pinu.pinu
520 83 0
  • Foto di Entraque - Sella di Prato Corno 2015-06-04
  • Foto di Entraque - Sella di Prato Corno 2015-06-04
  • Foto di Entraque - Sella di Prato Corno 2015-06-04
  • Foto di Entraque - Sella di Prato Corno 2015-06-04
  • Foto di Entraque - Sella di Prato Corno 2015-06-04
  • Foto di Entraque - Sella di Prato Corno 2015-06-04

Difficoltà tecnica   Facile

Tempo  6 ore 59 minuti

Coordinate 841

Uploaded 7 giugno 2015

Recorded giugno 2015

-
-
1.503 m
901 m
0
2,4
4,8
9,63 km

Visto 976 volte, scaricato 15 volte

vicino Entracque, Piemonte (Italia)

Dopo un primo tratto in falsopiano la mulattiera sale più decisamente, attraversa un rio e, ad un bivio, continua a destra. Gradualmente il percorso entra nella pineta, guadagna quota con ampi tornanti e, più in alto, si avvicina ad un ripido orrido di pietra nerastra su cui si innalza il Monte Lausa (1377 m). Con una serie di tornanti il sentiero esce su una sella boscosa, al Colle della Lausa (1295 m), da cui si gode un'ampia veduta sulle vette di Rocca dell'Abisso, Monte Frisson, Rocca d'Orel e Monte Bussaia. Il sentiero prosegue pianeggiante e si inserisce nella parte alta della pineta, esce allo scoperto, supera un costone roccioso e un primo vallonetto. Il tratto terminale si svolge con un lungo semicerchio che termina nell'ampia Sella di Prato Corno (1475 m). Se il tempo lo permetterà sarà possibile salire verso la vicina vetta del Monte Corno (1506 m), con vista su tutta l'alta Valle Gesso, ai due bacini della Piastra e del Chiotas, dal Monte Matto alla Cima Cialancia. Ripresa l'escursione dopo la pausa pranzo si ritorna al Colle della Lausa, si segue il sentiero che si abbassa con alcuni tornanti nell'arido vallone Costabella e supera alcune baite da cui si ha un'ultima visione sulla conca del Brocan, con alla base lo sbarramento della diga del Chiotas. Superato un grande masso squadrato il sentiero si collega all'ampia mulattiera dei tetti Stramondin (1225 m), si avvicina alla Gorge della Reina e raggiunge la carrareccia dei tetti Violin. Si scende quindi ad Entracque, alla cappella di S. Antonio, e si raggiunge il posto auto

Commenti

    You can or this trail