Tempo  8 ore 48 minuti

Coordinate 1935

Caricato 22 ottobre 2018

Recorded ottobre 2018

-
-
2.225 m
1.427 m
0
4,4
8,7
17,41 km

Visto 459 volte, scaricato 13 volte

vicino Cervaro, Lazio (Italia)

Bellissima passeggiata nel versante laziale del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise. L’escursione permette, senza far rumore di osservare e fotografare i camosci attrattiva principale di questa escursione; l'itinerario parte dalla bellissima conca di Prati di Mezzo che si raggiunge provenendo da Picinisco. Parcheggiata l’auto nel piazzale ci si dirige verso il ristorante che troviamo sulla sinistra avendo di fronte il pianoro di Prato di Mezzo. Il sentiero N1 del PNA passa a sinistra del rifugio ed un’area pic-nic recintata, e risale una spalletta sassosa prima di entrare nel bosco. Usciti dal brevissimo tratto di bosco si giunge ad una piccola sella erbosa, dove il sentiero piega nettamente a sinistra e segue il desolato e aspro Vallone della Meta, percorso da un tormentato sentiero che giunge al panoramico Passo dei Monaci, dominato dalla parete est del monte Meta. Da qui si piega verso sinistra in direzione della visibilissima cresta SE del Meta e si va a prendere una traccia poco visibile che risale ripidamente ma senza difficoltà lo scosceso versante SE della montagna. In vista di alcuni grandi massi termina la traccia. Giunti in vetta si potrà godere di un notevole panorama su tutto il Parco Nazionale d’Abruzzo e su buona parte dell’Appennino Laziale. Dal Meta per andare al Gendarme del Meta seguire attentamente la traccia, si scende sulla nostra destra orografica e con simpatici passaggi su roccia senza alcuna difficoltà tecnica si raggiunge la cima. Dal Gendarme ritorniamo sui nostri passi e riguadagniamo la cresta evitando di salire in vetta al Meta e proseguiamo verso il Monte Tartaro e poi il Monte Altare innumerevoli gli incontri con i camosci padroni di queste montagne. Dal Tartaro si torna indietro per la cresta fino ad intercettare il bivio con il sentiero N3 per la Fonte Chiariglio (presente un segnavia al momento a terra) che si riallaccia al sentiero N1 per ridiscendere ai Prati di Mezzo.

P.s. Escursione tecnicamente facile ma richiede un discreto impegno fisico che consiglio se fatta integralmente a coloro allenati a camminare in montagna, altrimenti ci si può fermare al Monte Meta. Il Gendarme del Meta lo consiglio solo a i procacciatori di vette ossia a i collezionisti del Club 2000, o a chi a voglia di rendere più dinamica l'escursione, il sentiero del vallone del Meta è tortuoso e sassoso e stanca particolarmente i piedi da considerare per eventuali calzature, la presenza dei camosci che si lasciano fotografare avvicinandosi con le dovute accortezze ed i panorami che si apriranno a i nostri occhi giunti in cresta e sulle vette ci ripagheranno delle fatiche.....
Escursione consigliata agli amanti della montagna e dai percorsi poco battuti.....Buon Cammino
Parco Nazionale d'Abruzzo Lazio e Molise.
PNALM
Parco Nazionale d'Abruzzo Lazio e Molise
Parco Nazionale d'Abruzzo Lazio e Molise

2 commenti

  • Foto di MAXMAX66

    MAXMAX66 23-ott-2018

    E' stato un bel Trekking, ciao Maurizio ;-))

  • Foto di Drago60

    Drago60 23-ott-2018

    Grazie Max!!!

You can or this trail