Tempo  4 ore 55 minuti

Coordinate 2513

Caricato 8 ottobre 2018

Recorded settembre 2018

-
-
368 m
129 m
0
5,9
12
23,49 km

Visto 172 volte, scaricato 5 volte

vicino Incisa Scapaccino, Piemonte (Italia)

La “Fino a Finale” (o FAF per gli amici) è un itinerario a lunga percorrenza che unisce San Salvatore Monferrato a Finale Ligure.
L’idea di base era quella di partire dal nostro paesello, posto sulle ultime propaggini delle colline monferrine, per arrivare al mar ligure... a piedi.

Il primo tratto, da San Salvatore Monferrato a Santo Stefano Belbo, è un percorso di mia ideazione, quindi non segnato. Da Santo Stefano Belbo a Finalborgo si segue, invece, la poco nota Via dei Feudi Carretteschi. Da Finalborgo al lungomare di Finale, poi, è un attimo.

L’itinerario complessivo è di 163 km per 4630 metri D+ e 4880 metri D- e si svolge su asfalti secondari, carrozzabili e tratturi generalmente larghi e dal fondo buono, per questo è tranquillamente fattibile anche con la MTB.

L'abbiamo diviso in 7 tappe:

1) San Salvatore Monferrato - Incisa Scapaccino (percorso originale)
2) Incisa Scapaccino - Santo Stefano Belbo (percorso originale)
3) Santo Stefano Belbo - Castino (Via dei Feudi Carretteschi)
4) Castino - Prunetto (Via dei Feudi Carretteschi)
5) Prunetto - Rocchetta Cengio (Via dei Feudi Carretteschi)
6) Rocchetta Cengio - Pian Soprano (Via dei Feudi Carretteschi)
7) Pian Soprano - Finale Ligure (Via dei Feudi Carretteschi)

E’ la degna “sorella” della Mo.Ma (Monferrato - Mare, San Salvatore Monferrato - Arenzano, la potete trovare tra i miei percorsi).

