-
-
2.476 m
1.466 m
0
6,1
12
24,57 km

Visto 2060 volte, scaricato 101 volte

vicino Camartina, Marche (Italia)

Lunedì 07 luglio 2014 insieme ai due amici Daniele e Flavio ci siamo immersi nel Parco Nazionale dei Sibillini, un massiccio montuoso a cavallo tra Marche e Umbria, una catena montuosa avvolta da antiche leggende che gli conferiscono un'aura di mistero. Siamo partiti da Roma alle 05:00 per essere all’attacco del sentiero a Forca di Presta alle 07:45 a quota mt.1535. Abbiamo camminato per circa 9 ore ad una quota sopra i 2000 mt. percorrendo un percorso ad anello di 24.6 Km con dislivello accumulato di 2100 mt. L’itinerario attraversa il rifugio Tito Zilioli in località Sella delle Ciaule a quota 2.250 metri, nove vette over 2000 mt. nell’ordine Monte Vettoretto mt. 2052; Monte Vettore mt. 2476; Cima di Pretara mt. 2281; Cima di Prato Pulito mt. 2373; Cima del lago mt. 2422; Redentore mt. 2448; Pizzo del Diavolo mt. 2410; Cima dell’Osservatorio mt. 2350; Quarto San Lorenzo mt. 2247 per poi scendere verso Forca viola arrivando a costeggiare il lago di Pilato. Il percorso è per il 60% in cresta dove si può godere da un lato della vista della piana di Castelluccio da Norcia dai colori variegati per la fioritura della lenticchie e dall’altro lato la valle glaciale con il lago di Pilato considerato un luogo magico e misterioso. Il lago prende il suo nome da una leggenda secondo la quale nelle sue acque sarebbe finito il corpo di Ponzio Pilato condannato a morte da Tiberio. Nel lago vive un particolare crostaceo di colore rosso. Alla fine dell’escursione non è mancata la sosta ad Amatrice per gustarci i meritati bucatini alla amatriciana…….
FORCA VIOLA 1936M
Cai Perugia: Rifugio Tito Zilioli
SELLA DELLE CIAULE 2240M

Commenti

    You can or this trail