-
-
1.239 m
488 m
0
5,0
10
20,16 km

Visto 109 volte, scaricato 1 volte

vicino Sambuci, Lazio (Italia)

La nostra meta è la vette più alta dei monti Ruffi, partendo da Sambuci fino a monte Costasole passando per Saracinesco (foto 1).

Il primo tratto, fino a Saracinesco è a in parte un' ampia stradata sterrata, in parte uno stretto sentiero usato anche per discese da brivido in mountain bike. il sentiero è il numero 563A. Lasciato l'abitato di Sambuci, si percorre un ampio tratto sterrato carrabile, e a circa 1.8 km dalla partenza è difficile vedere la deviazione del sentiero che andrebbe preso (foto 5, scattata sulla via del ritorno).
Percorrendo l'ampia sterrata, che non è un sentiero CAI, si arriva ugualmente al paese di Saracinesco, ma con un giro più lungo e percorrendo la strata asfaltata (Sp 102A)
Arrivati a Sambuci, si trova un moderno punto di approvvigionamento acqua, sia liscia che gassata! Si punta verso località la Prata, strada ampia e battuta, di facile percorribilità anche per le auto. Si supera una bella baita (ristorante La baita, appunto! che merita una visita apposita che rimandiamo al prossimo futuro), e si prosegue fino a che l'ampia stada non lascia spazio a un sentiero percorribile solo a piedi. Si incontra una scultura in cemento (foto 2), e poi si entra nel bosco. Si prende poi il bivio verso località Forca Travella (foto3) e si sale ripidamente per raggiungere la cresta e arrivare alla prima cima, dove una sorta di croce creata con due bastoni di una precedente palizzata segnala una vetta, che non è quella del Costasole. La nostra meta è ormai vicina, si scende lievemente e si risale fino alla sommità, dove una targhetta circolare metallica indica la vetta (foto 4). La vista è purtroppo non libera , migliori panorami verso Anticoli si possono ammirare ridiscendendo, nei punti in cui il bosco si fa più rado. Interessante notare che il bosco è formato da pini, e la vegetazione ricorda altitudini ben più elevate (qui siamo appena sopra i 1200 metri s.l.m.).
Sulla via del ritorno ,giunti nuovamente a Sambuci nei pressi del punto distribuzione acqua abbiamo preso il sentiero corretto:occorre prendere la strada che va verso il campo sportivo, che teniamo alla nostra destra, scendendo. Il sentiero è interessante e supera due volta un rivolo d'acqua creando simpatiche piccole cascate.

se non si percorre il tratto errrato all'andata, il percorso è di circa 1,5 km in meno

Commenti

    You can or this trail