--------------

Tappa 2 - Incisa Scapaccino - Santo Stefano Belbo

Sabato 8 Settembre 2018 riprendiamo la nostra FAF dal Piazza Ferraro, Incisa Scapaccino.
Prendiamo Via Dante, passando il Belbo sull'iconico ponticello e proseguiamo fino all'incrocio con la SP27 / Via Martiri della Libertà.
Svoltiamo a sinistra e, dopo pochi metri, andiamo a destra in Via Vagliomondo.
Dopo aver ignorato una deviazione a destre prendiamo a sinistra in Strada Vaglio Serra, cominciando a guadagnare quota.
Passata un'ultima casa isolata la strada diventa inghiaiata e proseguiamo fino alla Cascina Stella.
Qua svoltiamo a sinistra costeggiando la staccionata di legno della tenuta, seguendo un'esile traccia che scende ad un casotto, che aggiriamo sulla destra, dopo di che continuiamo su tratturo e, passata una seconda costruzione, siamo immersi nelle vigne.
Seguiamo sempre l'evidente tratturo, uscendo dal vigneto e andiamo sempre dritto, ora su inghiaiato, fino ad incrociare la SP40.
Svoltiamo a sinistra, cominciando la breve discesa verso Nizza Monferrato.
Tiriamo dritto in Via Oratorio e poi passare in Via Cordara e, svoltati a destra, prendiamo la pedonale Via Carlo Alberto.
Usciamo dalla ressa di gente a passeggio per continuare in Corso Asti per circa 1km, dopo di che, passato un distributore di benzina, pieghiamo a destra nel Piazzale Davide Laiolo e proseguiamo in Via Rosselli, tenendo la ferrovia sulla sinistra.
Passati alcuni condomini la strada diventa inghiaiata e, sempre costeggiando la ferrovia, proseguiamo fino ad incrociare Strada Vecchia d'Asti.
Svoltiamo a sinistra su passaggio a livello e attraversiamo la SP456 (molto trafficata, attenzione) per prendere Strada San Vitale.
Seguiamo la stradella asfaltata in leggera salita per circa 2km, poi all'incrocio a T che troviamo svoltiamo a sinistra e, poco dopo, a destra in Strada Villalta / Frazione San Giovanni.
Al successivo incrocio svoltiamo a destra e continuiamo sempre su asfalto, tra cascinali e vigne.
Dopo dopo aver superato la villa "Bella Piemonte" lasciamo l'asfalto per prendere sulla sinistra un tratturo (inizialmente inerbito) che scende costeggiando una vigna verso frazione San Giovanni.
Dopo essere passati sul retro di due villette il tratturo si perde nel prato e andiamo "a vista" per guadagnare l'SP50.
Percorsi alcuni metri in direzione Calamandrana, in corrispondenza del Pilone di San Giovanni, svoltiamo a destra e, passate alcune case, risaliamo su tratturo sempre immersi nelle vigne fino a trovare l'asfalto sul retro della favolosa azienda agricola Ca' dei Boschi.
Seguendo l'asfalto usciamo dalla tenuta (cancello aperto, comunque facilmente aggirabile se fosse chiuso, e nessun divieto) e attraversiamo l'asfalto di Valle Asinari per proseguire dritto lungo la strada asfaltata di fronte a noi.
Arrivati alla chiesa di Santa Libera svoltiamo a sinistra in Via Monte Oliveto e poi subito a destra in Regione Marziano, sempre su asfalto tra le vigne con belle viste su San Marzano Oliveto. Ignoriamo una prima svolta e, alla seconda, dopo dopo una casa isolata, teniamo la destra.
Passate due ville ed un grosso albero, abbandoniamo l'asfalto per svoltate a sinistra su carrozzabile che, sempre tra vigne, scende alla SP6 (cartelli di proprietà privata negli ultimi 600 metri, prestare attenzione e non arrecare disturbo).
Attraversata la provinciale per tirare dritto su asfalto che risale la collina.
All'altezza della terza curva deviamo a destra sul viale d'entrata di un cascinale e, dopo pochi metri, prendiamo a sinistra il tratturo che sale tra i filari per giungere nuovamente sull'asfalto da poco lasciato, nei pressi di una cascina parzialmente abbandonata.
Continuiamo fino ad arrivare alla Chiesetta della Madonna delle Neve, dove svoltiamo a destra in Regione Aie e proseguiamo su stradella molto panoramica fino alla frazione di Sant'Antonio con l'omonima chiesa.
Passiamo a sinistra della chiesa e continuiamo praticamente in piano, sempre su asfalto, seguendo le indicazioni per Regione Santa Libera.
Dopo circa 800 metri all'incrocio tiriamo dritto e cominciamo lo strappo per arrivare alla bella Torre dei Contini (segnavia per la torre presenti).
Dalla Torre scolliniamo tra vigne, attraversando l'asfalto in Regione Bassano e riprendendo subito lo sterrato che passa fianco un cascinale, poi svoltiamo a destra e subito a sinistra per prendere un incementato che scende deciso con due tornanti all'asfalto sottostante.
Teniamo la destra in Località Bauda, sempre tra vigne e cascinali per circa 700 metri, poi prendiamo un tratturo a destra che si inoltra ancora una volta tra i filari. Tagliamo a mezza costa una grande vigna per circa 500 metri, poi, in corrispondenza di un tornante a destra, lasciamo il tratturo e per alcuni metri andiamo "a vista" tra i filari per prenderne un altro, ben visibile, che rimonta la vigna in direzione nord-est.
Proseguendo dritti usciamo dalla vigna, passiamo un gruppetto di case e guadagnano l'asfalto che scende verso valle.
Arrivati ad un incrocio andiamo a destre poi a sinistra a quello subito dopo, attraversando la ferrovia su passaggio a livello ed il Torrente Tinella su ponte.
Al successivo incrocio giriamo a destra seguendo le indicazioni per Santo Stefano Belbo, prendendo quindi Via Stazione che, con un lungo marciapiede, ci porta al ponte che passa il Belbo ed in Via Roma.
Ancora pochi metri e siamo nella piazza centrale di Santo Stefano Belbo, nostra meta per oggi.

Essendo un percorso di mia ideazione, non sono presenti segnavia.
Via Dante, Incisa Scapaccino
Strada Vaglio Serra
Strada Vaglio Serra
La traccia da prendere rasente la staccionata di Cascina xxx
Un tratto del percorso
Via Carlo Alberto, Nizza Monferrato
Corso Asti, Nizza Monferrato
Un tratto del percorso
Strada San Vitale
Strada San Vitale
Strada Villalta
Panorama
Un tratto del percorso
Pilone di San Giovanni
Un tratto del percorso
Azienda agricola Ca' dei Boschi
Panorama
Chiesa di Santa Libera
Panorama
Un tratto del percorso
Un tratto del percorso
Chiesa Madonna della Neve
Vista su Canelli
Panorama
Chiesa di Sant'Antonio Abate
Un tratto del percorso
Torre dei Contini
Panorama
Un tratto del percorso
Un tratto del percorso
Panorama
Un tratto del percorso
Vista su Santo Stefano Belbo
Via Roma, Santo Stefano Belbo

Commenti

    You can or this trail