Tempo  un giorno 7 ore 14 minuti

Coordinate 2257

Caricato 18 dicembre 2016

Recorded dicembre 2016

-
-
2.315 m
1.544 m
0
6,1
12
24,36 km

Visto 728 volte, scaricato 25 volte

vicino Tre Nevi, Abruzzo (Italia)

Lunga escursione percorsa in 2 giornate con pernottamento al Rifugio Sebastiani.
Giorno1 - Lasciata la macchina alla fine della sterrata dei Piani di Pezza e si procede in direzione Est immergendosi da subito nel bosco e seguendo le indicazioni per il rifugio. A metà strada circa si arriva nella Valle Cerchiata dove si incontra un bivio che permette di deviare verso Punta Trento o proseguire verso il rifugio che si trova ai piedi del Monte Costone. Raggiunto il rifugio e dopo una breve pausa ci siamo diretti verso il treppiedi (ben visibile, direzione Sud) e al bivio abbiamo affrontato la salita per il Monte Costone, raggiungendo in breve la vetta (prestare attenzione al sentiero ripido e sdrucciolevole). Proseguendo sulla cresta si arriva presto alla cima del Costone Occidentale, bella la vista sui monti circostanti e sul Lago della Duchessa. Dopo un breve discesa abbiamo deciso di traversare sul versante Nord del Costone Occidentale su un ghiaione esposto a Nord, comunque molto ben assestato e di facile percorribilità. Raggiunta la cresta sottostante abbiamo proseguito fino alla cima Campitello. Tornando indietro di poco abbiamo preso il sentiero che scende verso la valle sottostante ed in breve siamo tornati al rifugio.
Giorno2 - Al mattino abbiamo ripercorso il breve tratto fino al treppiedi e da li, abbiamo percorso il sentiero che costeggia il Costone nel versante Sud e, seguendo l'evidente traccia siamo arrivati al Colle dell'orso. In breve, proseguendo in direzione Sud-Est, si arriva al bivio per il Monte Velino. In direzione Nord, la salita alla vetta di punta Trento, raggiunta con poca fatica, dalla cui cima si prosegue sempre verso Sud-Est con un saliscendi che in breve raggiunge Punta Trieste. Da qui si apre una vista che consente di vedere chiaramente la prossima vetta, Capo di Pezza. Raggiunto il Capo di Pezza abbiamo optato per una breve deviazione che ci ha consentito in brevissimo di raggiungere un'altra cima nell'elenco dei 2000: La cima di Costa Stellata. Tornando fin quasi al Capo di Pezza, passando poco più in basso, ci siamo ricongiunti al sentiero di cresta, risalendolo fino alla Costa della Tavola, alla Cima della Cerasa e (tornando indietro) al Costone della Cerasa. La discesa è stata effettuata fuori sentiero nella valle tra queste due ultime cime, sconsigliata comunque se resta poco tempo (conviene tornare indietro a Vado di Castellaneta, tra Tavola e Pezza, inforcando il comodo sentiero che ridiscende fino a valle) in quanto la vegetazione è molto fitta e occorre farsi strada nel canale centrale (in questo periodo totalmente secco). Raggiunti i Piani di Pezza siamo tornati sino al punto di partenza. Escursione senza troppe difficoltà, forse l'unico punto in cui prestare attenzione è la salita al Monte Costone data la pendenza e la presenza di ghiaccio sul sentiero. Ricapitolando questo anello di 2 giorni passa per le seguenti vette Over 2000 mt.:
Monte Costone 2271 mt
Costone Occidentale 2239 mt
Cima Campitello 2131 mt
Punta Trento 2243 mt
Punta Trieste 2230 mt
Capo di Pezza 2177 mt
Costa Stellata 2067 mt
Costa della Tavola 2182 mt
Cimata della Cerasa 2159 mt
Costone della Cerasa 2119 mt
Parcheggio Piani di Pezza
Valle Cerchiata
Sentieri 1 e 1A
Rifugio Sebastiani
Monte Costone
Costone Occidentale
Cima
Colle dell'orso 2175
Punta Trento
Punta Trieste 2230 Mt.
Capo di Pezza 2177 mt.
Panoramica sul Fucino
Costa Stellata
Bivio sentieri
Costa della Tavola
Cimata della Cerasa 2119
Costone della Cerasa
Fossili

Commenti

    You can or this trail