Tempo  3 ore 59 minuti

Coordinate 1288

Caricato 10 aprile 2018

Recorded aprile 2018

-
-
254 m
155 m
0
4,1
8,1
16,21 km

Visto 480 volte, scaricato 16 volte

vicino Viarigi, Piemonte (Italia)

IL BIALBERO DI CASORZO(un ciliegio cresciuto su un gelso)
(anello Viarigi--Montemagno--bialbero--Viarigi)
--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
INTRODUZIONE
Il doppio albero si trova a poca distanza dalla provinciale Grana---Casorzo,nei pressi della grande cascina Nuova(oggi ristrutturata e trasformata in agriturismo-resort).
Il doppio albero è formato da un gelso su cui è cresciuto un ciliegio che ,ormai,ha una altezza che supera quella dell’albero che lo sorregge.
Verosimilmente qualche uccello ha lasciato cadere un nocciolo tra l’intreccio dei rami del gelso .
Le radici nate dal nocciolo sono riuscite a infilarsi e a trovare un qualche spazio cavo all’interno del tronco del gelso fino a raggiungere il terreno così da poter nutrire il grande ciliegio che sembra godere di ottima salute.
Ciliegio che,con le sue radici, riesce a tenersi aggrappato al tronco del gelso con forza così da resistere eretto anche sotto le sferzate del vento.
Il bialbero di Casorzo è una rarità per via delle dimensioni raggiunte.
Gli alberi che riescono a impiantarsi e crescere sopra a un’altra pianta,infatti, solitamente hanno piccole dimensioni e vita breve a causa dell’insufficiente humus che hanno a disposizione.
Il “bialbero” è divenuto ,ormai, una attrazione turistica e intorno ad esso è stata attrezzata una area di sosta con tavoli e panchine.
----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
PERCORSO-

Posteggiata l’auto a Viarigi,si passa accanto alla chiesa San Silverio proseguendo sulla Sp n. 29.
Percorsi 150 metri, si svolta a six a scendere in via Dante Alighieri.
Si svolta,poi, a dex in via Garibaldi.
Percorsi ancora 150 metri,nei pressi di una grande casa in mattoni rossi,si svolta a six su stradina asfaltata che diviene,poi,sterrata.
A un primo incrocio si prosegue diritti.
A un secondo incrocio si va a dex.
Si percorre,in questo tratto, una sterrata che si snoda sulla costa collinare(tra Viarigi e Montemagno)spartiacque tra la valle del torrente Grana(a dex) e la valle del rio Gaminella(a six).
Si arriva ad attraversare la Sp n. 14.
Al bivio successivo,si va a six su sterrata che sale fino all’abitato di Montemagno.
Si arriva in piazza Umberto I e si prosegue in via Roberti(la provinciale n. 29 per Grana).
Percorsi 300 metri,si svolta a dex su sterrata che,dopo 200 metri pianeggianti,inizia a scendere verso il fondovalle della valle del torrente Grana.
Si raggiunge il fondovalle,si svolta a six.
In questo tratto siamo accompagnati dalla segnaletica regionale bianco-rossa del sent. N. 502.
Si risale la valle Grana fino a raggiungere la Sp n.38.
Qui si svolta a dex.
Si passa su ponte il torrente Grana e, percorsi 150 metri,si svolta a six su sterrata che sale fino al crinale di una bassa cresta collinare.
Qui si svolta a six e,poi,appena superato un pilone votivo,a dex tra vigneti per scendere verso un altro fondovalle.
Superato su ponticello il fosso di fondovalle,si risale verso il versante opposto della valletta.
Si raggiunge un altro crinale collinare.
Si svolta a dex.
Si passa accanto alla cascina Nuova(divenuto un agriturismo-resort) e si raggiunge la Sp n. 38.
Si svolta a dex e,percorsi 150 metri,a six su sterrata per effettuare breve deviazione “andata e ritorno” al sito del bialbero.
Si ritorna sulla Sp n. 38,si svolta a six e,percorsi 150 metri, a six su sterrata.
In questo tratto siamo accompagnati dalla segnaletica bianco-rossa del sentiero-CAI del Malvasia.
Si oltrepassano due fossati su ponte e si svolta,poi, a six in direzione Casorzo.
Percorsi 400 metri,si svolta a dex a salire verso il crinale collinare di cascina Gara che vediamo alla nostra six salendo.
Alla nostra dex sono visibili,invece, i ruderi di un cascinale diroccato.
Arrivati sul crinale si svolta a dex su sterrata che si abbassa ,via via, fino ad arrivare accanto alla sponda orografica six del torrente Grana.
Qui si svolta a six su sterrata che si snoda parallela al torrente.
Si passa accanto alla tenuta Montemagno.
Si arriva ad attraversare la Sp n. 52 per proseguire su sterrata che sale fino a Viarigi,punto di partenza del nostro percorso.
-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
NOTE SULLE TRACCE GPS E SULLA PERCORRIBILITA’ DEI SENTIERI

Le tracce GPS(le nostre così come tutte quelle che si trovano nei vari siti web di trekking) hanno solamente il significato di comunicare che,in quella particolare data,è stato possibile effettuare quel determinato percorso su sentieri in buone o sufficienti condizioni di agibilità.
Da quel momento in poi ,la percorribilità di quegli stessi sentieri può variare a causa di svariati e mutevoli eventi che si possono verificare nel tempo(posizionamento di nuove recinzioni per delimitare proprietà, vegetazione esuberante ,frane,etc..)Tutto questo deve essere tenuto sempre ben presente da chi si accinge a ripercorrere i tracciati escursionistici pubblicati e descritti nei vari siti web.
Castello di Montemagno
Montemagno
Grana Monferrato
Valle del torrente Grana
Cascina Nuova
Bialbero
Gruppo foto(uno)
Cascina Gara
Tenuta Montemagno
Spiazzo torre di Segnali

Commenti

    You can or this trail