Tempo in movimento  2 ore 37 minuti

Tempo  5 ore 58 minuti

Coordinate 1055

Uploaded 21 marzo 2019

Recorded marzo 2019

-
-
263 m
50 m
0
2,9
5,7
11,48 km

Visto 271 volte, scaricato 9 volte

vicino Capri, Campania (Italia)

NOTA dislivello complessivo (salita e discesa :circa 600 m)come indicato sia dal telefonino che da un Garmin Dakota 20
Il fantasioso 1222 m è comparso dopo l'upload su wikiloc che pare stia peggiorando a forza di modifiche
Il tragitto si svolge in buona parte su percorsi non segnati CAI ( sezione Monti Lattari ; per maggior ragguagli vedi sito) . Sono i percorsi 393 394 e 395,che seguono in prevalenza facili stradelli pedonali lungo i quali l'amministrazione dell'isola ha posto delle mappe con la posizione. L'unico tratto dove serve far attenzione é il percorso che scende al vecchio faro.
Il tragitto inizia a Capri paese ,dal belvedere posto prima del capolinea dei bus. Ci si dirige alla "Piazzetta" e qui si imbocca via Longano che diventa poi via Sopramonte. Arrivati ad un incrocio dove si trova un supermercato,si imbocca sulla destra via Tiberio seguendo sempre,in questi stradelli,le indicazioni per villa Jovis.
Giunti a Casa Moneta si prende sulla destra uno stradello che attraversando una zona meno frequentata, giunge a villa Lysis. Da qui è possibile,seguendo un itinerario indicato sulla mappa comunale, scendere fino al faro del 1954 e all'adiacende rudere di un forte,attraversando una zona selvaggia. Il sentiero ,in buona parte scalinato e con parapetti di protezione,é in cattivo stato di manutenzione ma comunque percorribile con un un po' d'attenzione. Ritornati a villa Lysis si prosegue imboccando il sentiero in salita fino a raggiungere villa Jovis con le imponenti rovine romane. Da qui, seguendo il tracciato CAI 394 si imbocca in direzione del paese via Tiberio prima e poi via Moneta fino a giungere al bivio con via Tamborio, che si imbocca sulla sinistra, affrontando poi una ripida salita ed una successiva discesa fino ad incrociare via Arco Naturale che conduce in breve ad una deviazione fino al belvedere dello omonimo. Tornati indietro per breve tratto si imbocca in discesa sulla sinistra lo stradello che conduce alla grotta Matermania continuando la discesa fino ad un lungo traverso costiero che offre vedute sulla stupenda villa Malaparte (possibile deviazione, ma alla fine cancello chiuso) e sui Faraglioni. Infine,si risale verso il paese con possibile deviazione alla Certosa San Giacomo

Commenti

    You can or this trail