Tempo  5 ore 54 minuti

Coordinate 1708

Caricato 2 agosto 2019

Recorded luglio 2019

  • Rating

     
  • Information

     
  • Easy to follow

     
  • Scenery

     
-
-
2.578 m
1.898 m
0
3,2
6,4
12,74 km

Visto 611 volte, scaricato 69 volte

vicino Pian Falzarego, Veneto (Italia)

|
Mostra l'originale
Il percorso di oggi combina due classici della zona: il percorso circolare verso le Cinque Torri, le spettacolari formazioni rocciose e la salita alla vetta del Nuvolau. Entrambi possono essere fatti separatamente ma abbiamo preferito unirci a loro per fare un percorso più completo.

Lasciamo l'auto nel parcheggio di Bain de Dones, a sinistra della strada che collega Cortina D'Ampezzo con Passo Falzarego. Cominciamo a camminare vicino al terminal degli impianti di risalita per passare dal lago Bain de Dones, circondato da una fitta pineta.

Il sentiero inizialmente coincide con il n. 424 ma presto si separa da esso per iniziare a guadagnare costantemente altezza tra una foresta chiusa e bella. Ci troviamo di fronte ad acrobazie che ci prendono con le gambe fredde anche ...

Dopo un buon tratto di salita il sentiero termina su una strada asfaltata (sale fino al Rifugio Cinque Torri) attraverso il quale dobbiamo camminare fino a raggiungere quel rifugio, guadagnando costantemente altezza.

Una volta al rifugio, ci fermiamo per un caffè che viene servito in una tacitas civettuola su misura per le Cinque Torri. Dalla terrazza del rifugio contempliamo prima di tutto l'imponente "Torre Grande" del complesso roccioso. Se guardiamo a sud-ovest, possiamo vedere, sopra la montagna, il Rifugio Nuvolau, l'obiettivo finale della nostra salita.

Dopo questa breve pausa riprendiamo la marcia su una pista larga e con molta pendenza. Lasciamo alla nostra destra una grotta piena di ricordi di alpinisti. Presto facciamo una deviazione per iniziare a camminare lungo un sentiero che ci porterà al Rifugio Scoiattoli, così lussuoso da sembrare un hotel. Sulla sua terrazza troviamo persone che sono salite sulla seggiovia da Bain de Dones per prendere un caffè o sedersi al sole ...

Continuiamo il nostro viaggio lungo una pista a zigzag che continua ad aumentare di altezza continuamente. Abbiamo trovato un bel po 'di escursionisti sulla strada.

Ad un certo momento, vicino alla Nuvolau Forcella, lasciamo la pista e proseguiamo lungo un sentiero sassoso contrassegnato con il numero 439. Continuiamo a salire, lasciando l'Averau Rifugio alla nostra destra (anche se non lo vediamo perché è nascosto da una cresta rocciosa .. Ci scenderemo dopo aver scalato la cima Nuvolau).

Dopo le ultime e dolorose sezioni di salita arriviamo al Rifugio Nuvolau, nella cui parte anteriore si trova il monolito che segna il vertice geodetico. L'enclave del rifugio è impressionante: a 360º possiamo vedere una moltitudine di picchi e vallate, la vetta dell'Averau, le Cinque Torri (sembrano minuscole da qui), Lastoi de Formin, Passo Giau, Pico Lagazuoi .... eravamo in estasi contemplando Tale paesaggio.

Sulla terrazza del rifugio c'è un uomo vestito da tirolese che prepara tramezzini "salcicie especiale" ... l'odore della griglia ci invita a chiederne un po ', sì, non puoi parlare con il cuoco: un segno è proibito nella bar. Il comando deve essere eseguito all'interno del rifugio. Una volta con i nostri speciali panini con salsiccia e le nostre birre in mano, ci sediamo sulla terrazza posteriore del rifugio per assaggiare queste prelibatezze e continuare a deliziarci nel paesaggio.

Riprendiamo la marcia attraverso la salita che abbiamo portato fino al rifugio, ora di discesa. Ai nostri piedi è visibile l'Averau Rifugio, prossimo obiettivo.

Arriviamo al rifugio, molto frequentati e cerchiamo il sentiero nº 441, che corre a mezza costa del picco Averau ... un sentiero che pende dalla bellissima collina. Passiamo una piccola collina e iniziamo a scendere rapidamente lungo un sentiero leggermente più ripido lasciando il massiccio della Croda Negra alla nostra sinistra.

Continuiamo in direzione Ladi di Limedes, per ora invisibile. Lasciamo poco dopo, dopo aver attraversato un ponte di legno, il sentiero n. 441 per riprenderlo in seguito. Proprio quando lo riprendiamo, dopo un po ', giriamo alla nostra destra lungo un sentiero che scende verso il lago in direzione sud-est .... una volta raggiunto il lago ci fermiamo a fotografarlo, con le Cinque Torri che si riflettono sulla sua superficie. Riprendiamo la marcia in direzione nord-nordovest per continuare a scendere al Col di Gallina, molto vicino al Passo Falzarego.

Quando arriviamo al Col di Gallina, svoltiamo bruscamente in direzione est per prendere il sentiero n. 424, che attraversa una fitta foresta e alcuni prati ci portano a Bain de Dones, passando prima attraverso un'area dove corrono diversi corsi d'acqua che vengono utilizzati da escursionisti e gente del posto per rinfrescarsi ...

Entriamo a Bain de Dones vicino alla fontana, dove abbiamo parcheggiato la macchina.

Velocità media di spostamento: 3,41 km / h
Velocità media con pause: 2,16 km / h
Tempo in movimento: 3 ore e 44 minuti
Tempo totale impiegato: 5 ore e 54 minuti

Abastecimiento de agua: Fuente de Bain de Dones, Rifugio Cinque Torri, Rifugio Scoiattoli, Rifugio Nuvolau, Rifugio Averau, Col di Gallina.

5 commenti

  • Foto di Ana Maria Ocaña

    Ana Maria Ocaña 2-ago-2019

    I have followed this trail  View more

    Una de las rutas más espectaculares de la zona, montañera y senderista a la vez..... el refugio Nuvolau, encantador !!!

  • davrasines 19-ago-2019

    I have followed this trail  View more

    Nos ha gustado mucho. Lo único malo la cantidad de gente que había arriba (agosto)

  • Foto di Miguel Angel Criado

    Miguel Angel Criado 19-ago-2019

    Davrasines, encantado de que te haya gustado.... en Agosto ya se sabe....😜

  • Foto di felix / osensei

    felix / osensei 23-ago-2019

    I have followed this trail  View more

    Hola, hola! Muy buena ruta que hemos disfrutado con Jana, mi hija de 10 años.
    Saludos!!!

  • Foto di Miguel Angel Criado

    Miguel Angel Criado 23-ago-2019

    Felix / osensei, es una ruta muy bonita, de las imprescindibles en la zona. Encantado de que la hayais disfrutado !!!!

You can or this trail