Tempo  12 ore 54 minuti

Coordinate 5793

Caricato 2 agosto 2019

Recorded luglio 2019

-
-
2.562 m
1.642 m
0
5,0
10
20,16 km

Visto 148 volte, scaricato 21 volte

vicino Fossa Paganica, Abruzzo (Italia)

Il Sentiero del Centenario inaugurato nel 1974, è stato realizzato dalla Sezione del CAI dell'Aquila per la celebrazione del centenario della sua fondazione.
Un percorso impegnativo consigliato solo a chi è ben allenato, con tratti esposti e passaggi di I e II grado. Imbracatura, caschetto e dissipatore consigliati. La salita accumulata secondo il Garmin risultava oltre 1700 metri.
Si parte dalla strada che conduce all'albergo di Campo Imperatore, in prossimità del primo tornante a sinistra, inizia la sterrata dove si può parcheggiare. Dopo poco meno di due chilometri, si arriva a Vado di Corno, dove c'è l'inizio vero e proprio del Sentiero del Centenario, segnalato da una targa. Si seguono i segni giallorossi sul sentiero ancora poco impegnativo che sale fino al Brancastello per poi riscendere al Vado di Piaverano; poco dopo siamo di fronte alle Torri di Casanova e qui inizia il divertimento. Ci si trova di fronte ad un dente che sembra insormontabile, ma quando ci si avvicina, si scorge una scala in metallo che facilita l'ascesa; alla fine della scala una fune d'acciao, ci rende possibile salire fino in cima. Da li in poi è tutto un saliscendi attrezzato in certi punti ed in altri no, per arrivare prima al Monte Infornace e poi al Monte Prena. Si scende per la via normale fino al Vado di Ferruccio per poi risalire al Monte Camicia, l'ultima fatica, la più pesante.
Dal Camicia, si scende alla sella del Vallone di Vradda dove si può ammirare il Dente del Lupo e affacciarsi alle Balconate a picco sulla valle sottostante. Si segue l'evidente traccia che segue in traverso il Vallone di Vradda e dopo una infinita discesa, si arriva alla Fonte Vetica, proprio accanto al rifugio.
Compagni di escursione Alessandro e Mattia.

Commenti

    You can or this trail