/B. Mantenendoci sulla sinistra continuiamo la nostra ascesa sul sentiero n° 46 (adesso anche Via degli Dei – Via Romea Bolognese – SOFT 13), superiamo i ruderi di casa Riarsiccio (mt. 791) e Monte Alto (mt.964), giungendo al Passo dell’Osteria Bruciata (mt.910); si ritiene che tale passo si trovasse lungo il tracciato della Flaminia Minor risalente al 187 A.C. La leggenda narra che l’osteria fosse gestita da persone di malaffare, l’oste e la sua famiglia usavano uccidere nel sonno i malcapitati viandanti che pernottavano all’osteria, si impadronivano dei loro beni e imbandivano le loro carni ai passanti successivi. Scoperti da un frate di passaggio, avvisò le guardie che salirono al passo, trovarono altri resti e le prove degli assassini, tutti i componenti della famiglia furono impiccati, l’osteria distrutta e bruciata affinché non fosse ricostruita. Dal passo si diramano più sentieri, svoltiamo a destra seguendo il CAI 00 (GEA – SOFTAP -SOFT13), poco più avanti si trova un capanno di caccia con all’esterno una tettoia, tavoli e panchine. Camminiamo sul crinale fra rigogliose faggete con scorci sulla valle del Mugello e sul versante di Firenzuola, superiamo Monte Faggio dell’Ombrellino (mt. 1058), il Passo della Vecchia (mt.1024), saliamo percorrendo un ripido tratto fuori sentiero sul Monte Castel Guerrino (mt.116) la massima quota di questa escursione. Ripreso il sentiero CAI n°00 facciamo nuovamente una breve deviazione di circa 200 metri a destra nella bella faggeta per rientrare sul soprastante crinale ove si snoda lo 00. Poggio Roncolombello (mt.1015), il Piaggione (mt. 1041) ed arriviamo nei pressi del Passo del Giogo. Svoltiamo a destra sul sentiero n°42 verso S. Agata, seguiamo la strada bianca che discende attraverso dei pascoli a Cavallico (mt. 617), arriviamo a Casali dove ci immettiamo su strada asfaltata superando Le Celle, Campisano ed infine S. Agata dove termina la nostra escursione
fotografia

.

fotografia

.

fotografia

.

fotografia

.

fotografia

.

fotografia

.

fotografia

.

fotografia

.

fotografia

.

fotografia

.

fotografia

.

fotografia

.

fotografia

.

fotografia

.

fotografia

.

Passo di montagna

PASSO DELL'OSTERIA BRUCIATA

Commenti

    You can or this trail