Tempo  2 ore 27 minuti

Coordinate 857

Caricato 10 novembre 2018

Recorded novembre 2018

  • Rating

     
  • Information

     
  • Easy to follow

     
  • Scenery

     
-
-
263 m
157 m
0
2,3
4,5
9,08 km

Visto 334 volte, scaricato 13 volte

vicino Castelnuovo Calcea, Piemonte (Italia)

LE COLLINE DEL SITO UNESCO “NIZZA E IL BARBERA”
(CASTELNUOVO CALCEA).

INTRODUZIONE

Castelnuovo Calcea è uno dei Comuni di produzione del barbera DOCG”Nizza” e “Nizza Monferrato e il Barbera” è uno dei sei componenti del sito UNESCO Paesaggi vitivinicoli di Langhe,Roero e Monferrato.

SITO UNESCO LANGHE MONFERRATO ROERO:


In data 2014 i paesaggi vitivinicoli del Piemonte(Langhe,Roero e Monferrato) sono divenuti il 50° sito italiano nella lista del Patrimonio Mondiale dell’Unesco.
Il sito” ha una estensione di 10 mila ettari ed è costituito da 6 componenti:
-Langa del Barolo----Colline del Barbaresco----Nizza Monferrato e il Barbera-----Canelli e l’Asti Spumante-----Castello di Grinzane Cavour------Monferrato degli Infernot-
PERCORRIBILITA’ DEL PERCORSO:
Percorribilità ottima.
Il nostro percorso odierno,infatti, si svolge esclusivamente su stradine secondarie asfaltate a traffico sporadico che ci hanno permesso di evitare il fango formatosi su sentieri e sterrate dopo le giornate di intensa pioggia di questi ultimi giorni.
Si inizia percorrendo la stradina asfaltata che si snoda lungo il crinale orografico six della valle del torrente Nizza .
Si scende ,poi,ad attraversare il fondovalle della valle del rio Serenella per salire,in seguito,fino al crinale orografico dex della valle del torrente Tiglione,percorrendolo fino a ritornare a Castelnuovo Calcea.

ANGELO BROFFERIO e CASTELNUOVO CALCEA:

Angelo Brofferio nacque a Castelnuovo Calcea nel 1802.
Il padre era medico a Castelnuovo Calcea.
La madre Margherita Pavia era nativa del vicino paese di Agliano.
Nel 1817 la famiglia Brofferio si trasferì a Torino.
Nel 1848 Angelo Brofferio divenne deputato al Parlamento Subalpino,carica che conservò fino alla sua morte avvenuta nel 1866.
Egli fu un oppositore di Cavour che accusava di voler perseguire una politica di ingrandimento del Piemonte a esclusivo vantaggio dei Savoia.
Brofferio professava ideali liberali e progressisti.
Angelo Brofferio fu anche scrittore.
Scrisse commedie,tragedie,liriche,”canzoni” in dialetto piemontese e saggi di storia.
Scrisse anche una autobiografia:”I miei tempi” dove sono descritti luoghi e personaggi di Castelnuovo Calcea.
Il castello di Castelnuovo Calcea viene così descritto da Angelo Brofferio:
“...un vecchio e torrito castello,dove le upupe,i gufi e le nottole parlano di amore fra l’una e l’altra screpolatura da più di quattrocento anni.
In questo castello voi trovate ancora oggidì tutte le vestigia della civiltà feudale del medio evo.
Trabocchetti con ferree lame,sotterranei con ceppi e catene,scale segrete con punte di chiodi….
Si sarebbero potuto rinvenire le tracce di qualche antica diavoleria,come per esempio di un tribunale inquisitorio,di un’alcova per l’esercizio dei più appetitosi diritti signorili,di una cappella per la benedizione dei condannati all’ultimo supplizio….”(da “I miei Tempi” di Angelo Brofferio).

PERCORSO

Dall’abitato di Castelnuovo Calcea si scende sulla provinciale n.5
In corrispondenza della filiale della Cassa di Risparmio di Asti ,si svolta a six.
Percorsi 150 metri,si svolta a dex in via Alfieri.
Al primo incrocio si va diritti per via Gavelli.
Idem al secondo incrocio.
Al terzo incrocio,in corrispondenza di una chiesa si svolta a six continuando a percorrere la stradina che si snoda lungo il crinale orografico six della valle del torrente Nizza.
Da qui panorama sulla valle del Nizza e sui paesi situati sul versante opposto della valle:San Marzano Uliveto e Moasca.
Percorsi 1,5 km. si raggiunge un bivio dove si svolta a six a scendere nel fondovalle della valle del rio Serenella.
Si passa accanto alla cascina Bricco e alla cascina Tessitora.
Si raggiunge il fondovalle dove si svolta a six per risalire per 500 metri la valle Serenella camminando alla six del rio.
Si svolta,poi, a dex seguendo indicazione segnaletica per via Garbuggia.
Si sale dolcemente raggiungendo il bricco Dell’Olmo e,poi,località Bondoni situata sul crinale tra la valle Serenella (a Sud) e la valle del torrente Tiglione(a Nord).
Si svolta a six.
Restando sempre sul crinale tra le due valli(Serenella e TIglione) ,si passa accanto alla cappelletta di Santa Libera.
Si raggiunge località San Giorgio e,poi,località Momparone.
Si passa accanto alla azienda agricola Reggio.
Si ritorna in via Alfieri,si svolta a dex si attraversa la provinciale n 5 e si sale la lunga scalinata che porta direttamente nel centro abitato di Castelnuovo Calcea.
Via Gavelli
Cappelletta
Gruppo foto(uno)
Cascina Tessitora
Incrocio valle Serenella
Via Garbuggia
Località Bondoni
Cappella Santa Libera
Località Monparone
Azienda agricola Reggio

1 comment

  • lucagiki 25-nov-2018

    I have followed this trail  verificato  View more

    Bel percorso, complimenti.

You can or this trail