Tempo in movimento  3 ore 55 minuti

Tempo  6 ore 13 minuti

Coordinate 2469

Caricato 20 giugno 2019

Recorded giugno 2019

-
-
1.027 m
447 m
0
3,7
7,3
14,64 km

Visto 16 volte, scaricato 2 volte

vicino Braccano, Marche (Italia)

In fin dei conti, sono due escursioni fatte in un giorno solo. La prima, gole si Jana, breve e semplice; la seconda, abbazia di Rotis e Canfaito, altrettanto semplice e salita importante ma fattibile.

Attrezzatura
Consiglio attrezzaturaper escursionismo di base. Scarponi alti, bacchette e 2 litri di acqua almeno (in estate). Stivaloni in gomma per risalire il torrente con piedi in acqua.
Copertura Gsm assente intorno a Rotis riprende poco prima di passo cattivo.

La prima escursione:
Gole di Jana, cascata di Jana.
Trovate un area dove lasciare l'auto (parcheggio per 6-7 auto) all'inizio del percorso.
Lasciate zaino e bacchette in auto, non vi servono e tornerete a prenderli dopo.
Se avete un imbrago da alpinismo o da ferrata, portatelo perché il punto più scivoloso è stato attrezzato altrimenti si può fare senza ed usare la linea attrezzata come corrimano.
In mancanza di stivaloni, suggerisco scarponi alti e a tenuta perché parte del tracciato è dentro il torrente.
Se avete stivaloni di gomma portateli, lasciate anche gli scarponi in auto e fate il percorso camminando camminando nel torrente. È un chilometro di strada in tutto (andata e ritorno)
Il sentiero invece abbandona il torrente per un breve tratto e qui l'erba è alta ed invade il sentiero.
Il consiglio che vi do è di non fermarvi all'imboccatura della gola (come fanno in molti) ma di inoltrarvi nelle gole. Dopo un centinaio di metri trovate la cascata nascosta dietro a pareti rocciose (vedi foto).
Si ritorna al parcheggio si recupera il materiale per escursionismo, si lasciano gli eventuali stivali e si procede verso l'abbazia di Rotis.

Seconda escursione:
Abazzia di Rotis e Canfaito (sentiero 171)
Esiste un sentiero che permette di tagliare un pezzo di strada, io ho seguito la strada bianca.
Anche se non c'e un cartello specifico, abbandonare la strada bianca ad un bivio e prendere la stradina dove c'è un divieto di accesso e la sbarra.
Prima dell'abbazia c'e' una fonte d'acqa.
L'abbazia di Rotis si può vedere solo a distanza, non è possibile entrare, è quasi un rudere.

Dall'abbazia parte il sentiero 171 che porta fino a Canfaito. È abbastanza ben segnato. Dopo Rotis la salita non da tregua: più di 500m in poco più di 4km.

Si raggiunge Passo Cattivo e la salita si addolcisce, si attraversa la piccola faggeta di Canfaito e si raggiunge il monumento.

Commenti

    You can or this trail