Tempo  7 ore 20 minuti

Coordinate 2153

Uploaded 5 luglio 2016

Recorded giugno 2016

-
-
2.297 m
1.218 m
0
4,3
8,7
17,32 km

Visto 1387 volte, scaricato 75 volte

vicino San Vigilio, Trentino - Alto Adige (Italia)

|
Mostra l'originale
Abbiamo lasciato la città di San Vigilio cercando l'hotel Monte Paraccia. Una volta trovato questo, vedremo un segnale di percorso con il numero 19. Da qui iniziamo a camminare lungo un sentiero molto ripido circondato da un gran numero di abeti fino a raggiungere una pista altrettanto pronunciata che seguiremo fino a raggiungere un bivio, essendo questo uno dei punti più alti del percorso.
Una volta qui lasceremo alla nostra sinistra il sentiero che porta al Lago di Braies e seguiremo quello sulla destra contrassegnato come itinerario 24 e 25.
Durante questo viaggio lasceremo sulla nostra destra il picco che dà il nome a questo percorso, mentre percorriamo un sentiero ben definito vedremo in lontananza imponenti pareti calcaree e sempre circondato da erba molto verde in cui possiamo facilmente vedere cani della prateria, va notato che questo tratto è comodo, in seguito il sentiero diventa pronunciato fino a raggiungere una collina sulla quale giriamo a destra. Le viste qui sono belle vedendo una valle circondata da pareti e nel centro abeti con grande portamento ed erba
Questa deviazione non è molto ben segnalata ma, naturalmente, dobbiamo camminare attentamente qui perché lo faremo da una cava con una forte inclinazione a destra, che tutto ciò che viene detto per le persone con determinate vertigini non è consigliabile, alla nostra sinistra lasceremo una parete di calcare in buone condizioni.
Dopo aver completato questo tour in cui, come ho detto, devo camminare con calma, abbiamo raggiunto un'area in cui gli abeti sono molto occupati a causa della neve e in cui vedremo un'altra traversata che riprenderemo a destra per continuare lasciando il Paracio a il nostro diritto corrisponde alla rotta indicata nº25.
A questo punto è tutto su un sentiero molto chiaro, poco dopo raggiungiamo un piccolo prato verde e nel quale c'è una capanna di legno disabitata ma presumibilmente sono i guardiani del parco.
Qui facciamo una pausa e riempiamo le nostre bottiglie di acqua da una fontana con un piccolo tubo che si trova accanto alla cabina. Dopo questo riposo ci mettiamo in macha scendendo lungo il sentiero fino a raggiungere un'altra baita ma questo non è in un prato ma tra gli abeti e il suo aspetto è più abbandonato.
Successivamente, l'area in cui entriamo è confinata qui dove vedremo un fiume che, lasciandolo alla nostra destra, diventerà molto più abbondante, raggiungendo una cascata di circa 5 metri, che dovremo attraversare su un ponte. area troviamo diversi alpinisti, un po 'più in basso raggiungiamo una strada in prossimità della fine del percorso, senza di noi senza la sorpresa di trovare un lago in un'area privata chiamata Lago di Creda.
È a questo punto che andiamo nella città di San Vigilio, che è nel nostro caso per arrivare alle zone di strada alternate con percorsi che vanno paralleli a questo. Un altro giorno abbiamo scoperto un sentiero che ci porta in città senza fare un passo su questa strada, ma quella sezione lo ha spiegato in un altro percorso.

Tempo: Intorno alle 7:20 con molte fermate incluse, ma puoi farlo in meno
Difficoltà: medio / alta ma soggettiva in base alle condizioni fisiche di ogni persona e alle condizioni climatiche

Infine chiedi di non lasciare la spazzatura nella boscaglia.

ALTRI ITINERARI CHE HO FATTO IN DOLOMITI 2016

- CIRCOLARE PER IL PARCO NATURALE DI FANES-SENNES E PRAGS
http://es.wikiloc.com/wikiloc/view.do?id=13899505

- L'ASCESA A CRODA DI BECCO
http://es.wikiloc.com/wikiloc/view.do?id=13897223

- PASSEGGIATA DA SAN VIGILE A LAGO DI CREDA
http://es.wikiloc.com/wikiloc/view.do?id=13897198

- CIRCOLARE DEI TRE CIMAS DEL LAVAREDO
http://es.wikiloc.com/wikiloc/view.do?id=13897485

Commenti

    You can or this trail