Tempo  8 ore 36 minuti

Coordinate 1150

Uploaded 9 luglio 2016

Recorded luglio 2016

-
-
3.360 m
2.081 m
0
3,1
6,2
12,34 km

Visto 2099 volte, scaricato 42 volte

vicino Cheneil, Valle d’Aosta (Italia)

Si arriva in macchina a Valtournenche, verso la fine del paese si gira a dx verso Cheneil e si sale per 6 km fino al grosso parcheggio dove finisce la strada. Prima si saliva al borgo di Cheneil tramite sentiero, ora cè un comodo ascensore aperto h24 e autonomo che vi risparmia 50 m di dislivello. (aperto il giorno prima che sono andato io, vedi alla voce "botta di culo") Appena usciti dall'ascensore andate dritti verso il paese, e passate davanti al ristorante Panorama al Bich lasciandolo alla vostra sx. Dopo pochi metri troverete una palina con tutti i sentieri, prendete a sx verso il n.30 e cominciate a salire nel bosco. Il sentiero sale dolcemente seguendo tutta la sx orografica del vallone di Cheneil. Al primo bivio che incontrerete lasciate a dx il sentiero 31 per il Santuario Clavalitè e continuate a sx verso il 29 e 30. Succesivamente al secondo bivio lasciate a dx il sentiero Alta Via 1 per il Col di Nana e proseguite a sx sempre per il 29 e 30. Si arriverà al terzo bivio, dove iniziai il sentiero vero e proprio per il Grand Tournalin. Lasciamo asx i sentieri 29 per Monte Roisetta e il 26 per la Becca d'Aran e saliamo dritti. Il sentiero ci farà salire verso il canalone che discende dal Colle del Grand Tournalin. Il sentiero è sempre ben segnalato da tacche gialle fino ad arrivare da sx all'anfiteatro detritico sotto il colle. Si vedono ancora i resti della mulattiera voluta da Carrel per salire. Giunti nella conca le tracce si perdono ma la direzione è intuitiva a dx verso il colle e non mancano gli ometti. In prossimità del colle la traccia sale a sx sulla cresta di salita. Poco dopo troviamo il ounto chiave della salita costituito da una grossa placca di 10 metri dotata di canaponi per agevolare la salita. Dopodichè si continua a salire per traccesegnate da ometti su roccette, usando anche le mani, niente di difficile e mai troppo esposto. In breve intravederemo la croce di vetta. Giunti sulla spianata della cima , in prossimità della croce vedremo alla nostra sx i resti del bivacco Carrel costruito più di 150 anni fa per poter osservare la via di salita al Cervino. La croce di vetta indica la cima Sud del Grand Tournalin (3370 m) la cima vera e propria (3379 m) si trova più a Nord ma è un tratto alpinistico in quanto servono una doppia per calarsi nel'intaglio e passaggi di II grado per risalire la cresta. La maggior parte dei salitori si ferma alla Sud. Non è presente (o non l'ho trovato il libro di vetta). Impressionante la vista verso il Cervino e anche verso il grupo del Monte Rosa, anche se la cima Nord copre un pò il Pulluce. Tempo di salita 3:40 perdendo tempo con i ramponi e al passaggio con i canaponi perchè nell'ultimo traverso la neve copriva la corda.
Non guardate le 8 ore e mezza segnate dal sito perchè ho cazzeggiato a prendere il sole e non ho stoppato il gps.
Il ritorno per lo stesso tragitto, oppure come ho fatto io al bivio 3 ho preso a dx per i sentieri 29 e 26 fino al bivio 4 dove sono sceso nel vallone fino a Cheneil ma sul lato orografico dx.
Consiglio di fare questa escursione a estate inoltrata, quando non cè più neve. Io avevo portato picca e ramponi e li ho usati per sicurezza. Si poteva andare anche su senza ma facendo molta molta attenzione. Sconsigliato anche con terreno bagnato soprattutto il tratto finale in discesa è tutto su pietraia ci sarebbe davvero da farsi male. Insomma andateci ad agosto quando fa un caldo porco ed è tutto asciutto.

Commenti

    You can or this trail