Tempo in movimento  un'ora 18 minuti

Tempo  un'ora 22 minuti

Coordinate 1360

Caricato 6 gennaio 2021

Registrato gennaio 2021

-
-
13 m
-28 m
0
1,8
3,7
7,36 km

Visualizzato 11 volte, scaricato 0 volte

vicino a (former) Roman Catholic Diocese of Ravenna, Emilia-Romagna (Italia)

Gran parte del tracciato delle mura alto medievali della città è visibile, Incantevoli sono inoltre la porte rimaste. Il consiglio è di lasciare l'auto in piazza N. Vacchi (gratuito) e cominciare da quello che qui è l'ultimo tratto. Si vede subito l'unica parte delle mura pienamente praticabili e si arriva subito in centro di fronte alla più bella porta, quella Adriana.Poi si segue il percorso per la porta Serrata e la Rocca Brancaleone, nell'area "veneziana" di Ravenna. Si perdono un po' le mura, abbattute per aprire alla ferrovia ma, poco oltre, di nuovo un percorso attrezzato le segue e porta al canale Molino (interrato) e al gruppo di quattro porte molto vicine fra loro: Porta Nuova, Sisi, il Portonaccio, S. Mama. Si arriva quindi alla parte più intatta delle mura, uno sguardo a Porta Gaza e ai resti di quella che era la Porta Aurea e si ritorna alla porta Adriana. Un itinerario semplice ma ricchissimo di spunti
Porta

Porta Adriana

Forse la più bella, certo l'ingresso migliore al centro storico (San Vitale è a due passi, la Piazza del Popolo a 500m). Fatta e rifatta più volte, qui davanti scorreva il fiume Montone. Da notare i pini, i leoni, e il timbro 82 della compagnia polacca della IIGM
Porta

Particolare della porta Adriana, simbolo della città

Rovine

Tracce delle mura presso San Vitale

Rovine

Tracce delle mura presso San Vitale

Rovine

Tracce delle mura

Rovine

Tracce delle mura

Rovine

Tracce delle mura

Porta

Porta Serrata

Serrata secondo la leggenda che vuole che i Da Polenta (XIII sec), per paura che si avverasse una profezia che indicava quella come via di esilio, fecero chiudere
Porta

Porta Serrata

Porta

Porta dei Veneziani

Resti della porta voluta dai Veneziani durante il loro dominio (XVI sec) di cui è testimonianza la Rocca Brancaleone il Palazzo in Piazza del Popolo
Monumento

Rocca Brancaleone

Il simbolo del dominio veneziano fra XV e XVI sec. Ravenna era strategica per i veneziani per controllare le saline di Cervia
Monumento

Rocca Brancaleone

Monumento

Rocca Brancaleone

Rovine

Resti della Porta Alberoni

La Porta Alberoni ha avuto breve vita (ca 150 anni), costruita nel XVIII per aprire al Candiano, fu abbattuta per far posto alla ferrovia
Rovine

Tracce delle mura

Rovine

Tracce delle mura

Rovine

Tracce delle mura

Porta

Porta Nuova

Ricostruita nel '600 si dice su disegno di Bernini, il ferro battuto viene da Porta Alberoni
Porta

Porta Nuova

Rovine

Tracce delle mura

Porta

Il Portonaccio

L'unica porta fuori delle mura, spesso non considerata, eppure disegnata da Camillo Morigia per il cardinal Gonzaga (XVIII sec)
Porta

Porta Sisi

Bella porta rifatta nel '600. La prima casa, sulla dx, di Via Mazzini è considerata tradizionalmente la casa di Francesca che avrebbe visto qui per la prima volta Paolo
Porta

Porta San Mamante

Eretta nell'XI sec è la porta presso cui si combatté la battaglia di Ravenna del 1512. La zona è detta dei Bastioni, qui fuori passava il canale Molino che alimentava il Molino Lovatelli, deviazione del Montone
Porta

Porta Gaza

Chiudeva l'area militare (nei pressi le carceri e la caserma) con i Bastioni di porta San Mama
Rovine

Tracce delle mura . il monumento ai martiri

Rovine

Tracce delle mura

Monumento

Fontana Ardea Purpurea

Bella opera di mosaico moderno (fine '900) sull'amicizia dei popoli che ricorda la forma del DNA
Rovine

Mura - il tratto meglio attrezzato

Porta

il complesso di Porta Adriana

Commenti

    Puoi o a questo percorso