Tempo  2 ore 33 minuti

Coordinate 901

Uploaded 3 dicembre 2016

Recorded dicembre 2016

-
-
-418 m
-418 m
0
2,4
4,9
9,71 km

Visto 25 volte, scaricato 1 volte

vicino Gualdo Tadino, Umbria (Italia)

Raggiunta la Loc Madonnuccia riconoscibile per un edicola dedicata alla Madonna Ausiliatrice, parcheggiamo la macchina e prendiamo la carrareccia alla nostra destra detta strada Cremona.Non amo particolarmente questa tratto perchè un po monotona ma soprattutto ti mette subito alla prova. La Carrareccia comincia a salire decisamente e per un lungo tratto sale senza riprendere mai fiato, affrontiamola con passo lento. Il tracciato non ha un numero ma non si può sbagliare. Continuiamo a salire decisamente, ad un certo punto la Carrareccia diventa sentiero ci sono poche possibilità per riprendere fiato, continuiamo a salire fino all'intersezione con il sentiero N 204 che continuando a salire ci porta a raggiungere i prati del Serrasanta. Qui val la pena fare una piccola deviazione alla nostra Dx e raggiungiamo un belvedere con un panorama bellissimo. Ritorniamo sui nostri passi e affrontiamo la parte più dura del tracciato denominato le Crocette una salita molto ripida formata da quattro cocuzzoli che tolgono il fiato se non allenati. Arrivati in cima ci aspetta un meritato riposo in compagnia del bellissimo eremo e di un panorama a tutto tondo. Ripartiamo e raggiungiamo la cima del M. Serrasanta, per poi girare decisamente alla nostra Sx e raggiungiamo un edicola dedicata alla Madonna. Ridiscendiamo per la Costa dei Quarti o Sent. N 207 209 una serie di saliscendi da fare perchè si cammina in cresta e ci permette di godere del versante Marchigiano. Il tracciato ci riporta fino a raggiungere la Valsorda, questa volta però non arriviamo fino in fondo ma tagliamo per i prati fino al raggiungimento della sottostante Carrareccia che percorriamo fino a provare una piccola casetta in legno,alla nostra Sx qui saliamo per il prato fino alla strada incatramata che conduce all'Eremo del Serrasanta. Noi la percorriamo per un breve tratto per poi imboccare un sentiero non segnalato ma evidente alla nostra Dx. Ridiscendiamo questo tratto fino a ritrovare la Carrareccia detta Strada dei Santi, continuiamo a scendere passando vicino al conservone dell'acquedotto e da li fino al raggiungimento della strada incatramata che conduce alla Valsorda. La attraversiamo e percorrendo un piccolo tratto arriviamo ad attraversare ancora la strada, ma difronte a noi un evidente Carrareccia ci riporta al punto di partenza.

NB: il tracciato è stato fatto con tempi brevi per il poco tempo a disposizione pertanto aggiungere sicuramente almeno un'altra ora.
Ho classificato il tracciato impegnativo soprattutto per il tratto denominato Le Crocette che sale fino all' Eremo.

Commenti

    You can or this trail