• Foto di Giro della Val Serviera - 26 Giugno 2016
  • Foto di Giro della Val Serviera - 26 Giugno 2016
  • Foto di Giro della Val Serviera - 26 Giugno 2016
  • Foto di Giro della Val Serviera - 26 Giugno 2016
  • Foto di Giro della Val Serviera - 26 Giugno 2016
  • Foto di Giro della Val Serviera - 26 Giugno 2016

Tempo  6 ore 41 minuti

Coordinate 1599

Uploaded 2 luglio 2016

Recorded giugno 2016

-
-
1.635 m
487 m
0
4,2
8,3
16,66 km

Visto 802 volte, scaricato 21 volte

vicino Fara San Martino, Abruzzo (Italia)

Il sentiero G6 è uno dei più belli e spettacolari nel Parco Nazionale della Majella. Conosciuto anche come “anello della Val Serviera”, il percorso è piuttosto duro a causa del notevole dislivello. La partenza è ubicata in località Capo le Macchie di Palombaro, dove la salita inizia subito ripida, su un terreno spoglio e caratterizzato da una vegetazione arbustiva ed erbacea che conta molte specie aromatiche. Dopo circa mezz’ora si perviene ad una fontana e subito appare in alto la croce di vetta di Colle Bandiera (1197 m di quota). Da qui si domina l’abitato di Fara San Martino, dove spiccano gli stabilimenti dei noti pastifici. Si prosegue su terreno aperto in vista delle pareti rocciose del Monte Macirenelle. Si taglia a mezza costa il pendio dirigendosi verso la faggeta. Il profondo solco della Val Serviera è chiuso a sud da Cima della Stretta, dove vegetano i rari pini neri di Fara San Martino, preziosi relitti glaciali. Nella faggeta si torna a salire decisamente, entrando in una zona frequentata dai camosci. Superata Fonte Viola si cammina a mezza costa su un ripido pendio che presto va a chiudere la val Serviera fondendosi con le pendici del Monte Acquaviva. In questo luogo suggestivo, dove di frequente si può osservare il volo dell’aquila reale, sorge un caratteristico riparo pastorale, la Grotta dei Callarelli. Dalla grotta si passa sul versante destro della valle, salendo ulteriormente fino a circa 1700 metri di quota. Da questo punto inizia la discesa che permette di scendere in direzione del Vallone di Fara San Martino. Il sentiero scende con vari tornanti ai piedi del monte Pizzone, andando a convergere con la valle Macellaro. In breve si raggiunge il fondo della valle, in località Bocca dei Valloni, dove si dividono i due rami della Valle di Fara San Martino: la Valle di Macchia Lunga e la Valle delle Mandrelle.

View more external

Commenti

    You can or this trail