Tempo in movimento  2 ore 17 minuti

Tempo  2 ore 52 minuti

Coordinate 1524

Caricato 13 ottobre 2019

Recorded ottobre 2019

-
-
756 m
569 m
0
2,1
4,2
8,45 km

Visto 8 volte, scaricato 1 volte

vicino Cerro, Abruzzo (Italia)

Giretto di fine estate sul Cerro, vicino Fossa. La partenza di buon mattino con nebbia fittissima, mi ha fatto emergere su questa piccola montagna come se fossi stato su un isolotto in mezzo alla conca aquilana, scenario stupendo.

Questa collina è come un terrazzo che offre tutt'intorno delle viste incredibili: sulla catena del Gran Sasso, sulla Maiella, sul Velino, sul vicino Monte Ocre e sulla conca aquilana stessa.

Una volta raggiunta la cima (a Mt. 734) piacevole discesa verso il Castello di S. Eusanio Forconese, con la sua solida cinta muraria praticamente quasi integra (soffermatevi a visitarlo) e poi verso l'abitato stesso.

Passando in mezzo al paese di S. Eusanio, non possiamo che notare il netto contrasto tra i pochi edifici ricostruiti e quelli ancora completamente fermi alla data del 6 aprile del 2009. Tanto c'è da fare, incominciando dalla stupenda chiesa di S. Michele, proprio al centro del paese (ad oggi lavori in corso).

Dopo aver visitato anche la chiesa della Madonna degli Angeli (praticamente al confine di S. Eusanio ed accanto al suo cimitero) lasciamo l'abitato su un tratto di strada asfaltata per poi prendere a destra una carrareccia che fiancheggia una diramazione del fiume Aterno.

Panorami tutti da gustare in queste giornate ottobrine che scaldano i colori della terra e della ancor verde vegetazione...un fondo valle che ho sempre attraversato in bici, ed oggi invece camminando con un ritmo più lento, che ti rende ancora più partecipe di tutta la sua bellezza.

La carrareccia intrapresa per il ritorno si interrompe purtroppo poco più avanti del punto in cui incontra il fiume e mi ha costretto ad aggirare dei terreni appena lavorati, per poi attraversare (facilmente) un piccolo fosso di irrigazione e ritrovare la facile strada che ci porta in completa tranquillità al punto di partenza.

Anello facile, panoramico e ricco di storia, praticamente per tutti, da poter fare anche con bambini al seguito.
panoramica

Vista verso Monte Ocre

Castello

Castello medievale di S.Eusanio (XII-XIII Secolo)

E' stato uno dei Castelli che contribuirono alla fondazione della città dell'Aquila nel 1254. Un vero e proprio piccolo borgo fortificato, databile al XII e XIII secolo. Probabilmente era usato solo nei periodi difficili, in cui c'era bisogno di difendersi da un forte pericolo. La vita ovviamente si svolgeva tutta intorno a questa fortificazione, che comunque assicurava un sicuro riparo da possibili attacchi. La vista di queste pietre, così abilmente costruite, mi ha fatto sempre riflettere (venivo qui da ragazzo, affascinato e rapito dall'atmosfera unica di questo luogo)...lo spessore delle murature, l'andamento della cinta fortificata, i bastioni difensivi, la porta d'ingresso ogivale (oggi rimurata) strategicamente nascosta, i resti delle abitazioni all'interno del recinto...sono elementi che a distanza di secoli, ci comunicano ancora quello che i nostri antenati hanno vissuto. Una realtà più difficile, completamente diversa dal nostro tempo. Credo che ogni tanto si debba riflettere su queste differenze così estreme...per cercare di capire il loro vissuto e confrontarlo con il nostro.
Waypoint

S. Eusanio Forconese

Religinė architektūra

La chiesa di S. Eusanio martire (VIII-IX- e XII Secolo)

Religinė architektūra

Chiesa della Madonna degli Angeli (accanto al Cimitero)

Intersezione

Bivio carrareccia

Paesaggio davvero stupendo, in tutte le stagioni. Sulle mappe IGM, questa pianura accanto alla diramazione del fiume Aterno, è denominata "i Prati" e si estende fra gli abitati di S. Eusanio Forconese, Casentino, Fossa e Monte Cerro. Attraversare questi terreni su carrarecce d'altri tempi, ti fa fare pace con te stesso e con tutto il mondo. Non devi fare altro che immergerti, osservare, ascoltare e respirare... I terreni sono tutt'ora coltivati, diversamente da quello che invece avviene in altri posti. Peccato che l'edilizia incombe, ho visto più avanti quasi a ridosso di Fossa, "costruzioni" che non hanno nulla a che fare con il contesto paesaggistico e con altre graziose abitazioni qui presenti. La Forza di questi posti è da cercare nella pura tradizione contadina che ha sempre sostenuto le sue genti...Lo Stato deve sostenere ed aiutare le nuove generazioni mantenendo assolutamente questa direzione. Non si possono trasformare Luoghi storici cosi preziosi in appendici di città frenetiche.
Waypoint

Punto di attraversamento verso la strada

Ponte

Ponte romano-medievale

Commenti

    You can or this trail