Tempo  5 ore 9 minuti

Coordinate 1440

Caricato 2 novembre 2019

Recorded ottobre 2019

-
-
2.186 m
1.272 m
0
2,0
4,0
7,96 km

Visto 156 volte, scaricato 0 volte

vicino Pian dei Resinelli, Lombardia (Italia)

S3E2, 27/10/2019

PARTENZA: parcheggio a lato strada su via Escursionisti. Idealmente sarebbe stato più comodo il parcheggio in piazzale Daniele Chiappa, che però nonostante la capienza abbiamo trovato completamente pieno.
Riscendiamo la via Escursionisti fino al piazzale del parcheggio, quindi imbocchiamo sulla sinistra la via Carlo Mauri e più avanti teniamo la sinistra su via Galbussera, seguendo le indicazioni per il Rifugio Porta, segnalato a 25'. Saliamo lungo la strada asfaltata fino a raggiungere il sentiero che si addentra nel bosco tra le baite, che seguiamo fino al Rifugio Porta.
Aggiriamo il rifugio tenendolo sulla sinistra e imbocchiamo il sentiero che parte alle spalle dell'edificio, ignorando un primo sentiero a destra e seguendo le indicazioni per il n°7. Risaliamo nel bosco per raggiungere. al termine degli alberi, un bivio. Proseguiamo la salita sul sentiero 7, denominato "Cresta Cermenati", che indica la vetta della Grignetta a 1h50' di cammino, ignorando invece il sentiero di sinistra (la "Direttissima").
Il sentiero Cermenati sale con pendenza costante su fondo roccioso. Nel primo tratto di percorso si incontra un breve passaggio su roccette facilitato dalla presenza di catene.
La salita prosegue e il panorama si apre gradualmente: a sud i Resinelli, il Corno del Nibbio e il Coltignone, i laghi di Garlate e Annone, verso est il Monte Due Mani e un meno riconoscibile profilo del Resegone, mentre verso ovest si inizia a vedere il ramo lecchese del Lago di Como.
A quota 1750 m si stacca a destra il sentiero per le guglie del Torrione Magnaghi e del Sigaro Dones, frequentate dagli arrampicatori. Noi proseguiamo la salita fino alla cima di un costone roccioso a 1850 m circa, quindi continuiamo fino allo sbocco del Canalone Caimi.
Da qui si affrontano alcuni tratti ripidi su roccia e bisogna prestare particolare attenzione al fondo cedevole. Ci sono diversi sentieri secondari che risalgono il costone, ma tutti portano in cima a questo, dove si trova anche l'imbocco del sentiero Cecilia per il rifugio Rosalba.
Riprendiamo fiato in questo punto molto panoramico, da cui è possibile osservare anche il ramo comasco del Lario, prima di affrontare l'ultima salita. Si tratta di un percorso su rocce particolarmente ripido che si addentra nel canalone sommitale del versante sud della Grignetta. Giunti al termine di questo tratto, la vista si apre finalmente anche verso nord, con la mole della Grigna Settentrionale (o Grignone) a dominare il paesaggio.
Si supera un altro breve tratto attrezzato con catene, e in poco tempo si raggiunge l'ampia cima rocciosa della Grigna Meridionale. Più avanti si trovano la croce di vetta, un monumento ai caduti dedicato ai Ragni di Lecco e il Bivacco Ferrario, detto "modulo lunare" per la caratteristica forma che ricorda un'astronave.
Dalla cima della Grignetta si ha una vista a 360° dal Lago di Como alla Valsassina, chiusa unicamente a nord dal massiccio del Grignone, l'unica cima più elevata della zona.
Per il ritorno seguiamo lo stesso percorso a ritroso, ad eccezione del tratto finale: ignoriamo il sentiero per il Rifugio Porta sulla sinistra, ma proseguiamo su una traccia meno battuta che ci riporta direttamente al termine della strada asfaltata.
parcheggio

via Escursionisti

parcheggio

Parcheggio Piani dei Resinelli

Waypoint

via Galbussera

rifugio custodito

Rifugio Carlo Porta

Intersezione

Bivio Cermenati-Direttissima

Intersezione

Bivio Cermenati-Magnaghi

Waypoint

Cima Canalone Caimi

Intersezione

Bivio Cermenati-Cecilia

Waypoint

Canale sommitale

Waypoint

Cima Cresta Cermenati

picco

Vetta della Grigna Meridionale

2184 m
rifugio non gestito

Bivacco Ferrario

Commenti

    You can or this trail