Tempo  un giorno 7 ore 51 minuti

Coordinate 8036

Uploaded 19 giugno 2018

Recorded giugno 2018

  • Rating

     
  • Information

     
  • Easy to follow

     
  • Scenery

     
-
-
1.850 m
748 m
0
10
21
41,88 km

Visto 225 volte, scaricato 5 volte

vicino Vallepietra, Lazio (Italia)

Primo giorno 16/06/2018
Ore 7:30, siamo in otto, io, Aldo, Gastone, Alessandro, Roberto, Pietro, Elia, Paolo: si parte. Iniziamo su sterrata che segue il Fosso dei Muralli, lasciandola dopo circa cinquecento metri, per inerpicarci su un sentiero ripido che si inoltra nel bosco e si avvicina al Fosso delle Vaglie, costeggiandolo con qualche piccolo guado e un'infinità di cascatelle, fino ad arrivare con una piccola deviazione, sotto la cascata più alta, rappresentata da tre salti. Spettacolare, anche se la vegetazione limita un po' la visuale. Riprendiamo a salire fino alla Fonte delle Vaglie, dove la salita si addolcisce per raggiungere, dopo qualche strappetto il Passo di Colle Crocione Rotondo; un paio di chilometri a mezzacosta per risalire poi su un fondovalle, che sbucherà a Campo dell'Osso. Qui ci fermiamo a mangiare i nostri panini, dato che ci sono anche dei tavoli con panche. Dopo una sostanziosa sosta, riprendiamo il cammino che, dopo un tratto pianeggiante, affronta una rampa bella ripida che conduce su Monna dell'Orso. Appena rientrati nel bosco, troviamo una cavalla morta e il suo puledro che le gira intorno sperando in qualche movimento (è la seconda volta che mi capita quest'anno). Telefoniamo ai carabinieri e ci viene garantito che qualcuno salirà a prendere il puledro. Continuiamo per il sentiero che ci porta prima alle Vedute e in seguito a Monte Autore. Foto di gruppo, riempiamo gli occhi di panorama e cominciamo a scendere raggiungendo Fonte della Fossagliola (più nota come Fonte degli Scifi) e dopo una bella discesa tecnica seguita da una salita a tratti ripida, si arriva al Santuario della Santissima Trinità. Qui Paolo ci lascia dato che la sera deve rientrare per degli impegni. Dal Santuario fino al Rifugio Troili è più o meno una passeggiata di un paio di chilometri. Ci aspetta Patrizia che era salita con la macchina e aveva portato le provviste per la cena e per il giorno dopo. Ci riprendiamo un po', facciamo il fuoco, prepariamo la cena e si mangia in allegria (complice anche il buon vino), dimenticando la fatica del giorno. C'è qualche branda, io dormo-non dormo in terra.
Secondo giorno 17/06/2018
Mattina prestissimo, ancora non sorge il sole, ci iniziamo a svegliare, si fa un po' di caffè e si mangiano biscotti e dolci portati da Patrizia; si recuperano i sacchi a pelo, si risistemano gli zaini, si da una rassettata al rifugio e alle 7 partiamo per la seconda tappa che ci riporterà a Vallepietra. Roberto ha problemi ai piedi, non sarà dei nostri, ma riporterà la macchina di Patrizia a Vallepietra, così non dovremo risalire a recuperarla ad escursione ultimata. Seguiamo la sterrata che attraversa un prato che fa da fondovalle tra Colle Cimata e Colle Cenciarella, con tre fontanili in poco più di un chilometro, Fonte della Signora, Fonte delle Lacrime e Fontanile Campitelle. Qualche chilometro nelle stupende faggete e si scollina su un altro prato con vista sul Tarino; piccola sosta. Io, Gastone ed Alessandro, saliamo sull'altura che pensavamo essere Monte Tarinello, ma una volta su, ci accorgiamo che siamo su Cima Somarona. Riscendiamo e dopo un breve consulto, decidiamo di non salire su Monte Tarino, anche se mancano solo 150 metri di salita, ma di tagliare verso Faito, dopo aver attraversato Pozzo della Neve, La Montagnola e Tre Confini. Il sentiero nella faggeta, segnato da qualche pallino rosso sugli alberi, porta dopo un paio di chilometri, ad un vecchio rifugio con vicino un fontanile, Fonte di Faito. Piccola sosta e riprendiamo il sentiero che, con qualche saliscendi in ambiente aperto, conduce alla Morra Rossa, dove si inizia a scendere per i circa 500 metri di dislivello e i tre/quattro chilometri di distanza, che ci separano da Vallepietra.

3 commenti

  • Foto di ams72

    ams72 1-mag-2019

    Fatto con piccole varianti. Bello. Peccato che dopo il Tarinello il percorso risulti davvero poco segnato, senza traccia sarei andata in difficoltà.
    Ancora: bello complimenti

  • Foto di Ozujsko (Carlo Romani)

    Ozujsko (Carlo Romani) 1-mag-2019

    Grazie ams72, ma i complimenti li girerò all'amico e compagno d'avventura Gastone Pontecorvo; l'idea di fare questo giro è stata sua, come sua è stata la meticolosa organizzazione.
    Faccio i complimenti anche a te che fai spesso bei giri tosti.
    Ciao, Carlo.

  • Foto di Gastone Pontecorvo

    Gastone Pontecorvo 1-mag-2019

    In vena di complimenti eh!

You can or this trail