-
-
1.854 m
1.610 m
0
0,7
1,3
2,66 km

Visto 1456 volte, scaricato 2 volte

vicino Vallepietra, Lazio (Italia)

Da Cappadocia a Subiaco. Ho diviso il percorso in dieci parti per facilitare la ricerca dei sentieri su Google Earth.
Dalla cima del Monte Aurore seguendo le indicazioni del Sentiero numero 673c sono arrivato in breve tempo al Rifugio Campominio. Dalla Cima di Monte Autore il sentiero sarà tutto in discesa. Ho acceso quindi l’apparecchio con la registrazione ad alta voce del Libro La Storia di Elsa Morante ( per chi vuole scaricare i libri questo è l’indirizzo
http://www.radio.rai.it/radio3/terzo_anello/alta_voce/ ) e con tranquillità sono sceso giù fino a valle.

Informazioni utili

http://www.architetturaorlandi.com/rifugio-campo-minio.swf

http://campaegli.blogspot.it/2010/12/monte-livata-ecostazione-sciistica.html
Monte Livata : Ecostazione sciistica
Presentato il 18 dicembre scorso presso la regione Lazio il nuovo progetto della Livata Transport scrl. L'ecostazione nasce grazie alla collaborazione con l’assessorato regionale alle Politiche della Mobilità e Trasporto Pubblico Locale, dell’assessorato regionale all’Ambiente e Sviluppo sostenibile, della direzione del Parco Regionale Naturale Monti Simbruini e dei Comuni di Subiaco e Vallepietra.
La stazione non prevede risalita a fune, ma con apposito gatto delle nevi (Leitner LH 500), motoslitte e nastri trasportatori completamente rimovibili a stagione conclusa.
Le aree individuate per il primo "collaudo" sono quelle di Campo Minio,ed "anello di Monte Livata" (neve permettendo) . Previste nel progetto oltre la scuola di sci, anche escursioni con ciaspole che raggiungeranno Campaegli e Cervara ed sci alpinismo ed escursionistico in fuoripista verso Vallepietra.
L'innovativo gatto delle nevi verrà utilizzato anche per il trasporto turistico verso le vedute di Monte Autore.
Interessante è la creazione di un rifugio (Rifugio Nibbio) nell'area di Campo Minio.
Anche su questa ammirevole operazione che condivido resta a mio avviso una "debole" ombra in riguardo alla ormai "vecchia area della Monna" di cui non è ancora chiaro il destino, e che potrebbe rischiare l'abbandono e quindi il tramonto del progetto tanto pubblicizzato, che, in parte ha lasciato già i suoi ruderi nell'ambiente del parco e che quindi meriterebbe, in caso di abbandono definitivo una degna bonifica per riportare l'aree alla massima naturalità come previsto dalle norme che regolano le aree protette italiane.
http://www.archilovers.com/p30524/Comprensorio-sciistico-di-Monte-Livata

Il percorso è stato registrato con un GPS Oregon 450.
Oregon 450 ha un ricevitore GPS high-sensitivity con tecnologia HotFix-. consentendo le migliori prestazioni anche in condizioni ambientali avverse.
Oregon 450 permette di trasformare qualsiasi immagine cartografica in un formato compatibile con gli strumenti Garmin , rendendo possibile l’utilizzo di cartografie raster
Caratteristiche Principali
altimetro Bussola elettronica 3 assi auto compensata Memoria 850 MB di memoria interna per trasferimento cartografia e dati Cartografia Basemap mondiale con rilievi sfumati precaricato; 850 Mbyte di memoria interna per cartografia disponibile su DVD Map Source
Collegamento al PC Connessione USB High-speed per collegamento al PC
Dimensioni 5.8 x 11.4 x 3.5 cm
Dimensioni Display 3.8 x 6.3 x 7.6 cm
Risoluzione Display 240 x 400 pixels
Tecnologia Display Antiriflesso a colori TFT touchscreen
Peso 200 g con batterie
Alimentazione 2 AA batterie NiMH
Autonomia 10 ore
Impermeabilità si (IPX7)
Interfaccia USB e compatibile NMEA 0183
Memoria interna 850 MB
Waypoints 2000
Rotte 200
Registro traccia 10.000 punti, 200 tracce salvate
Bussola elettronica a 3 assi
Altimetro barometrico
Alba/Tramonto
Tavola maree
Calcolo area
Trasferimento wireless unit-yo-unit
Visualizzatore immagini
Garmin Connect si, compatibile
Clip con moschettone
Cavo USB


Commenti

    You can or this trail