Coordinate 2592

Caricato 10 settembre 2019

Recorded settembre 2019

-
-
1.933 m
1.429 m
0
3,9
7,9
15,73 km

Visto 62 volte, scaricato 2 volte

vicino Doganaccia, Toscana (Italia)

Anello interessante, con un tratto classificato EE dove è necessario un minimo di esperienza e buone calzature. In due, tre passaggi bisogna arrampicarsi utilizzando le mani.
Partenza ore 7.12 dall'arrivo della funivia della Doganaccia, temperatura sei gradi. Prima giornata di fresco. Imbocco la strada asfaltata sulla dx della cabinovia, alla prima curva a dx, dove poco dopo la strada diventa sterrata, mantengo la sx. Qui inizia la salita, cai 6, che ci porta direttamente sulla strada per la Croce Arcana. L'attraversiamo e proseguiamo diretti all'ex rifugio Manzani. Da qui ad arrivare sul crinale è un attimo. Tengo la dx. Il sole è ancora molto basso all'orizzonte. Proseguo e in poco tempo raggiungo la vetta dello Spigolino h.7.55. Il cielo è talmente terso che già si possono vedere alcune navi tra la Gorgona e la costa, l'Elba e la città di Pisa(?). Dalla cima, anziché proseguire sul crinale, prendo il sentiero CAI 411 che per qualche decina di metri scende molto ripidamente in direzione nord. Fate molta attenzione, oltre ad essere scosceso, è anche sdrucciolevole. Oggi in particolare è anche scivoloso per l'abbondanti piogge della notte scorsa. Dal crinale osservo le piste da sci del Corno alle Scale, strano...sembra nevicato, sono imbiancate, ma ne riparleremo più avanti. Il sentiero prosegue con una discesa graduale fino ad incontrare il bivio con il Cai 401 a dx. Lo imbocchiamo entrando nel bosco, per poi costeggiarlo. Sulla nostra destra possiamo osservare lo Spigolino che domina dall'alto. Oramai siamo nella conca del Corno alle Scale, al bivio mantengo la sx (cai 333), che mi conduce alla Baita del Sol proprio all'arrivo delle piste del comprensorio. In questa zona nella notte c'è stata una grandinata eccezionale. Il bianco delle piste, non era altro che uno strato di grandine, con accumoli fino a dieci cm! Mai visto prima. I danni sono notevoli: sopra lo strato di ghiaccio c'è un tappeto di foglie strappate agli alberi; l'aria è pervasa da un intenso profumo dolciastro di foglie che non sembra vero.
Mi fermo il tempo necessario per prendere un caffè alla Baita del Sol. E' la prima volta che mi capita! Proseguo sulla sterrata che porta alla partenza della seggiovia delle Rocce. Da lì prendo la ex pista di fondo che mi conduce al laghetto del Cavone, dove è presente un punto di ristoro con diverse griglie. Mi innesto sul Cai 337 che mi conduce in buona salita fino ai 1700 m slm del passo del Vallone. A questo punto viene il bello. Mi aspetta il sentiero 129 EE con la salita ai Balzi dell'Ora. Come dicevo all'inizio, fare attenzione ai passaggi a mano libera. Visti dal basso è difficoltoso capire da dove passa il sentiero, perché non si vede che roccia. Passiamo il cartello con l'avviso EE. Da qui possiamo godere della vista su tutta la valle del Silenzio, conca di origine glaciale e del Rio Piano. Solo questo spettacolo giustifica la fatica. Siamo oramai in prossimità della Punta Sofia 1938 m slm. La raggiungiamo riprendendo fiato, visto che la parte finale è particolarmente ripida. A questo punto manteniamo la quota, superando lo Strofinatoio, percorrendo il crinale che lambisce il Cornaccio, e arrivando al Lago Scaffaiolo. Da lontano sembra quasi un formicaio. Avvicinandomi, distinguo almeno un centinaio di ragazzi, un gruppo proveniente dalla Germania. Proseguo sempre sullo 00 di crinale, fino ad arrivare al passo della Calanca dove abbandono la sommità e scendo a sx, nel versante toscano percorrendo il sentiero 66 che mi riporta al punto di partenza.
Buon passeggiata.. e come sempre vi ricordo: meglio trascorrere un'ora nella natura, che dieci in palestra.
Alla prossima
Waypoint

Foto

Foto
Waypoint

Foto

Foto
Waypoint

Foto

Foto
Waypoint

Foto

Foto
Waypoint

Foto

Foto
Waypoint

Foto

Foto
Waypoint

Foto

Foto
Waypoint

Foto

Waypoint

Foto

Foto
Waypoint

Foto

Foto
Waypoint

Foto

Foto
Waypoint

Foto

Foto
Waypoint

Foto

Foto
Waypoint

Foto

Foto
Waypoint

Foto

Foto
Waypoint

Foto

Foto
Waypoint

Foto

Waypoint

Foto

Waypoint

Foto

Foto
Waypoint

Foto

Foto
Waypoint

Foto

Foto
Waypoint

Foto

Foto
Waypoint

Foto

Foto
Waypoint

Foto

Waypoint

Foto

Foto
Waypoint

Foto

Foto
Waypoint

Foto

Foto
Waypoint

Foto

Foto
Waypoint

Foto

Waypoint

Foto

Waypoint

Foto

Waypoint

Foto

Waypoint

Foto

Waypoint

Foto

Foto
Waypoint

Foto

Foto
Waypoint

Foto

Foto
Waypoint

Foto

Waypoint

Foto

Foto
Waypoint

Foto

Foto
Waypoint

Foto

Foto

Commenti

    You can or this trail